Africa Orientale

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Africa orientale

La scheda: Africa orientale

L'Africa orientale è la regione africana geograficamente più estesa a est, affaccia in parte sul Mar Rosso e quasi interamente sull'oceano Indiano. Politicamente essa è anche una macroregione come definita dalle Nazioni Unite.


LA MIA AFRICA: 7 ANNI DI ETIOPIA dell'artista Gentile Polo

LA MIA AFRICA: 7 ANNI DI ETIOPIA dell'artista Gentile Polo

Dal 20 Agosto 2018 l'artista rotaliano Gentile Polo espone presso il nuovo Spazio FoyEr di Estroteatro Villazzano in Trento con la mostra:"La mia Africa: 7 anni di Etiopia". Grazie alla nuova vetrina offerta nel nuovo Spazio FoyEr da Estroteatro Villazzano, il patrocinio del comune di Trento e gli spazi concessi dall'artista Rita Demattio, si stanno tenendo nella nostra città di Trento sempre più interessanti e vivaci eventi culturali. La sfida è stata [...]

Harry parte per l'Africa e lascia Meghan a casa (da sola)

Harry parte per l'Africa e lascia Meghan a casa (da sola)

Harry parte per l'Africa e lascia Meghan Markle a casa (da sola). Il secondogenito di Lady Diana ha deciso di volare nel continente che ama di più, per una serie di riunioni importanti. Da tempo ormai Harry, sulle orme di mamma Diana, sostiene alcune associazioni umanitarie e onlus a favore degli animali. Fra queste anche l'organizzazione Rhino Conservation Botswana (RCB) che si occupa del recupero e della protezione dei rinoceronti in un paese preso di mira dai [...]

EVENTI: Africa orientale

Tra il 3000 e il 1000C.

Tra il 3000 e il 1000C.

Tra il 3000 e il 1000C.

Nel 1922 gli inglesi ottennero dalla Società delle nazioni l'autorità sul Tanganyika, territorio che unirono poi a Zanzibar per formare la Tanzania.

Nel 1922 gli inglesi ottennero dalla Società delle nazioni l'autorità sul Tanganyika, territorio che unirono poi a Zanzibar per formare la Tanzania.

Nel 1922 gli inglesi ottennero dalla Società delle nazioni l'autorità sul Tanganyika, territorio che unirono poi a Zanzibar per formare la Tanzania.

Nel 1966 il premier ugandese Obote depose il re, e fu deposto dal generale Amin.

Nel 1966 il premier ugandese Obote depose il re, e fu deposto dal generale Amin.

Nel 1966 il premier ugandese Obote depose il re, e fu deposto dal generale Amin.

Nel 1976 in Burundi Micombero fu deposto da Bagaza, del suo stesso clan.

Nel 1976 in Burundi Micombero fu deposto da Bagaza, del suo stesso clan.

Nel 1976 in Burundi Micombero fu deposto da Bagaza, del suo stesso clan.

Nel 1987 Bagaza fu deposto da Buyoya.

Nel 1987 Bagaza fu deposto da Buyoya.

Nel 1987 Bagaza fu deposto da Buyoya.

Nel 1973 in Ruanda vi fu un golpe del generale hutu Habyarima, che approvò una nuova Costituzione.

Nel 1973 in Ruanda vi fu un golpe del generale hutu Habyarima, che approvò una nuova Costituzione.

Nel 1973 in Ruanda vi fu un golpe del generale hutu Habyarima, che approvò una nuova Costituzione.

Nel 1972 gli Hutu tentarono di riprendere il potere in Burundi, che causò in risposta una prassi genocidaria da parte di Micombero.

Nel 1972 gli Hutu tentarono di riprendere il potere in Burundi, che causò in risposta una prassi genocidaria da parte di Micombero.

Nel 1972 gli Hutu tentarono di riprendere il potere in Burundi, che causò in risposta una prassi genocidaria da parte di Micombero.

Nel 1963 anche Zanzibar divenne indipendente e l'anno seguente le due ex colonie si unirono nella Tanzania.

Nel 1963 i Tutsi del Burundi invasero il Ruanda, ma nel 1965 anche in Burundi vi furono elezioni democratiche dove la maggioranza Hutu elesse il proprio candidato, ma il capoclan tutsi Micombero con un golpe assunse il potere proclamandosi presidente della Repubblica.

Nel 1963 anche Zanzibar divenne indipendente e l'anno seguente le due ex colonie si unirono nella Tanzania.

Nel 1963 i Tutsi del Burundi invasero il Ruanda, ma nel 1965 anche in Burundi vi furono elezioni democratiche dove la maggioranza Hutu elesse il proprio candidato, ma il capoclan tutsi Micombero con un golpe assunse il potere proclamandosi presidente della Repubblica.

