Cosa fare a Formentera, dove si trova il paradiso delle Baleari

L’isola dei sogni e dell’estate, del sole e del relax: è Formentera, nell’arcipelago delle Baleari, al largo delle coste spagnole del Mar Mediterraneo.
Un’isola di 83 chilometri quadrati e 12 mila abitanti, quasi completamente pianeggiante, con un solo altopiano che sfiora i 200 metri sul livello del mare.
Un’isola ideale per riprendersi dalle follie notturne della più allegra e festaiola Ibiza.
Formentera, con le sue lunghe spiagge dorate, tranquille, solitarie in alcuni casi, dove specchiarsi nelle onde cristalline e deliziarsi alla vista delle alture verdi mosse dalla brezza leggere che sale dal mare.
Playa de Illetas e Playa Levante sono le due spiagge sulla punta nord dell’isola, un tratto di costa tra i più frequentati di Formentera, dove i servizi per i turisti sono più numerosi ed efficienti.
Per chi desidera una più completa tranquillità ed è alla ricerca di qualche spazio, una qualche spiaggia libera per praticare senza affanno il nudismo (che è di fatto una pratica legale in tutta la Spagna), c'è Espalmador.
Basta dunque raggiungere il vicinissimo isolotto di Espalmador, un paradiso naturale disabitato dove l’unica costruzione è la vecchia torre di guardia saracena per trovare maggiore tranquillità.
Qui la quiete è totale e praticamente tutte le spiagge sono frequentate da nudisti: S’Alga, Sa Torreta, Sa Senyora, En Pou.
Per raggiungere l’isola occorre affittare una barca privata: dista solo 2 chilometri da Playa de Illetas.
All’opposto, Cala Saona e la spiaggia di Migjorn si caratterizzano per la privacy e la tranquillità che qui si respira.
La prima, con l’azzurro del mare che si staglia contro il rosso degli scogli, dona un panorama naturale davvero raro; la seconda è tra le più grandi dell’isola ma, poiché posizionata nell’estremo sud dell’isola, è anche la meno frequentata.
Il principale nucleo urbano è Sant Francesc Xavier de Formentera.
Sulla piazzetta, il centro della vita sociale del paese, si affaccia la caratteristica chiesa parrocchiale, risalente al XVIII secolo, che è priva di finestre perché inizialmente era usata anche come fortezza e luogo di protezione per i civili dagli attacchi dei pirati, che spesso depredavano l’isola di Formentera e che furono la causa del suo spopolamento.
Sant Ferran de ses Roques, El Pilar de la Mola, Es Pujols e la Savina sono gli altri centri di Formentera.
A Sant Ferran, ricco di bar e ristoranti, c’è uno dei luoghi storici dell’isola, il Fonda Pepe, celebre ritrovo dei figli dei fiori negli [...]

Leggi tutto l'articolo