Un piccolo paese

2017, Il Post 18 nov.
- La Moldavia è sempre un posto interessanteSoldi che spariscono dalle banche, spionaggi, complotti per uccidere i politici: sono solo alcune delle storie che arrivano dalla piccola repubblica divisa tra Russia ed Europa Questa settimana l’Economist ha messo in fila un po’ di storie sulla Moldavia, un piccolo paese di tre milioni e mezzo di abitanti stretto tra Romania e Ucraina.
Per esempio: per dieci mesi consecutivi l’attuale presidente della Repubblica, il filo-russo Igor Dodon, si è rifiutato di firmare la nomina del nuovo ministro della Difesa, che invece ha posizioni pro-NATO.
La nomina è finalmente arrivata il 24 ottobre, dopo che la Corte Costituzionale ha sospeso Dodon dalle sue funzioni giusto il tempo di ratificare la firma dei documenti ufficiali.
Il giorno successivo sette persone sono state accusate di cospirare per uccidere Vlad Plahotniuc, leader del Partito Democratico, considerato il vero padrone del paese.
Il capo della cospirazione sarebbe un ...

Leggi tutto l'articolo