Istruzione, in Senato primo sì all’insegnamento di Costituzione e cittadinanza europea nelle scuole dell’obbligo

(Teleborsa) - E' di queste ore il consenso formale, da parte della commissione Politiche dell’Unione europea del Senato, per il disegno di legge per l’introduzione dell’insegnamento di Costituzione e cittadinanza europea nelle scuole dell’obbligo.
Il testo mira a introdurre nelle scuole dell’obbligo l’insegnamento e il processo formativo con cui gli studenti acquisiscono la consapevolezza di diventare soggetti attivi e protagonisti della comunità europea informata ai principi e ai valori della Costituzione italiana e delle norme dell’Unione europea.
In particolare, l’insegnamento è articolato su un orario di almeno quattro ore mensili con votazione finale a cura di docenti adeguatamente formati.
Gli oneri derivanti dalla formazione di personale docente di Costituzione e cittadinanza europea verrebbero finanziati attraverso il Fondo sociale europeo 2014-2020.
“Lo abbiamo sempre detto e lo ripetiamo ancora di più oggi, in occasione di questa lodevole iniziativa parlamentare: l’Europa non è solo quella dell’euro e dei finanziamenti, ma essere stato membro significa anche e soprattutto rispettare le norme europee.
E laddove i singoli Paesi fanno orecchie da mercante, si deve comunque dare seguito alle sentenze emesse dai tribunali successivamente ai reclami e ricorsi formulati dai cittadini che non ce la fanno più a sentirsi presi in giro” ha commentato il presidente nazionale Anief Marcello Pacifico.

Leggi tutto l'articolo