Effetto dividendi a Piazza Affari

(Teleborsa) - Finale in territorio negativo per le principali borse europee dove la maglia nera va a Piazza Affari con gli indici penalizzati dallo stacco cedole di molte società.  L'Euro / Dollaro USA continua gli scambi a 1,12 Euro / Dollaro USA, con un aumento dello 0,96%.
Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,38%.
Forte rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mette a segno un guadagno dell'1,59%.
Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota 173 punti base, mostrando un piccolo calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,12%.
Tra le principali Borse europee resta vicino alla parità Francoforte (-0,15%). Resistente Londra, che segna un piccolo aumento dello 0,34%.
Chiude piatta Parigi. Giornata “no” per la Borsa italiana, in flessione dell'1,15% sul FTSE MIB.  Nella Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,45 miliardi di euro, in calo di 665,3 milioni di euro, rispetto ai 3,11 miliardi della vigilia; i volumi si sono attestati a 0,64 miliardi di azioni, rispetto ai 0,75 miliardi precedenti.
Tra i 215 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 147, mentre 61 hanno terminato in calo.
Sostanzialmente stabili le restanti 7 azioni.
Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Immobiliare (+1,64%), Chimico (+1,41%) e Vendite al dettaglio (+1,30%).
Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti Assicurativo (-2,52%), Servizi per la finanza (-1,92%) e Tecnologico (-1,65%).
Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, decolla Yoox, con un importante progresso del 3,09%.
In evidenza Unipol, che mostra un fortissimo incremento del 2,92%.
Tra le banche, vola Intesa Sanpaolo, con una marcata risalita del 2,36%.
Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Generali Assicurazioni, che ha chiuso a -3,37%.  Vendite a piene mani su Exor, che soffre un decremento del 2,37%.
Pessima performance per STMicroelectronics, che registra un ribasso del 2,11%.
Seduta negativa per Leonardo, che chiude gli scambi con una perdita dell'1,85%.

Leggi tutto l'articolo