Tutti vogliono cambiare la COSTITUZIONE, ma solo a PAROLE e non con i FATTI...

Succede anche per la COSTITUZIONE  ciò che succede  per i problemi economici.
italiani.Tutti o quasi tutti  d'asccordo  quanto l'economia,sui  mali da   curare  e la necesità  di misure urgenti .
Ma quando  si passa  al concreto  emergono  difficoltà ,distinguo,,contrasti, e così le cure  da cavallo  che  occorrerebbero  diventano  tisane  inefficaci.  Le parti  della " Magna Charta "  repubblicana  che andrebbero  rifatte  o corrette  sono arcinote.
I difensori  a oltranza  della Costituzione  sono  pochi, i più  riconoscono che una buona "rinfrescata"  sarebbe  salutare.
Ad esempio  avviandosi  qualche forma  di PRESIDENZIALISMO ,decretandosi la fine del BICAMERATISMO  perfetto  e per questo *IMPERFETTISMO* ,attuandosi finalmente  la DRASTICA  riduzione  del numero dei  PARLAMENTARI.Ma pure qui ,se si arriva al sodo,emergono  le POLEMICHE.Forse  non c'è  nemmeno tanta  voglia  di cambiare, e la lentezza procedurale  delle modifiche  alla Costituzione  dà  una mano ,magari  anche  due ,ai  fautori  dell'immobilismo.Magari  deprecato  con dichiarazioni  veementi ma sotto  sotto  ritenuto  il minore dei mali.  Ma a tutti loro,che cazzo gliene può fregare: "Tanto mangiano tutti insieme  nel grande scodellone d'oro sempre pieno  con  le posate d'argento...
, fottendosene del Popolo ,che per prenderolo per il culo lo  chiamano SOVRANO !!!!!!!! "

Leggi tutto l'articolo