Scopri tutto su 'Guerra' e 'Politica'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

La notte in cui abbatterono il �Vecchio Dixie��

LA NOTTE IN CUI ABBATTERONO IL “VECCHIO DIXIE”…  Per colpa delle violenze dei fanatici suprematisti bianchi americani (che già basterebbe a ridicolizzarli, in eterno, la famosa battuta dal film “The Blues Brothers”: “Io li odio, i nazisti dell’Illinois…”), adesso le statue di grandi personaggi della Guerra di Secessione verranno abbattute di giorno in giorno, di ora in ora, con rinnovata lena. Mi dà un fastidio enorme pensarla come Donald [...]

La notte in cui abbatterono il “Vecchio Dixie”…

LA NOTTE IN CUI ABBATTERONO IL “VECCHIO DIXIE”…  Per colpa delle violenze dei fanatici suprematisti bianchi americani (che già basterebbe a ridicolizzarli, in eterno, la famosa battuta dal film “The Blues Brothers”: “Io li odio, i nazisti dell’Illinois…”), adesso le statue di grandi personaggi della Guerra di Secessione verranno abbattute di giorno in giorno, di ora in ora, con rinnovata lena. Mi dà un fastidio enorme pensarla come Donald [...]

FUTURO IERI - critica locale - RALPH NADER TRADOTTO IN ITALIANO

        CRITICA  LOCALE LA  LETTERA  DI  RALPH  NADER ( nostra esclusiva la versione italiana )  [07 luglio 2008] Distribuitela, grazie. Il giorno dell'Indipendenza di Ralph Nader ------------------ Un giorno quando avevo quasi otto anni, mia madre mi interrogò con una delle sue frequenti domande "fuori luogo": "Ralph, ami la tua nazione?" "Si, mamma", dissi, cercando di capire dove volesse arrivare con tale domande. "Bene, spero che quando crescerai, [...]

FUTURO IERI - critica locale - RALPH NADER TRADOTTO IN ITALIANO

        CRITICA  LOCALE LA  LETTERA  DI  RALPH  NADER ( nostra esclusiva la versione italiana )  [31 dicembre 2008]* Distribuitela, grazie. Una lettera a George W. Bush di Ralph Nader Caro George W. Bush --- Il Congressista Barney Frank ha detto di recente che la dichiarazione di Barack Obama " C'è solo un presidente alla volta" sopravvaluta il numero. Egli si riferiva alla crisi economica. Ma dove eravate voi durante la crisi di Gaza dove la sua [...]

FUTURO IERI - MONDO PICCINO

MONDO PICCINO ¤ 05/02/2009 FUTUROIERI E LA PACE Quello che segue è l'appello sottoscritto a Belem dai partecipanti al Forum sociale no global che abbiamo ricevuto dall'associazione disarmiamoli.org. Tale appello per noi non è sottoscrivibile dato che è inapplicabile sia in Italia che in USA, ma lo diffondiamo ugualmente. Per quanto ci riguarda noi siamo: CONTRARI ALL'ALLARGAMENTO DELLA NATO AD EST perché rallenta la vera integrazione europea; CONTRARI ALLA [...]

FUTURO IERI - MONDO PICCINO

MONDO PICCINO ¤ Dennis Kucinich per la pace in Iraq: sette anni fa e domani* 17/11/2009 Di F. Allegri Traduciamo il testo della risoluzione di guerra all'Iraq che Bush presentò 7 anni fa con accluse le contestazioni che subito oppose Dennis Kucinich. queste sono attuali anche oggi dato che si è scoperta l'inconsistenza di molte ragioni che portarono a quella guerra. In realtà Kucinich l'aveva capito subito. E non solo lui! *Il titolo è una nostra [...]

