Minniti contro "Marcia su Roma" di Fn: in contrasto con norme

Roma, (askanews) - "Nei giorni scorsi gli organi di informazione hanno dato ampio rilievo all'iniziativa pubblicizzata sui social dal movimento politico Forza Nuova (Fn) concernente una manifestazione con corteo definita 'Marcia dei patrioti', altresì presentata come 'Marcia su Roma' ma preannunciata per il prossimo 28 ottobre.
Preciso al riguardo che ad oggi non è pervenuto alcun formale preavviso della manifestazione, che secondo la normativa vigente deve essere presentata dai promotori almeno tre giorni prima dello svolgimento": lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, rispondendo al question time a una interrogazione sulle iniziative in merito alla prevista manifestazione di Forza Nuova rievocativa della marcia su Roma.
"Mi preme comunque sottolineare che la data annunciata per la manifestazione richiama in modo palese l'atto di nascita del regime fascista", ha sottolineato.
"E' evidente al riguardo che una manifestazione dai siffatti connotati si porrebbe in chiaro contrasto con l'ordinamento giuridico, che prevede in materia alcuni fondamentali presidi di legalità, con la legge Scelba, che vieta la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del disciolto partito fascista e punisce l'apologia del fascismo, alla cosiddetta legge Mancino, che offre specifici strumenti per la prevenzione e contrasto dell'antisemitismo, del razzismo, della xenofobia con l'introduzione della fondamentale condanna di gesti, azioni e slogan legati all'ideologia nazifascista", ha concluso.

Leggi tutto l'articolo