Un parassita in piu'..

  Forse ci costerà ancora una volta l'accusa squallida di sfruttamento della pornografia orientata alla vendita di copie a lettori considerati da qualcuno alla stregua di pervertiti che, invece di collegarsi al sito youporn, si eccitano acquistando Libero in edicola, ma non posso fare a meno di raccontarvi la straziante storia di Nerina, cagnolina randagia abusata, torturata ed uccisa da un clandestino algerino, che le ha causato atroci sofferenze ed emorragie interne, in una provincia siciliana.Mi perdoneranno gli utenti che si scandalizzano, per troppa sensibilità, davanti alla parola "clandestino" e alla diffusione della nazionalità di uno stupratore, perché questo è  l'assassino della docile randagia, il quale per due notti l'ha seviziata infilandole un tubo di ferro nell'ano, provocandole terribili lesioni.
Nerina era accudita con amore da alcuni volontari e stazionava nei pressi di un distributore di benzina.
Ed è proprio lì che si è consumata la violenza, così come hanno t...

Leggi tutto l'articolo