Nel 1963 anche Zanzibar divenne indipendente e l'anno seguente le due ex colonie si unirono nella Tanzania.

Nel 1963 i Tutsi del Burundi invasero il Ruanda, ma nel 1965 anche in Burundi vi furono elezioni democratiche dove la maggioranza Hutu elesse il proprio candidato, ma il capoclan tutsi Micombero con un golpe assunse il potere proclamandosi presidente della Repubblica.

Sud Sudan: amnistia per tutti ribelli

Sud Sudan: amnistia per tutti ribelli

(ANSA) – ROMA, 9 AGO – Il presidente del Sud Sudan, Salva Kiir, ha firmato un’amnistia per tutti i gruppi ribelli attivi nella guerra civile iniziata nel 2013, compreso il leader dell’opposizione armata Riek Machar, pochi giorni dopo aver sottoscritto un accordo per la condivisione del potere per mettere fine al conflitto. Secondo quanto riportato da Al Jazeera, Kiir ha anche ribadito l’ordine alle sue forze armate di rispettare il cessate il fuoco in [...]

Shongololo Express: in treno per un safari su rotaie che attraversa l'Africa

Shongololo Express: in treno per un safari su rotaie che attraversa l'Africa

"Grande millepiedi marrone": è questo il significato del nome "Shongololo", in lingua Zulu. E si muove in effetti sinuoso come un millepiedi il Shongololo Express, l'esclusivo treno che attraversa l'Africa del Sud per regalare ai viaggiatori un'esperienza unica. Attivo sin dal 1995 e di proprietà della Rovos Rail, compagnia governativa celebre per i suoi servizi d'eccellenza, il Shongololo Express ha base a Pretoria (capitale del Sudafrica) e - da oltre [...]

Zimbabwe: opposizione accusa l' esercito

Zimbabwe: opposizione accusa l' esercito

(ANSA) – HARARE, 4 AGO – Il partito d’opposizione in Zimbabwe ha accusato l’esercito andare a caccia dei suoi sostenitori per rinchiuderli in galera. “Molte persone si stanno nascondendo, hanno più paura che ai tempi di Mugabe”, ha dichiarato Nkululeko Sibanda, uno dei leader del Movimento per il cambiamento democratico, parlando a margine di un processo per 20 oppositori accusati di incitamento alla violenza. Il presidente eletto Emmerson Mnangagwa [...]

Zimbabwe, la polizia blocca conferenza stampa leader opposizione

Zimbabwe, la polizia blocca conferenza stampa leader opposizione

Harare (askanews) - La polizia in tenuta anti-sommossa dello Zimbabwe ha fatto irruzione in un albergo di Harare per impedire che si svolgesse una conferenza stampa indetta da Nelson Chamisa, il leader dell'opposizione che ha respinto i risultati delle elezioni annunciati alle prime ore del mattino. Gli uomini della polizia, muniti di scudi e lacrimogeni, ha bloccato l'inizio dell'incontro con i media al Bronte Hotel di Harare. Le elezioni sono state vinte per un [...]

Zimbabwe: Chamisa, giorno di lutto

Zimbabwe: Chamisa, giorno di lutto

(ANSA) – HARARE, 3 AGO – Questo è “un giorno di lutto per la democrazia”. Lo ha detto Nelson Chamisa, il candidato presidente dello Zimbabwe sconfitto di misura da Emmerson Mnanagwa dichiarato oggi dalla Commissione elettorale vincitore delle presidenziali del 30 luglio. Il leader del Movimento per il cambiamento democratico, che ha dichiarato di non accettare il risultato perché viziato da brogli, ha parlato brevemente dopo che la polizia aveva [...]

V-Rally 4 in Kenya

V-Rally 4 in Kenya

Nuove e spettacolari immagini di gameplay

Zimbabwe: opposizione, risultati falsi

Zimbabwe: opposizione, risultati falsi

(ANSA) – ROMA, 3 AGO – I risultati delle elezioni in Zimbabwe sono “falsi e non verificati”: così il leader dell’opposizione Nelson Chamisa, mentre il suo partito annuncia una azione legale contro il voto “truccato”. Lo riferisce la Bbc, dopo l’annuncio della commissione elettorale (Zec) che ha assegnato la vittoria a Emmerson Mnangagwa. “E’ deplorevole che la commissione elettorale (Zec) abbia pubblicato risultati falsi e non verificati”, [...]

Zimbabwe, Mnangagwa vince le elezioni presidenziali con il 50,8

Zimbabwe, Mnangagwa vince le elezioni presidenziali con il 50,8

Roma, (askanews) - Con l'annuncio della presidente della Commissione elettorale, Priscilla Chigumba, è arrivato l'esito del voto in Zimbabwe. Il presidente ad interim Emmerson Mnangagwa, ex braccio destro di Robert Mugabe, ha vinto di un soffio le elezioni presidenziali, superando di pochissimo il 50% delle preferenze al primo turno. Un risultato festeggiato dai sostenitori del partito Zanu-PF ma già contestato dall'opposizione. Mnangagwa ha ottenuto il 50,8% [...]

