Usa tagliano diritto ritorno palestinesi

(ANSA) – TEL AVIV, 26 AGO – L’amministrazione Trump annuncerà nelle prossime settimane, nel piano di pace per il Medio Oriente che sta elaborando, un cambio di politica radicale verso il dossier del ‘Diritto al ritorno’ in Israele dei profughi palestinesi e loro discendenti.
Lo ha rivelato la tv israeliana ‘Hadashot’ secondo cui gli Usa renderanno noto a breve una decisione che di fatto riduce del 90% il numero di chi è considerato ad oggi dall’Unrwa (agenzia dell’Onu per i rifugiati) “un legittimo profugo palestinese” passando da circa 5 milioni a 500 mila.
Il ‘Diritto al Ritorno’ è da sempre, in ogni trattativa di pace, uno dei punti chiave delle richieste palestinesi secondo cui profughi e loro discendenti devono tornare in Israele da dove fuggirono o furono allontanati ai tempi della nascita dello stato e della successiva guerra di indipendenza.
Israele ha da sempre rifiutato la richiesta palestinese sostenendo che è un tentativo di distruggere lo stato alterandone la maggioranza ebraica.

Leggi tutto l'articolo