FUTURO IERI - MONDO PICCINO

MONDO PICCINO ¤ Pubblichiamo oggi una riflessione del professor I. Nappini che prossimamente sarà riunita insieme ad altre nella seguente raccolta: Il Belpaese: quarantanove passi nel delirio Amari presentimenti intorno al declino dell'impero statunitense Del Prof. I. Nappini E evidente che il fu impero statunitense nonostante le sue enormi risorse umane, materiali, militari è in gravissima sofferenza. Le sciagurate guerre afgane e irachene dopo otto e sei anni [...]

critica locale - RALPH NADER 7

        CRITICA  LOCALE LA  LETTERA  DI  RALPH  NADER ( nostra esclusiva la versione italiana ) george BUSH E LA “III GUERRA MONDIALE”   Impantanato nella disastrosa palude irachena, contrastato da una maggioranza di americani, George W. Bush ha raggiunto nuovi livelli di "delirio" sconsiderato, belligerante. Ad una recente conferenza stampa, di sua volontà egli ha detto ai nostri alleati che se "sono interessati a evitare la III guerra mondiale," [...]

FUTURO IERI - MONDO PICCINO

¤  MONDO PICCINO  ¤ Vecchi e nuovi continenti Le Tavole delle colpe di Madduwatta Il Belpaese e le sue paure: La sconfitta altrui 22 Novembre 2010 Del Prof. I. Nappini Le paure del Belpaese sono troppe, le nostre genti difformi cercano di nascondere quelle più imbarazzanti. Per esser chiaro voglio trattare qui di un fatto che è omesso dal pubblico dibattito e dal discorso politico nel Belpaese ma che esiste e resiste in taluni soggetti politici marginali. Si [...]

FUTURO IERI - MONDO PICCINO

MONDO PICCINO ¤ Premesso che è nato un comitato per dare il nobel a Gino Strada e ad Emergency. Moore e il Nobel ad Obama: l'ultima opinione che nessuno a letto! 22/11/2009 Di F. Allegri Il coraggio di Moore mi piace e mi fa capire la situazione politica americana meglio di ogni altro informatore americano. C'è una speranza per il ritiro dall'Iraq e Barack merita quel premio insieme ai suoi elettori. Sull'Afganistan? Moore non ci si sofferma a sufficienza e io [...]

Marguerite Moreno ( 1871-1948) s’illustrò tra le due guerre sui palcoscenici e sullo schermo francesi, soprattutto a fianco

 Marguerite Moreno ( 1871-1948) non s’illustrò soltanto tra le due guerre sui palcoscenici e sullo schermo francesi (segnatamente a fianco di Guitry e Jouvet) ma fin da giovane raccolse gli apprezzamenti di A. France e S. Bernhardt oltre a quelli di Colette con la quale strinse l’amicizia di tutta una vita: in quel falansterio di sole donne che includeva anche Musidora, racconta l’autrice di Cheri, la Moreno spargeva il seme miracoloso del riso, lo stesso [...]

AvvMacOrlan

Jean Montalbano  l’avventuriero à la carte     Quando nel 1920 Mac Orlan pubblica Il manualetto del perfetto avventuriero (nuova ed. Adelphi 2007) la Grande Guerra appena conclusa si è incaricata di offrire un assaggio definitivo delle residue possibilità avventurose riservate all’individuo schiacciato dalla rovina degli Stati nazionali. Dall’altra parte del Reno, Ernst Jünger, scommettendo sulla mobilitazione totale di materiale umano (in linea col [...]

CabVichy

      Maurizio Cabona la Repubblica di Vichy, equivoco tutto francese Dopo il 1918 la Francia perde ogni guerra, molte se si pensa a quelle riunite nel concetto di decolonizzazione: dall’Indocina al Maghreb, da Suez al Madagascar. Le va male anche con la ricolonizzazione: perde l’influenza su Ruanda, Congo, Serbia e Iraq. Solo ultimamente mette piede in Libia… Ma nel trattato di pace del 1947 la Francia passa per potenza vincitrice, strappa all’Italia [...]