FOTO: Africa orientale

La Macroregione ONU dell'Africa Orientale.

La Macroregione ONU dell'Africa Orientale.

La Macroregione ONU dell'Africa Orientale.

La Macroregione ONU dell'Africa Orientale.

E' Mnangagwa il nuovo presidente dello Zimbabwe

E' Mnangagwa il nuovo presidente dello Zimbabwe

Ha vinto con il 50,8% contro il rivale dell'opposizione Nelson Chamisa

Zimbabwe: Mnangagwa nuovo presidente

Zimbabwe: Mnangagwa nuovo presidente

(ANSA) – ROMA, 3 AGO – La commissione elettorale dello Zimbabwe ha ufficializzato la vittoria di Emmerson Mnangagwa alle elezioni presidenziali del Paese. Mnangagwa ha ottenuto il 50,8% dei voti, mentre il rivale dell’opposizione, Nelson Chamisa, il 44,3%.

Zimbabwe: bilancio morti sale a sei

Zimbabwe: bilancio morti sale a sei

(ANSA) – HARARE, 2 AGO – Il bilancio dei morti nei disordini scoppiati dopo le elezioni di lunedì in Zimbabwe è salito a sei. Altre tre persone, ha reso noto la polizia, sono morte in seguito alle ferite riportate dopo che ieri i militari hanno sparato sui manifestanti dell’opposizione scesi in piazza. I feriti sono 14 e gli arrestati 18.

Zimbabwe: risultati dopo le 22.00

Zimbabwe: risultati dopo le 22.00

(ANSA) – ROMA, 2 AGO – La Commissione elettorale dello Zimbabwe ha di nuovo rimandato l’annuncio dei risultati delle presidenziali di lunedì che dovrebbero sancire la vittoria di Emmerson Mnangagwa sullo sfidante Nelson Chamisa. La comunicazione del vincitore dovrebbe avvenire a partire dalle 22.00. Ieri, dopo l’annuncio della vittoria dello Zanu-Pf, il partito del presidente uscente Mnangagwa e prima di lui del deposto Robert Mugabe, erano scoppiati [...]

Il virus del Nilo fa paura: 2 morti

Il virus del Nilo fa paura: 2 morti

Cresce la paura per il virus del Nilo trasmesso dalle zanzare.

Zimbabwe: contatti governo-opposizione

Zimbabwe: contatti governo-opposizione

(ANSA) – HARARE, 2 AGO – Il presidente dello Zimbabwe, Emmerson Mnangagwa, ha reso noto che il suo governo ha contattato il leader del principale partito di opposizione per cercare di allentare la tensione alla luce delle violenze post elettorali che ieri hanno provocato tre morti nella capitale. In un tweet, Mnangagwa ha inoltre chiesto una “indagine indipendente” sugli scontri, affermando che i responsabile “dovrebbero essere identificati e portati [...]

AFFARI & MIGRANTI/ Quei soldi che dall’ Africa vanno a Parigi di cui nessuno parla. Intervista a Giulietto Chiesa da IlSussidiario.net

.... 4 paesi dell’Africa subsahariana che erano colonie francesi sono costrette a pagare ancora oggi l’85% delle loro risorse finanziarie a Parigi .... ..... Mi sono informato personalmente sui gommoni che vengono usati. Sono costruiti in Cina appositamente, lunghi 70 metri per ospitare 200 persone: chi usa dei gommoni da 200 persone, un mezzo da diporto? È ovvio che vengono pensati, costruiti e venduti per il traffico di esseri umani nel Mediterraneo e non [...]

In Zimbabwe scontri e morti, la rabbia nel dopo voto

In Zimbabwe scontri e morti, la rabbia nel dopo voto

L'opposizione non accetta il risultato, l'esercito spara

Zimbabwe: spari su protesta, 1 morto

Zimbabwe: spari su protesta, 1 morto

(ANSA) – HARARE, 1 AGO – Truppe armate dell’esercito dello Zimbabwe hanno disperso i manifestanti dell’opposizione che stavano protestando nelle strade della capitale Harare contro i risultati delle elezioni. Almeno un manifestante resta ucciso, secondo una fonte giornalistica sul posto, che parla di soldati che presidiano gli incroci, di un elicottero che sorvola e di autoblindate con le sirene. I manifestanti, dice la fonte, sono in fuga alcuni lanciano [...]

Zimbabwe, al partito al potere la maggioranza in Parlamento

Zimbabwe, al partito al potere la maggioranza in Parlamento

I risultati ufficiali del voto, e il nome del neopresidente, attesi per sabato