Terremoti, Clemente (ENEA): "Con nostri dispositivi risolviamo questione alla base" "

(Teleborsa) - In un Paese ad alto rischio sismico come l’Italia, ENEA ha sviluppato tecniche particolari antisismiche, fra cui dispositivi per l’isolamento sismico e la dissipazione energetica.
Partecipando ad un evento organizzato dall'Agenzia che si occupa di tecnologie, energia e sostenibilità, Teleborsa ha intervistato Paolo Clemente, ricercatore ENEA del Laboratorio ingegneria sismica e prevenzione di rischi naturali.
ENEA ha sviluppato tecniche particolari di protezione antisismica, fra cui dispositivi per l'isolamento sismico e la dissipazione energetica.
Per i non addetti ai lavori di che si tratta? “Si tratta di interporre fra la fondazione che rimane ancorata al suolo e l’edificio di elevazione dei dispositivi di isolamento sismico, che in pratica filtrano le azioni sismiche, in modo che queste ultime sulla sovrastruttura sono notevolmente ridotte", ha spiegato il ricercatore.
"In pratica risolviamo la questione sismica alla base", ha affermato Clemente, aggiungendo "l'edificio non sarà soggetto ad azioni sismiche violente e sarà in grado di superare un evento sismico violento senza senza danneggiarsi".

Leggi tutto l'articolo