Giletti riapre il caso: la villa di Montalbano sarà abbattuta?

Massimo Giletti, durante L’Arena, è tornato su un tema assai scottante: l’abusivismo edilizio e le demolizioni di Licata.
A mesi di distanza dal primo servizio dedicato a questa delicata questione, il conduttore con l’apporto della sua redazione ha realizzato un servizio sull’argomento.
Una vicenda che investe anche la nota villa del commissario Montalbano, a Marinella.
Quel luogo, disegnato dall’immaginazione dello scrittore Andrea Camilleri, potrebbe essere cancellato per rimuovere un abuso.
In studio, presente anche il sindaco Angelo Cambiano, che ha subito in questi mesi minacce, che al momento stando a quanto riferisce lui stesso è sotto scorta.
L’ultima intimidazione risale a pochi giorni fa, quando un proiettile inesploso è stato trovato davanti al Comune, fatto gravissimo riferito proprio da Giletti in diretta.
“Mi trovo in questa situazione solo perché ho fatto il mio dovere, – ha detto il primo cittadino durante il talk – ho ricevuto un ordine da parte della procura della repubblica di Agrigento, ed ho avviato il percorso per le demolizioni d’immobili abusivi costruiti entro i 150 metri dalla costa.
Ma i cittadini pensano che è il sindaco che vuole demolire”.
I problemi di abusivismo riguarderebbero anche la dimora di Montalbano, che già in un’inchiesta de Le Iene (che potete vedere nel video sopra) era stata indicata come costruzione abusiva e che, dunque, andrebbe soggetta a demolizione considerando, in particolare, l’opera della procura di Agrigento in questa direzione.

Leggi tutto l'articolo