PERCHE' TIFIAMO PER LE SQUADRE DEL SUD

Dal 1898 al 1912 il campionato italiano di calcio fu riservato alle sole squadre del nord, in particolare del nascente triangolo idustriale Torino, Genova e Milano.
Nel 1912 per garantire la definitiva patente di nazionalità al titolo, la FIGC aveva però bisogno che il campionato coinvolgesse anche tutto il Centro e il Sud, e non solo la Pianura Padana.Nel campionato 1915-1916 la Coppa Federale fu il torneo sostitutivo del campionato italiano di calcio e fece, allora, discutere la decisione unilaterale della Federazione di escludere dal torneo le squadre del Centrosud, le quali affidarono alla Gazzetta dello Sport la loro vibrante protesta.Dal 1926 al 1929 i princìpi di unità nazionale portati avanti dal fascismo mal si rispecchiavano in un torneo che fin dalla sua nascita era stato nettamente suddiviso fra un campionato di un Nord diventato ricco, al quale afferivano tutte le importanti società calcistiche italiane, e uno di un Sud ridotto in povertà e contraddistinto dal...

Leggi tutto l'articolo