Scopri tutto su 'Arte' e 'Poesia'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Engagement
In rilievo

Engagement

Poesie in Genovese

Ecco qui alcune poesie del maestro, nonché grande amico, Antonio Piero Fioravanti: E qui ecco una poesia composta da un padre per la sua piccola: Ed infine una poesia dedicata ad una categoria di lavoratori spesso poco considerati:

Poesie in Genovese

Sono numerosi i poeti in Liguria che scrivono stupendi versi in dialetto, che ci rallegrano e ci fanno meditare ricordando le nostre radici. Ho pensato così di proporre alcune delle migliori poesie in lingua genovese, tratte dall'annuale antologia del "Premio Ciävai", con la relativa traduzione in italiano per i "foresti". Nota: nelle poesie è stata rispettata la grafía originale usata dall'autore.

L'Angolo della poesia - Nessuna risposta

      L'Angolo della Poesia - Nessuna risposta -     Assurda ed inspiegabile, la disperazione piomba a dilaniare un padre che sopravvive al proprio figlio. Ho sentito, in un abbraccio, lo sguardo muto di quel padre chiedermi perché. Ho cercato io stesso una risposta che non trovo. Ho ascoltato un prete provare a dare una risposta, non mi basta. E’ forse peccato non avere il dono della Fede? Se sì, ditemi dove si trova affinché io possa avere una [...]

L'Angolo della poesia - Montagnanima

      L'Angolo della Poesia - Montagnanima -   Montagna Grande è quella signora con gli occhi verdi color di vita, coi fianchi larghi da far l’amore  e seni pieni di donna antica.   Vezzo di cipria la nebbia in viso ha sulla fronte un nastro di nubi, sulle spalle regali del sole scialli lucenti d’ogni colore.   Donna forte cui devi rispetto ti dona sempre tutta se stessa, se ferita non cerca vendetta ma di dolore intristisce e muore.   Montagna Grande [...]

L'Angolo della poesia

 Galleria fotografica  |  Informazioni utili  |  Luoghi da visitare  |  Appuntamenti  |  A Ortona si mangia così  |  Un po' di storia  |  Link ad altri siti    L'Angolo della Poesia       A Camilla e Riccardo  (Vincenzo Buccella)   A Clelia  (Emilio Castrucci)   A don Vincenzo  (Cristina La Torre)   Adesso il vento  (Vincenzo Buccella)   Alla principessa Sara  (Marcaccio)   Antro buio  (anonimo)   Anziani  (anonimo)   Autunno  [...]

L'Angolo della poesia - Che gara è la vita

      L'Angolo della Poesia - Che gara è la vita -   Che gara è la vita!! Da quando nasci e “ incerto cominci barcollando” a vivere, a quando cominci il viale “ della primavera” e “..inizia la salita”, fino a quando … “ il traguardo è bello e che arrivato la corsa è finita”. Che gara è la vita   Nasci e incerto cominci barcollando Ad affrontare la strada e guardi davanti, conti Gli anni con le dita Che gara è la vita   E iniziando il [...]

L'Angolo della poesia - Pasquale Zambuto

      L'Angolo della Poesia - Pasquale Zambuto -   Nelle lunghe estati Ortonesi organizzavamo di frequente partite di calcio tra paesi limitrofi con i quali esistevano forti rivalità!!! In queste partite vincere era assolutamente necessario e, proprio per questo, ricorrevamo ad espedienti più o meno sportivi… E’ capitato anni fa, lo dico a chi non sa, di giocare una partita la più importante della vita. La partita qui in questione era quella di [...]

L'Angolo della poesia - Il Paesaggio con la neve

      L'Angolo della Poesia - Il Paesaggio con la neve -   Quando cade la neve sembra che tutti i colori scompaiano, tutto si perde e si nasconde sotto un manto bianco che quasi si confonde con il cielo “..quasi grigio”. Non resta che aspettare i colori e l’aria tiepida della primavera così “…la gente potrà …uscire e divertirsi”. Il paesaggio diventa bianco davanti ai nostri occhi, la neve cade per terra come foglie e ricopre la strada.   Essa [...]

L'Angolo della poesia - Inverno

      L'Angolo della Poesia - Inverno -   In tanto cielo terso, senza voli, l’amarezza del meriggio di case un po’ rossastre cela nei tuoi occhi il mio respiro e nel candore del tramonto i campi desolati del tuo sguardo:   eppure quanto amore nel sorriso tuo di bimba.   Anno 1964 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - Sommelier

      L'Angolo della Poesia - Er sommelier -   Me pare quasi de vedette tutto ‘npettito,  nero su la faccia e ‘n core, cojonacce la sete cor prosciutto de parole ‘mbriache dar sentore.   T’aggiri co’ quella medaja ar collo posanno er naso sopra ‘sto bicchiere e quasi te fa schifo ‘sto vinello sincero d’uva vera de’ filare.   Ma che potemo facce noi,  sor coso, si quarcuno c’ha le vedute strette e pe’ la strada vive e no a [...]

