La moglie di Brizzi: "Difendo Fausto, è tribunale mediatico. Sono barricata in casa con mia figlia"

«Mi addolora molto ascoltare le accuse rivolte a Fausto perché non corrispondono in nessun modo alla persona che conosco, pur nutrendo il massimo rispetto per le donne che si sono sentite ferite»: lo scrive Claudia Zanella, moglie di Fausto Brizzi parlando di «tribunale mediatico».

«Gli sono vicina - aggiunge - perché così avviene tra una moglie e un marito quando si affrontano periodi difficili. Sono barricata in casa e non posso nemmeno portare mia figlia al parco: anche questa può essere considerata violenza sulle donne».

Leggi tutto l'articolo