la storia

Tutti coloro che dimenticano il loro passato,sono condannati a riviverlo*Primo Levi*il nostro domanisu quanto ieri eraverità che semplicemente èove non esiste nessun tipo di negazione:l'uomo non può mettere a tacere quanto vi è nella coscienza umana 73 anni da quantonon si può sovvertire ciò che è stato,non si può vivere pensando che un individuo sia superiore ad un altro;razza, olocausto, genocidi, assassini,soluzioni finale, shoah, ed ancora i diversi, extracomuntari, flussi migratori, ecco i termini che conosciamoed in ognuna di essa si cela ancora la devastazione, la differenza, l'umiliazione, la religione e il colore della pelle:non esiste alcuna parola adatta per descrivereove ancora regnasolo fango, triste fangoche nel silenzio vive come errore che si rinnova ( proprio per questo ho scelto il cortometraggio di Ettore Scola "1943-1917"presentato alla Presidenza della Repububblica Italiana Quirinaleil 27 gennaio 2012ben valido ancora oggi )...affinché quanto avvenuto non si ri...

Leggi tutto l'articolo