Chi vuole dividere il Movimento per la Vita?

Il presidente Carlo Casini risponde alle critiche di Antonio Gaspari ROMA, martedì, 2 novembre 2010 (ZENIT.org).- Non si sa perchè o come, sta di fatto che nei mesi da giugno a ottobre, sono apparsi sulla stampa nazionale articoli di critica al Movimento per la Vita (MpV).
Si tratta di critiche che sono state sollevate da persone che si collocano nella galassia dei pro-life.
Carlo Casini, presidente e figura storica del MpV, ha cercato di capire le origini delle opposizioni, ha incontrato gli autori di tali critiche, ed ha poi deciso di rispondere in forma scritta con un articolato documento pubblicato sul sito del MpV.
Ha scritto il presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo: “Da molti vengo sollecitato a reagire agli attacchi portati contro il Movimento per la vita e contro me negli ultimi mesi.
Se non rispondi – dicono – lasci credere che quanto si scrive è vero: per il bene del Movimento devi rispondere.
Altri suggeriscono di tenere un atteggiamento di indifferenza: di fronte ai fatti, le critiche più o meno astiose cadranno da sé – dicono.
Io condivido, piuttosto la seconda linea, ma non voglio lasciare nella inquietudine e nelle scoramento gli amici che mi domandano un chiarimento”.
Il presidente del MpV spiega di non temere gli attacchi degli organi di stampa, a cui è abituato dopo oltre trenta anni di impegno militante a favore della vita nascente, ma di temere che “i fraintendimenti, le incomprensioni e persino le falsità” possano scoraggiare e confondere i tanti sostenitori dei progetti a favore della vita e della famiglia.
“Giovanni Polo II - ha ricordato l’onorevole Casini - ci ha detto nel giugno 2003: ‘Dio voglia che strettamente uniti tra di voi continuiate ad essere una forza di rinnovamento e di speranza nella società’.
In precedenza ci aveva detto: ‘La storia dimostrerà la grande importanza dei Movimenti per la vita nel mondo’.
Prima ancora, nel 1987, ci aveva incoraggiato dicendo: ‘Non vi spaventi la difficoltà del compito, voi lavorate per restituire all’Europa la sua vera identità’”.
“E Benedetto XVI nell’udienza concessa al Movimento per la vita il 12 maggio 2009 ha confermato: ‘Il 22 maggio 1998 Giovanni Paolo II vi esortava a perseverare nel vostro impegno […] Dieci anni dopo sono io a ringraziarvi per il servizio che avete reso alla Chiesa e alla società […] proseguite su questo cammino e non abbiate paura perché il sorriso della vita trionfi sulle labbra di tutti i bambini e delle loro mamme’”.
“In [...]

Leggi tutto l'articolo