Pioggia, neve, vento: sull’Italia, un assaggio di inverno

Dopo un ottobre mite, e un inizio d’autunno all’insegna del sole e del bel tempo, il freddo è finalmente arrivato.
Sembra che, sull’Italia, si stia in questi giorni vivendo un vero e proprio assaggio d’inverno.
E, la “colpa”, è delle correnti d’aria molto fredda provenienti dal nord, che stanno portando – e porteranno nei prossimi giorni – gli ingredienti tipici della stagione invernale su gran parte della penisola.
Ad annunciarlo sono gli esperti di Meteo Giuliacci: se già a partire da questo lunedì a dominare il Paese saranno pioggia, neve e freddo, presto la situazione evolverà ulteriormente, con venti burrascosi che spazzeranno da molti dei nostri mari.
Solo il Nordovest, in questo lunedì 13 novembre, sarà parzialmente risparmiato dalle piogge.
Sulle Alpi e sull’Appennino Settentrionale, la neve cadrà invece anche a quote molto basse: sulle due catene montuose, infatti, i primi fiocchi si vedranno a quota 300 – 400 metri, e arriveranno a sfiorare le zone di pianura.
Anche l’Appennino Centrale si imbiancherà, ma a quote più alte: sotto i 1000 metri, saranno interessate dalla neve solamente alcune zone di Umbria, Marche e Toscana.
In Sardegna si registreranno i venti più intensi, con raffiche di Maestrale che colpiranno l’isola superando i 100 km/h di velocità.
Anche nei prossimi giorni, la situazione in Italia non migliorerà.
L’aria molto fredda che sta raggiungendo il Mediterraneo continuerà a soffiare, e porterà piogge per tutte le giornate di martedì e mercoledì, soprattutto sulle regioni centrali adriatiche e sul meridione, con nuove nevicate sull’Appennino Centrale.
Come conseguenza, le temperature continueranno gradualmente a scendere e la neve comincerà a farsi sempre più frequente, sebbene si posizionerà generalmente al di sopra dei 1000 metri.
Si può quindi dire che, l’inverno, è ufficialmente arrivato.
E se chi vive in città può doversi trovare a fare i conti con i disagi causati da neve, vento e forti piogge, chi ha in programma qualche giorno in montagna avrà invece di che gioire: finalmente, è arrivato il momento di mettersi ai piedi un paio di sci.
O di rilassarsi in una vasca termale all’aria aperta, mentre la neve imbianca dolcemente il paesaggio tutt’attorno.

Leggi tutto l'articolo