Mambro, mai mentito sulla Strage

(ANSA) – BOLOGNA, 30 MAG – “Io non ho mai mentito, ho sempre avuto un atteggiamento di confronto, ho sempre cercato di dare agli inquirenti tutto quello che poteva servire a raccontare la nostra storia e dimostrare come le nostre azioni non avessero a che fare con la strage di Bologna”.
Torna in aula Francesca Mambro e ribadisce di essere innocente, nel corso del processo a Gilberto Cavallini per concorso nella strage del 2 agosto 1980.
L’ex nar, condannata in via definitiva per l’attentato che fece 85 morti e 200 feriti, ha ripreso la testimonianza davanti alla Corte d’Assise.
Rispondendo alle domande dei pm Antonello Gustapane ed Enrico Cieri sul linguaggio nelle rivendicazioni dell’epoca, come per l’omicidio del giudice Amato ucciso nel giugno dell’80, l’ex Nar ha detto di riconoscere i concetti espressi, ma di non ricordare esattamente di aver partecipato alla stesura.
“Sono tanti anni che perseguo un’altra strada – ha sottolineato Mambro rivendicando la lontananza da quel periodo – quella della giustizia riparativa”.

Leggi tutto l'articolo