L'Angolo della poesia - Il Paesaggio

      L'Angolo della Poesia - Il Paesaggio -   Il paesaggio “pieno di neve”, la valle che vista dalla montagna sembra “un mare bianco”, i pini nei boschi che sembra che “scompaiano tra la neve”: questa la cornice che fa da sfondo ed ispira il nostalgico canto d’amore di un giovane innamorato chiamato alla Patria che fissa “tristemente” la foto della donna amata “lasciata sola”. Il paesaggio è così d'inverno, pieno di neve. La valle da [...]

L'Angolo della poesia - A Clelia

      L'Angolo della Poesia - A Clelia -   Clelia è il nome dato alla fontana di Ortona che si trova al centro della piazza principale, luogo di riferimento per tutti gli ortonesi. In questi versi la considero come una persona che, occupando una posizione strategica, è stata l’unica testimone sempre presente negli ultimi cinquant’anni della vita ortonese, degli avvenimenti più importanti del paese. Quest'anno ti vedo molto felice. Tu sei la solita [...]

L'Angolo della poesia - Eppure una carezza

      L'Angolo della Poesia - Eppure una carezza -   Il nibbio strazia onde di mare nei cieli di luna errante. Passa l’allodola greve e il grido diventa sangue lungo i sentieri di un’erba boschiva. Una carezza, una carezza canta lontano. E’ il sole, melograno di miele dolce. E ancora, di nuovo: una carezza leve, più lieve. E’ madreperla di rugiada su visi madidi di polvere di cristallo.

L'Angolo della poesia - Ernestory

      L'Angolo della Poesia - Ernestory -   E’ Mezzanotte, anzi il fratello. Da lui ha preso botte essendo un po’ più bello. Neanche Erny è un belvedere, lo diciamo per chiarezza, anzi è meglio non vedere la sua statica chiattezza. Ha combinato gran macelli fin da quando stava in fasce, tipi così monelli ogni cent’anni uno nasce. Di quel che ha combinato scriverei per ore ed ore lasciando senza fiato pure il parroco e il dottore. Potrei dire delle [...]

L'Angolo della poesia - A Camilla e Riccardo

      L'Angolo della Poesia - A Camilla e Riccardo -   Infine. Quando per me sarà finito il tempo e più luce non avrò per specchiarmi nel vostro viso certo allora il tanto scrivere e queste parole solo per voi la mia carezza saranno ancora. luglio 2005

Un po' di storia: Le poesie di Fulvio Asci - La mezzafesta

 Galleria fotografica  |  Informazioni utili  |  Luoghi da visitare  |  Appuntamenti  |  A Ortona si mangia così  |  Un po' di storia  |  Link ad altri siti    Un po' di storia - Le poesie di Fulvio Asci: La Mezzafesta -   Fresca, fresca è la storiella capitata a un casolare: e mi sembra tanto bella che la voglio raccontare. Un marito, che nel vino si tuffò la mezzafesta, al rumore mattutino dal bel sonno si ridesta. Ancor tutto insonnolito, [...]

Un po' di storia: Le poesie di Fulvio Asci - L'Otto Settembre

 Galleria fotografica  |  Informazioni utili  |  Luoghi da visitare  |  Appuntamenti  |  A Ortona si mangia così  |  Un po' di storia  |  Link ad altri siti    Un po' di storia - Le poesie di Fulvio Asci: L'Otto Settembre -   Ciambelle e biscotti da tempo son cotti, son cotti i galletti, son pronti i spaghetti. Si cena, si danza, si balla, si pranza, si canta, si suona tre giorni a Ortona. Fan festa tre giorni paese e dintorni. E' festa per tutti: [...]

L'Angolo della poesia - Il Gufo

      L'Angolo della Poesia - Il Gufo -   Roberto il suo nome, “il Gufo” il soprannome e se di legger non sei stufo capirai chi era il Gufo. Sorcino vero, seguace di Zero, sapeva a memoria ogni sua storia, ogni disco aveva comprato di quel cantante effeminato. Ma non per questo è conosciuto con il nome del pennuto che alla luce della luna sembra porti un po’ sfortuna. Infatti Gufo fu chiamato per la jella che ha portato ad ogni povero mortale usando [...]

L'Angolo della poesia - Ingenuità

      L'Angolo della Poesia - Ingenuità -   Una mano, che culla dondola lontano, t’accarezza nel freddo della neve:   notte chiara, argentata nei ricordi ormai confusi. Anno 1960 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - L'ansia di ogni mattino

      L'Angolo della Poesia - L’ansia d’ogni mattino -   L’ansia di ogni mattino, tema della poesia, viene paragonata al giorno che finisce a mani vuote, “…con le mani senza fiori”. A questa immagine “triste” viene però contrapposta un’immagine piena di colore: nel verde vivo di due occhi innocenti il poeta vede mandorli “…che abbracciano le rondini...” e pioggia di mimose. L’ansia d’ogni mattino, senza pena, è il giorno che [...]