CASTRAZIONI ETNICHE PER STUPRATORI DELL'ALTRO MONDO

L’arresto, a Roma, di un cittadino bangladese, accusato di stupro e rapina contro una giovane finlandese, alimenterà l’isterica campagna mediatica che rappresenta la violenza sessista come un’emergenza, invece che come un dato strutturale e trasversale.Trasversale e strutturale come mostra esemplarmente il caso dei due carabinieri di Firenze, indagati per stupro e per ora solo sospesi dal servizio.
C’è da auspicare almeno che Claudia Nozzetti, assessora della giunta pentastellata di Venaria Reale, non osi ripetere ciò che ha scritto, in un italiano assai grezzo, sui presunti stupratori alieni di Rimini: «E’ spero che li obblighino a tagliarselo l’un l’altro è a farglielo mangiare».IL TRATTAMENTO delle notizie relative alla violenza sessista, differenziato secondo la nazionalità o l’origine dei violentatori, è ben esemplificato da quello che solo in apparenza è un dettaglio.
A proposito dei presunti stupratori in divisa nessun organo d’informazione ha osato adoperare le pur abituali met...

Leggi tutto l'articolo