Fibrosi Cistica: parte campagna "BikeTour-Pedalando"

(ANSA) - ROMA, 30 SET - Parte "Pedalando" la XII Campagna Nazionale della Ricerca sulla Fibrosi Cistica promossa dalla Fondazione-Onlus, con il BikeTour-Pedalando, un libro che è anche un viaggio, diario di bordo di un'avventura dedicata a chi soffre di questa malattia genetica grave e considerata la più diffusa.
La campagna di sensibilizzazione BikeTour-Pedalando, presentata oggi a Roma, è il racconto per immagini dell'iniziativa sportiva charity nata nel 2012 da un'idea di Matteo Marzotto, vicepresidente FFC Onlus, che ha condiviso con i volontari delle delegazioni e dei gruppi di sostegno FFC e un gruppo di amici, che in sella alle loro biciclette hanno attraversato l'Italia pedalando da Nord a Sud per infondere un messaggio di speranza a sostegno dei malati e delle loro famiglie.
Presenti stamani anche il presidente del Coni Giovanni Malagò, il testimonial della campagna Carlo Verdone e Andrea Abodi, presidente della Lega Serie B che per sette giornate e 77 gare, dal 20 settembre al 25 ottobre, sosterrà la Fondazione attraverso B Solidale.
"La Lega Serie B - ha detto Abodi - si è posto il problema di come rapportarsi con il terzo settore in modo non routinario.
E' nata così B Solidale che anche quest'anno ha accolto cinque onlus, fra cui quella di Matteo Marzotto.
Se vogliamo che il calcio resti un fenomeno popolare, dobbiamo tornare con i piedi per terra e abbandonare atteggiamenti da divi, regalando alla gente quello che chiede, prossimità, vicinanza e passione".
Il progetto editoriale social & benefit responsibility edito da Rizzoli, sarà disponibile nelle librerie a partire dal 1 ottobre.
Tutto il ricavato dalla vendita sarà devoluto a favore della ricerca promossa dalla Fondazione, Agenzia Italiana della Ricerca FC, riconosciuta dal Miur come Ente promotore dell'attività di ricerca scientifica Fc.(ANSA).