"Avvenne oggi": Rastrellamento del ghetto di Roma

RICORDANDO IL 16 OTTOBRE 1943
Il rastrellamento del ghetto di Roma fu una vera e propria retata di 1259 persone, di cui 689 donne, 363 uomini e 207 tra bambini e bambine quasi tutti appartenenti alla comunità ebraica -che a quella data contava tra le 8.000 e le 12.000 persone- effettuato dalle truppe tedesche della Gestapo tra le ore 05:30 e le ore 14:00 di sabato 16 ottobre 1943 (da cui il ricordo di questo giorno come Sabato nero), principalmente in Via del Portico d'Ottavia e nelle strade adiacenti ma anche in altre differenti zone della città di Roma.
Dopo il rilascio di un certo numero di componenti di famiglie di sangue misto o stranieri, 1 023 rastrellati furono deportati direttamente al campo di sterminio di Auschwitz.
Soltanto 16 di loro sopravvissero (15 uomini e una sola donna, Settimia Spizzichino, morta nel 2000). Con la scomparsa di Enzo Camerino nel 2014, il solo Lello Di Segni è ancora in vita tra i sopravvissuti.
Tutto cominciò dopo il “famigerato” 8 settembre 1943, pe...

Leggi tutto l'articolo