Cucchi:colpe medici ma sarebbe morto

(ANSA) - ROMA, 07 OTT - I cinque medici del 'Pertini' assolti nel processo d'appello bis dall'accusa di avere avuto responsabilità nella morte di Stefano Cucchi, il geometra romano arrestato nella capitale per droga nell'ottobre 2009 e morto una settimana in ospedale, "hanno colposamente omesso di diagnosticare la sindrome da inanizione" ma "appare logicamente poco probabile che Cucchi si sarebbe salvato".
Lo si legge nelle motivazioni della sentenza di assoluzione.