PMI e cinema, dalla Regione Lazio finanziamenti per 10 milioni di euro

La Giunta Regionale del Lazio approva due bandi dedicati alle piccole e medie imprese che investono nel settore dell’audiovisivo.
Un bando è dedicato alle PMI che vogliono sviluppare di tecnologie per il restauro di contenuti del passato, mentre il secondo finanziamento è rivolto ai cinema e ai teatri che vogliono realizzare dei progetti relativi all’abbattimento di barriere architettoniche e ausili audiovisivi per i LIS per dare l’opportunità a tutti i cittadini di usufruire degli spettacoli.
I fondi saranno a fondo perduto e copriranno la gran parte degli investimenti delle piccole e medie imprese.
Fondo per il restauro dei materiali audiovisivi Il bando più consistente riguarda le piccole e medie imprese che vogliono realizzare tecnologie per il restauro di materiali audiovisivi del passato.
La Regione Lazio mette a disposizione delle aziende 9,26 milioni di euro, di cui 5,29 milioni riservati ai progetti semplici e 3,97 milioni ai progetti integrati.
Oltre allo sviluppo di tecnologie per la diffusione cross-mediale del materiale audiovisivo, le piccole e medie imprese potranno presentare dei progetti per lo sviluppo di applicazioni inerenti al settore della medicina, della salute e del benessere.
Per presentare la propria domanda si dovrà utilizzare una piattaforma online che sarà realizzata appositamente per il bando.
L’apertura per la presentazione delle domande ci sarà il 14 settembre alle ore 2.
Successivamente si dovrà inviare la domanda anche attraverso posta elettronica certificata, in questo caso gli “sportelli” apriranno il 10 ottobre alle 12 e si chiuderanno il 12 dicembre alle 12 per i progetti semplici, mentre per quelli integrati l’apertura sarà sempre il 10 ottobre alle 12 ma la chiusura è posticipata alle 12 del 9 gennaio 2018.
Per la realizzazione dei progetti semplici le PMI avranno dodici mesi di tempo dalla concessione della sovvenzione Bando per i cinema all’aperto Il secondo bando da un milione di euro è dedicato ai teatri e ai cinema al chiuso e all’aperto che vogliono investire per abbattere le barriere architettoniche o realizzare dei supporti per gli interpreti LIS in modo da permettere a tutti i cittadini di usufruire degli spettacoli.
Il contributo massimo per ogni progetto è di 40mila euro e potrà coprire al massimo il 60% della spesa finale.
Potranno beneficiare del fondo solo i proprietari che hanno svolto attività di intrattenimento per un totale di almeno 100 giorni nel 2016 e che non abbiano ricevuto nel triennio 2015-2017 contributi statali superiori ai [...]

Leggi tutto l'articolo