La laicità (Marco Paolini)

Perché laicità di per sè è un senso etico, credo, è una regola non scritta che ti tiene insieme, è un codice,
che viene prima del genuflettersi verso l’oriente o del farsi il segno della croce.
Se tu avessi quello, non importa se tu genufletti verso oriente o se ti fai il segno della croce.
Ma se tu hai solo il segno della croce o solo il genufletterti e lì il problema.
La laicità non è soltanto sapere che risposte dare ai casi di coscienza,
è identità,
è qualcosa che si è sedimentato nel tempo e se ne parliamo è perché non riusciamo a definirla, a trovarla.
L’angelo, il diavolo, ti tirano come vuoi.
Chi è che non crede più agli angeli custodi? Tutti, è comodo credere agli angeli custodi.
Sono epifenomeni della religione non molto diversi dalle veline, gli angeli custodi.
E’ tutto prèt a porter.
(http://tv.repubblica.it/dossier/eluana/no-alla-religione-pret-a-porter/29179?video)

Leggi tutto l'articolo