Ho sposato una vegana di Fausto Brizzi

Ho sposato un vegana di Fausto Brizzi è il racconto autobiografico della sofferta iniziazione al mondo vegano a cui il regista italiano si è sottoposto per amore di Claudia Zanella, la donna che è diventata sua moglie. 
Tra il liberatorio e l'ironico Brizzi ricostruisce un susseguirsi di episodi al limite dell'assurdo e molto lontani da una vita di coppia e sociale improntata sulla democrazia. Vicissitudini che lo mettono non poco alla prova, scandendo un repentino e - quasi - violento ritrovarsi catapultato in un regime di vita radicalmente diverso dal suo.
I ‹‹non vegani›› per mia moglie appartengono a una razza inferiore, sono una setta, molto diffusa, di sanguinari assassini, degni soltanto di passare il resto della vita in tristezza o in povertà, oppure richiusi per sempre ad Alcatraz, riaperto apposta. 
Già al primo appuntamento, che il malcapitato protagonista sceglie di ambientare in un romantico ristorantino specializzato in carne, salumi e latticini Doc, Claudia rivela la ter...

Leggi tutto l'articolo