Otto miliardari hanno la ricchezza di 3.6 mld di persone. Da Gates a Zuckerberg, ecco chi sono

La disuguaglianza cresce nel mondo.
Ed anche in Italia.
Bastano i primi 8 'Paperoni' del pianeta per fare la ricchezza dei 3,6 miliardi più poveri.
Il rapporto Oxfam - la ong britannica attenta all'economia sociale - conferma che l'1% dei più facoltosi al mondo possiede quanto il restante 99%.
E lancia l'allarme: in un contesto di crescenti contrasti la ricchezza cumulata da un'esigua minoranza di super ricchi sta crescendo a dismisura tanto che tra 25 anni potremmo trovarsi di fronte al primo «trillionario», con una ricchezza superiore ai 1.000 miliardi di dollari.
Gli otto supermiliardari sono Bill Gates, famigerato fondatore di Microsoft (patrimonio da 75 miliardi di dollari); Amancio Ortega, fondatore di Zara e secondo uomo più ricco al mondo (67 miliardi); Warren Buffett, finanziere americano con quote in Coca Cola, Ibm e P&G (60,8 miliardi); Carlos Slim, boss messicano delle telecomunicazioni (50 miliardi); Jeff Bezos, papà di Amazon (45,2 miliardi); Mark Zuckerberg, patron e fondatore di Facebook e il più giovane della lista (44,6 miliardi); Larry Ellison, cofondatore ed ex ad di Oracle (43,6 miliardi); e infine Michael Bloomberg, ex sindaco di New York e proprietario della media company che porta il suo nome (40 miliardi di patrimonio).
Il rapporto aggiorna i dati della disuguaglianza in occasione dell'appuntamento del World Economic Forum che vede i potenti del mondo riuniti a Davos, nella cittadina svizzera del cantone dei Grigioni nota per la sua «montagna incantata» raccontata da Thomas Mann.
Viene così accompagnato da una petizione rivolta ai governi.
Del resto il quadro che ne emerge non registra miglioramenti.
Nemmeno in Italia.
Nel Belpaese bastano i primi sette miliardari indicati nella classifica di Forbes - un elenco che va dalla Rosa Anna Magno Garavoglia del gruppo Campari a Giorgio Armani, da Gianfelice Rocca a Silvio Berlusconi passando per Giuseppe De Longhi e Augusto e Giorgio Perfetti - per eguagliare quanto possiede il 30% dei concittadini più poveri.
L'1% più ricco degli italiani possiede il 25% della ricchezza nazionale (mentre l'anno precedente si attestava al 23%).
Oxfam Italia ha elaborato i dati dividendo la popolazione italiana in diversi gruppi e attribuendo loro i valori della ricchezza nazionale netta, che nel 2016, si è attestata a 9.973 miliardi di dollari.
Il 20% della popolazione più ricca detiene da sola poco più del 69% di questo valore nazionale, il successivo 20% controlla il 17,6% della ricchezza, lasciando al 60% degli altri concittadini appena il 13,3%.
Ma [...]

Leggi tutto l'articolo