Salma Hayek confessa: "Weinstein è stato anche il mio mostro"

Salma Hayek allunga la lista delle denunce di molestie sessuali nei confronti del produttore americano Harvey Weinstein. L'attrice ha raccontato attraverso il New York Times di essere stata in più occasioni molestata sessualmente, minacciata di morte e di avere subito pressioni perché si facesse filmare in scene di sesso durante la lavorazione di "Frida" nel 2002. "Per anni, è stato il mio mostro", ha ammesso.

"Era un appassionato di cinema, un padre amorevole e un mostro", ha raccontato Salma Hayek nell'editoriale sul New York Times, parlando di Weinstein. Aggiungendo: "Non faceva per me fare la doccia con lui, o lasciare che guardasse mentre io facevo la doccia, oppure permettergli di farmi un massaggio o praticarmi sesso orale", L'attrice ha raccontato: "Per lui non ero un’artista, non ero nemmeno una persona. Ero una cosa, 'un corpo'". Ha svelato che il produttore tentava a tratti di persuaderla con "parole dolci", altre volte con minacce come: "Ti ucciderò, non credere che non ...

Leggi tutto l'articolo