Sanità Lombardia, i percorsi di cura sono il nuovo business?

Economia & Lobby | 3 dicembre 2017 (Domenico De Felice) Il Fatto QuotidianoHo partecipato, sabato 18 novembre, alla presentazione dell’assessore alla sanità della Regione Lombardia Gallera presso il palazzo della Regione, dei “vantaggi del nuovo percorso di cura per il paziente cronico”.
I punti positivi sono elencati nel libretto di presentazione: 1.
Più qualità della vita; 2. Più personalizzazione delle cure; 3. Più accompagnamento.Io sono rimasto basito dalle parole dell’assessore che ha reso positivo qualcosa che, a mio avviso, di positivo ha poco.
Intanto non ha ricordato che una delle “menti” della ennesima riforma sanitaria, Fabio Rizzi, è stato arrestato e l’ex assessore Mantovani è nuovamente indagato per appalti in sanità.
Diciamo una riforma che proprio non ha garanti iniziali affidabili.Ma poniamo che possa passare anche attraverso le imminenti elezioni regionali lombarde, ha effettivamente quei punti positivi citati? Intanto i numeri.
A Milano solo il 30% dei medici di b...

Leggi tutto l'articolo