Pietro D’Agostino. Vedo un suono accanto a me. Sinestesia

di G. Regnani
gerardo.regnani@gmail.com
https://www.pietrodagostino.com
Pietro D’Agostino. Vedo un suono accanto a me. Sinestesia
(versione non estesa)
Le poetiche e, a tratti, arcane immagini in b/n di Vedo un suono accanto a me sono state realizzate dalla fine degli Anni ‘90, nel corso di piccole esplorazioni solitarie, inizialmente senza una fotocamera, in alcune aree verdi di Roma.
Queste fotografie mi hanno innanzitutto portato ad immaginare l’autore alle prese con una sua personale rilettura di quei luoghi, come ai tempi del Grand Tour. La Città eterna, tra le tappe del mitico Tour, è stata infatti una delle più note, così come la campagna romana e le aree boschive, anch’esse ricche di scorci suggestivi.
Questo spunto, mi ha ricordato anche come la fotografia, sin dagli albori, si sia con il tempo radicata nell’immaginario collettivo come una sorta di meravigliosa “arte facile”: fama tuttora viva, fondata anche sull’infelice idea di considerarla come una banale arte “meccanica...

Leggi tutto l'articolo