"Sirt", la dieta che attiva i geni della magrezza

La dieta Sirt è l’ultima trovata in fatto di regimi alimentari per dimagrire.
Molto amata dalle star europee e anche da Pippa Middleton, è diventata famosa perché consente di mangiare cioccolato e di bere vino rosso.
Vediamo in cosa consiste e chi può seguirla.
Innanzitutto, dobbiamo dire che la dieta Sirt non è una moda passeggera ma, anzi, può essere un regime alimentare da seguire durante tutto l’anno, per sbloccare il metabolismo, aiutare a bruciare i grassi e avere anche degli effetti benefici per la salute.
La dieta Sirt è stata sviluppata da due nutrizionisti inglesi e si basa sull’assunzione di particolari alimenti che attivano le sirtuine, un gruppo di sette proteine cosiddette “della magrezza”.
I 20 alimenti (sirtfoods) in grado di attivare questi geni sono il cavolo, il vino rosso, le fragole, la cipolla, la soia, il prezzemolo, l’olio extravergine d'oliva, il cioccolato fondente (almeno l’85% di cacao), il tè verde Matcha, il grano saraceno, la curcuma, le noci, la rucola, i mirtilli, i capperi, il caffè, la cicoria rossa, il tofu, il peperoncino, i datteri.
Questi cibi vanno combinati tra loro secondo alcuni menu predefiniti, in modo da stimolare il metabolismo e perdere peso senza interferire sulla massa muscolare.
La prima fase dura circa una settimana e consiste in una riduzione piuttosto drastica delle calorie ingerite.
Secondo gli ideatori della dieta, nella prima settimana si dimagrisce di circa tre chili.
Nella seconda fase, invece, che dura circa due settimane, non ci sono limitazioni caloriche ma vanno inseriti nella dieta alcuni dei 20 alimenti che attivano le sirtuine.
Fa parte della dieta anche il succo verde, una bevanda fatta con cavolo, zenzero, tè Matcha, rucola, prezzemolo e mela, da consumare fino a tre volte al giorno.
Le due fasi della dieta possono essere ripetute fino a quando non si raggiunge il peso ideale ma i due nutrizionisti inglesi consigliano di cambiare definitivamente le proprie abitudini alimentari introducendo il regime Sirt, per avere benefici costanti anche sulla salute.
Finora non ci sono prove evidenti che questa dieta abbia effetti durevoli nel tempo, anche perché fa perdere troppi chili in poche settimane, per cui, prima di intraprendere questo regime alimentare, è sempre consigliabile consultare un nutrizionista.

Leggi tutto l'articolo