Terremoto di 7.3 in Iraq al confine con l'Iran. Oltre 200 morti

Roma, 13 nov.
(askanews) – Più di duecento persone sono morte e altre 1700 sono rimaste ferite nella provincia irachena di Sulaimaniyah per il sisma di magnitudo 7.3 registrato nel Nord-Est dell’Iraq, alla frontiera con l’Iran.
Lo hanno riferito fonti locali.
Altre vittime si contano in Iran, nella città di confine Qasr-e Shirin, stando a quanto riferito dalla televisione iraniana.
L’epicentro del sisma è stato localizzato a 32 chilometri a Sud-Ovest di Halabja, in una zona di montagna della provincia di Sulaimaniyah, a una profondità di 33,9 chilometri.
La scossa è stata avvertita anche in Israele e a Dubai, dove la gente si è riversata in strada.

Leggi tutto l'articolo