nepal tre anni dal terremoto emerge grande forza popolo che non arrende mai

Non lo ha fatto dopo dieci anni di guerra civile che ha causato migliaia di vittime (nel 2005 si calcolavano quasi 13mila morti) e non lo ha fatto dopo che il principe ereditario Dipendra nel 2001 ha sterminato a colpi di arma da fuoco tutta la famiglia reale durante una riunione a Katmandu.
Secondo i dati dell’NRA di febbraio scorso, più del 70 per cento dei beneficiari nei 14 distretti più colpiti dal terremoto sono rientrati nel processo di ricostruzione in poco più di due anni, più di 100mila case sono state ricostruite mentre più di 300mila sono in costruzione.
E il ticket di ingresso di 15 dollari per oltrepassare le porte di Baktapur, soldi che vengono destinati alla ricostruzione, valgono tutta la magia che si respira tra le strade di una città che molti nepalesi chiamano ancora col vecchio nome newari di Khwopa, “città dei devoti”, per le tre grandi piazze piene di templi, tra i migliori esempi di architettura religiosa del paese.
E tra queste meraviglie fortement...

Leggi tutto l'articolo