La propaganda nel collegio

La propaganda nel collegio- E che me dà? ducento lire sole?ducento lire? Pe' l'amor de Dio!Costa più a me! J'ho fatto un lavorìoche già ciavrò lograto (1) un par de sôle (2).E ho da trattà co' certe canajoleche, si sapesse, signorino mio...Eppuro, vede? appena arivo ioconvinco tutti quanti in du' parole.Sarò teppista, sì, ma je so' amicoe cerco d'appoggiaje l'elezzioneperfino ne li posti che nun dico;c'è infatti Nena, quella co' li nei,ch'ogni notte se pianta sur cantone (3)e dice a tutti de votà pe' lei.Note:1 Consumato.2 Di suole.3 All'angolo della strada.Trilussa21 ottobre 1913.
Da: Ommini e bestie - Elezzioni, 1923Trilussa, Tutte le poesie, Mondadori, 1954, pag.
371

Leggi tutto l'articolo