Favino emoziona con monologo da Koltes

(ANSA) – SANREMO, 10 FEB – Il sorprendente Piefrancesco Favino sa fare anche ‘l”uomo della parola’: stasera porta sul palco dell’Ariston un brano da La notte poco prima della foresta di Bernard-Marie Koltès, storia di estraneità e di esclusione, appena andata in scena all’Ambra Jovinelli di Roma.
Un pezzo che l’attore, in un crescendo di pathos, recita con le lacrime agli occhi.
Sul finale entrano in scena Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni, che intonano insieme Mio fratello che guardi il mondo di Ivano Fossati.
E la commozione contagia anche Baglioni.

Leggi tutto l'articolo