Il Parco rischia di perdere la riserva marina a Tremiti

Il Parco rischia di perdere la riserva marina a Tremiti Stampa Email Il Parco del Gargano chiude il 2017 guardando con fiducia al 2018, al cui orizzonte si staglia l’arrivo del nuovo presidente dell’ente per il prossimo quinquennio (2018-2023).
Il governatore di Puglia Mi-chele Emiliano lo scorso 11 dicembre ha indicato al ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti il nome dell’avvocato peschiciano Gianni Maggiano, uno dei tre nominativi della tema varata dai sindaci (dentro anche Raffaele Vigilante, altro peschiciano) a febbraio scorso.
Si è in attesa dell’ok ministeriale che dovrebbe arrivare nonostante lo scioglimento delle Camere, poiché le commissioni parlamentari per il dovuto parere (non vincolante, si badi bene) continuano a restare in piedi, cioè ad essere operanti.
In via Sant’Antonio Abate, a Monte Sant’Angelo, l’attuale stato dell’arte induce alla speranza per il futuro.
Cets (carta europea del turismo sostenibile), piano del Parco approvato (manca so...

Leggi tutto l'articolo