Un viaggio alla scoperta della capitale Oaxaca de Juarez

Lo stato di Oaxaca è uno degli stati che formano la federazione del Messico, in particolare è uno dei maggiori stati della regione meridionale del paese a cavallo dell’istmo di Tehuantepec, un territorio messicano reso immortale dai dipinti della più celebre pittrice del nuovo mondo, Frida Kahlo.
Rispetto al Messico settentrionale, Oaxaca si trova immersa in un rigoglioso ambiente naturale, con grandi e magnifiche foreste che circondano gli altipiani centrali dove sorgono le città più importanti.
La capitale dello stato, Oaxaca de Juarez, si trova proprio su uno di questi altipiani tra la Sierra Madre del sur e la Sierra Juarez, a circa 500 chilometri a sud di Città del Messico.
Oaxaca de Juarez è una suggestiva città da 300.000 abitanti che ha mantenuto un aspetto antico, con una realtà ibrida tra architettura coloniale spagnola, resti zapotechi e le struttura del nuovo stato messicano sorto dalla rivoluzione del 1810.
Ricca di monumenti, istituti culturali e teatri Oaxaca de Juarez non è solo la capitale amministrativa ma il centro turistico e il cuore culturale della regione.
In questa guida scopriremo i siti più interessanti e le mete da non perdere in un tour per le strade e le piazza di Oaxaca de Juarez, la capitale dello stato messicano di Oaxaca.
Il cuore di Oaxaca de Juarez è la magnifica Plaza de la Constitución con la suggestiva cornice dei giardini pubblici che fanno da sfondo al grande palazzo, che in passato era la sede del governatore, e all’imponente Cattedrale dell’Assunzione in elegante stile barocco spagnolo.
La scacchiera che forma il reticolo urbano di Oaxaca esprime in questa piazza centrale il meglio della sua eleganza con un perfetto equilibrio tra i monumenti e il verde dei due giardini pubblici, il Zocalo e la Alameda de León, il luogo preferito dai messicani per fare una bella passeggiata nelle sere estive, anche per la musica dal vivo che spesso viene proposta in piccoli concerti tra i viali alberati.
Un elemento di grande interesse negli edifici che circondano Plaza de la Constitución è che è possibile osservare l’evoluzione architettonica che dallo stile spagnolo-coloniale della cattedrale ha seguito i cambiamenti politici del Messico che arrivano alla riscoperta del passato precolombiano, come testimonia il Palazzo federale in stile neo-zapoteco poiché costruito dopo la rivoluzione del 1910.
Per scoprire e conoscere meglio questo rapporto tra passato e presente tipico della cultura messicana, si può programmare una visita nei più importanti musei della città dove [...]

Leggi tutto l'articolo