22/07/2016 Tra giardini, fontane e intrighi amorosi

Ho replicato a Villa Cagnola, questa volta è andata meglio.
Ho sentito il pianista, mio conoscente, Marco Cadario che accompagnava un baritono e un soprano con la collaborazione di un corno inglese.
Il tempo era a rischio, doveva esserci il temporale ma per fortuna non ci è stato.
Il porticato si è riempito talmente che all'ultimo hanno aggiunto sedie.Eravamo all'incirca 400 persone.
Il M°Cadario ha interpretato un suo arrangiamento tratto dal tuo stellato soglio - Mosè di Rossini.
E' stato stuplendo, sembrava che a suonare erano tre persone.
Bravissimo Maestro!!!

Leggi tutto l'articolo