Due poesie di Aldo Palazzeschi

due poesie di Aldo Palazzeschi1.
E LASCIATEMI DIVERTIRE Tri, tri triFru fru fru,uhi uhi uhi,ihu ihu, ihu.Il poeta si diverte,pazzamente,smisuratamente.Non lo state a insolentire,lasciatelo divertirepoveretto,queste piccole corbelleriesono il suo diletto.Cucù rurù,rurù cucù,cuccuccurucù!Cosa sono queste indecenze?Queste strofe bisbetiche?Licenze, licenze,licenze poetiche,Sono la mia passione.Farafarafarafa,Tarataratarata,Paraparaparapa,Laralaralarala!Sapete cosa sono?Sono robe avanzate,non sono grullerie,sono la...
spazzaturadelle altre poesie,Bubububu,fufufufu,Friù!Friù!Se d’un qualunque nessoson prive,perché le scrivequel fesso?Bilobilobiobilobiloblum!Filofilofilofilofiloflum!Bilolù.
Filolù,U.Non è vero che non voglion dire,vogliono dire qualcosa.Voglion dire...come quando uno si mette a cantaresenza saper le parole.Una cosa molto volgare.Ebbene, così mi piace di fare.Aaaaa!Eeeee!liii!Qoooo!Uuuuu!A! E! I! O! U!Ma giovinotto,diteci un poco una cosa,non è la vostra una posa,di voler con cosi pocotenere alimentatoun sì gran foco?Huisc...
Huiusc...Huisciu...
sciu sciu,Sciukoku...
Koku koku,Sciukoku.Come si deve fare a capire?Avete delle belle pretese,sembra ormai che scriviatein giapponese,Abi, alì, alarì.Riririri!Ri.Lasciate pure che si sbizzarrisca,anzi, è bene che non lo finisca,il divertimento gli costerà caro:gli daranno del somaro.Labalafalalafalalaeppoi lala...e lala, lalalalala lalala.Certo è un azzardo un po’ fortescrivere delle cose così,che ci son professori, oggidì,a tutte le porte.Ahahahahahahah!Ahahahahahahah!Ahahahahahahah!Infine,io ho pienamente ragione,i tempi sono cambiati,gli uomini non domandano più nulladai poeti:e lasciatemi divertire!++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++2.
IL SALTIMBANCOChi sono?Son forse un poeta?No certo.Non scrive che una parola, ben strana,la penna dell' anima mia:follìa.Son dunque un pittore?Neanche.Non à che un colorela tavolozza dell' anima mia:malinconìa.Un musico allora?Nemmeno.Non c'è che una notanella tastiera dell' anima mia:nostalgìa.Son dunque...
che cosa?Io metto una lentedinanzi al mio core,per farlo vedere alla gente.Chi sono?Il saltimbanco dell' anima mia.

Leggi tutto l'articolo