PolPotCab

Maurizio Cabona La Cambogia di Pol Pot? Un’Arcadia Emulo e coevo cambogiano del vietnamita Ho Chi-Minh, Saloth Sar inizialmente non fu preso sul serio dagli italiani per quel suo nome di battaglia, Pol Pot, che ai ventenni del 1970 suggeriva i fumetti di Tiramolla. Eppure questo fautore di un comunismo agrario era un Che Guevara asiatico e vincente, sebbene i suoi trionfi derivassero da errori altrui. Solo la sua fine solitaria, prigioniero dei connazionali, [...]

Ape volontaria verso l’ok Ma sulle pensioni è guerra

Ape volontaria verso l’ok Ma sulle pensioni è guerra

Gian Maria De Francesco Il decreto, operativo da settembre, permetterà a chi ha almeno 63 anni di ritirarsi dal lavoro Il governo, nella fattispecie il ministero del Lavoro e quello dell’Economia stanno per approntare, con un ritardo di quasi sei mesi, il decreto attuativo dell’Ape volontaria, cioè il prestito che da quest’anno consente di anticipare la pensione a coloro che hanno compiuto 63 anni e ne hanno maturati venti di contributi previdenziali.

Italia va in guerra in Libia: navi sotto la minaccia dei bombardamenti

Italia va in guerra in Libia: navi sotto la minaccia dei bombardamenti

Ghedafi non andava bene, ora c'è la democrazia in Libia no? ROMA (WSI) – Mentre il Parlamento ha dato il via libera alla missione di supporto navale in Libia, il generale Kalifa Haftar, l’uomo forte del governo di Tobruk minaccia l’Italia. A Roma la Camera ha votato a favore della missione con 328 sì e 113 no così al Senato con 191 sì e 47 no e il Pd ha ottenuto l’appoggio di Forza Italia. A votare contro la lega Nord  e il Movimento Cinque [...]

Corea Nord - Stati Uniti, le provocazioni continuano

Corea Nord - Stati Uniti, le provocazioni continuano

(Teleborsa) - Non si ferma l'escalation di minacce tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord che alimentano la tensione e pesano sui mercati, facendo impennare la volatilità ed il valore dei beni rifugio. L'ultima provocazione, al momento solo verbale, arriva dal Presidente Donald Trump che on Twitter scrive: "le misure militari sono ora state allestite in pieno e pronte a colpire, in caso la Corea del Nord agisse incautamente. Speriamo che Kim Jong Un trovi [...]

Io preferirei di no…

 E’ così titolato l’appello firmato da numerose personalità del mondo della cultura,dell’associazionsmo, della politica e della chiesa di Alex Zanotelli e don Gallo.“… desideriamo creare un luogo dove chi pensa che la fuga dalla guerra edalla fame sia un diritto e l’accoglienza un dovere possa ritrovarsi, mobilitarsi,esprimere la propria solidarietà nei confronti di chi rischia la vita e di chi la salva. Nonstaremo in silenzio, non staremo a [...]

Grazie a Gori che sa distinguere tra politica e guerra civile

Come Gori, neanch'io ho mai votato Formigoni. Anzi, mi sono rassegnato nel corso degli anni a votare candidati di centro sinistra che erano improponibili. L'unico buono lo abbiamo liquidato al primo frusciar di toghe. Ciò detto penso che sia possibile dare un giudizio sull'Amministratore Formigoni che non sia propaganda o parodia. Io nelle cinque legislature in cui Formigoni ha governato la Lombardia ero nella Segreteria Regionale della UIL, e avevo in particolare [...]

Cosa succederebbe all�economia mondiale in caso di conflitto fra Stati Uniti e Corea del Nord

9 agosto 2017, di Livia Liberatore Negli ultimi giorni è salita la tensione fra la Corea del Nord e gli Stati Uniti. Martedì sera il presidente Usa Donald Trump ha promesso che se il regime di Kim Jong Un continua con le minacce, il Paese dovrà “fare i conti con le fiamme e con una furia che nessuno ha mai visto“. In risposta dalla Corea del Nord hanno detto di star valutando un piano per colpire l’isola di Guam, nel Pacifico, dove c’è una base [...]