'Disoccupazione' e 'Nuova Zelanda'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Theresa May
In rilievo

Theresa May

La scheda:

Nuova Zelanda, la disoccupazione scende ai minimi da dicembre 2008

Nuova Zelanda, la disoccupazione scende ai minimi da dicembre 2008

(Teleborsa) - Nuovo calo dei disoccupati in Nuova Zelanda. Secondo i dati diffusi oggi dall'ufficio nazionale di statistica, il tasso di disoccupazione è sceso, al 4,8% dal 4,9%, nel secondo trimestre. Si tratta del livello più basso dal dicembre 2008. Gli analisti si aspettavano una disoccupazione stabile. A fine giugno, la banca centrale ha confermato la propria politica monetaria. I tassi sono stati lasciati all'1,75%, come largamente atteso ed ai minimi [...]

Ocse: meno giovani disoccupati, soprattutto negli Stati Uniti

Resta invariata la situazione del mercato del lavoro nell'area OCSE, segnando però una flessione del tasso di disoccupazione tra i giovani, fascia più colpita dalla recente crisi. Nel mese di agosto, il tasso di disoccupazione è rimasto stabile al 6,8%, come nel mese precedente. Le persone senza lavoro sono 41,5 milioni, con un calo di circa 7,5 milioni rispetto a gennaio 2013, ma ancora sopra di 6,9 milioni rispetto al luglio del 2008, ossia immediatamente [...]

Lavoro, cresce la disoccupazione fra i laureati. Più colpite le donne

Lavoro, cresce la disoccupazione fra i laureati. Più colpite le donne

"La disoccupazione fra i laureati triennali aumenta in misura superiore nel 2011 rispetto all'anno passato: dal 16 al 19% (l'anno precedente l'incremento aveva superato di poco il punto percentuale). La disoccupazione lievita anche, e risulta perfino più consistente, fra i laureati specialistici, quelli con un percorso di studi più lungo: dal 18 al 20% (la precedente rilevazione aveva evidenziato una crescita inferiore ai 2 punti percentuali). Ma cresce pure fra [...]

Mutui, le banche non vogliono la trasferibilità gratuita

Mutui, le banche non vogliono la trasferibilità gratuita

  Per il popolo dei mutui piove sul bagnato. E' saltato, infatti, il tavolo sulla portabilità, ovvero la possibilità di trasferire il debito a un'altra banca che propone condizioni migliori, senza costi e formalità. Una possibilità attesa dalle molte famiglie in difficoltà per l'aumento dei tassi variabili (secondo l'Associazione difesa dei consumatori, nei primi otto mesi del 2007 sono aumentati del 20% i pignoramenti e le esecuzioni immobiliari) che sperano [...]