Bologna, la musica e il canto. Bolognabyme.

Bolognabyme 6) Si sa che i bolognesi sono un popolo di melomani.
Tutti musicisti, tutti suonano, e chi non sa suonare canta.
La musica viene insegnata fin da piccini.
Non per niente quella fucina di cantanti in erba che è il Piccolo Coro dell'Antoniano è nato qui, appena fuori dal circolo anarchico di porta Santo Stefano, zona sudest.
Il Mago Zurlì Cino Tortorella si è dovuto trasferire qui per poter lanciare lo Zecchino d'Oro nel 1959.
In via D'Azeglio, di fianco a San Petronio, è la casa di Lucio Dalla, oggi sede dell'omonima fondazione e in alcune giornate visitabile, con un grande affresco stilizzato del cantante sul muro esterno.
Nell'adiacente piazzetta dei Celestini, meta di pellegrinaggi degli ammiratori, la fondazione aveva collocato una bella statua bronzea del cantante seduto su una panchina.
I turisti si sedevano a turno per farsi una foto col cantante.
Dopo qualche mese la fondazione se l'è ripresa con gran disappunto di tutti.
Peccato.
E' dubbio se la piazza grande cantat...

Leggi tutto l'articolo