Scopri tutto su Assemblea legislativa (Rivoluzione francese)

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Gabriel Garko
In rilievo

Gabriel Garko

La scheda: Assemblea legislativa (Rivoluzione francese)

L'assemblea nazionale legislativa (1º ottobre 1791 - 21 settembre 1792) fu creata dalla costituzione del 1791 e succedette all'Assemblea Nazionale Costituente.
Formata da uomini nuovi, avendo deciso che nessuno dei membri della costituente potesse essere eleggibile, rappresentava per lo più la borghesia media (suffragio censitario).
L'Assemblea legislativa si divideva in tre grandi tendenze:
I più moderati formarono la destra, circa 260 monarchici di tendenza costituzionale iscritti al Club dei foglianti, difensori della monarchia contro l'agitazione popolare. All'interno dell'assemblea non contavano alcun rappresentante eminente: i loro veri capi, Gilbert du Motier de La Fayette e Antoine Barnave, si trovavano al di fuori essa.
La sinistra, meno numerosa (136 deputati), era costituita da deputati membri del club dei Giacobini e di quello dei Cordiglieri. Per la maggior parte esponenti della piccola borghesia, seguaci delle idee dell'Illuminismo, avevano come principale esponente Jacques Pierre Brissot (da cui il loro nome di Brissotins, quindi di Girondini) circondato dai filosofi Jean Antoine Nicolas de Caritat, marchese di Condorcet, e di molti avvocati di Bordeaux, in particolare il brillante oratore Pierre Victurnien Vergniaud. Sospettosi nei riguardi di Luigi XVI, erano favorevoli ad una guerra generale contro le monarchie europee al fine di mettere il re alla prova, ma anche orientati all'espansione dell'idea di libertà in Europa.
I restanti 345 deputati stavano al centro dei due schieramenti e formavano "la Palude" (la Plaine o le Marais in francese). Essi erano determinati a difendere gli ideali della rivoluzione e votavano generalmente a sinistra, non avendo però una forte caratterizzazione politica poteva capitare che sostenessero anche proposte provenienti da destra.
L'assemblea legislativa dovette far fronte alle difficoltà economiche, finanziarie, all'agitazione religiosa e contro-rivoluzionaria animata dal clero reazionario. I suoi principali atti sono:
8 novembre 1791: gli emigrati vengono dichiarati colpevoli di cospirazione, proseguiti come tali, e puniti con la morte se rientrassero in patria prima del 1º gennaio 1792.
20 aprile 1792: dichiarazione di guerra all'imperatore Francesco II. La dichiarazione di guerra all'Austria, voluta anche dalla corte (Luigi XVI spera di riprendere il potere e il controllo del paese sfruttando gli eventuali fallimenti militari), viene votata all'unanimità meno sette voti (tra cui quello di Maximilien de Robespierre), e inaugura, sotto l'assemblea legislativa, un conflitto che deve durare, con brevi dilazioni, 23 anni, fino alla battaglia finale di Waterloo (18 giugno 1815).
26 maggio: deportazione dei sacerdoti che rifiutano di sottoporsi alla costituzione civile del clero.
11 luglio: la patria viene dichiarata in pericolo. Di conseguenza, le sedute dell'assemblea devono essere permanenti, tutti i municipi e tutti i consigli di distretto e di dipartimento devono riunirsi senza interruzione, tutte le guardie nazionali devono essere allertate.
10 agosto: il re è sospeso delle sue funzioni, ed una nuova assemblea, eletta a suffragio universale, è convocata sotto il nome di Convenzione Nazionale. Questa risoluzione viene votata dopo i giorni rivoluzionari del 20 giugno del 1792 e soprattutto del 10 agosto 1792.


Sarà meglio credere che capire. Ma le profezie devono avvenire ed un vicepresidente così fanatico è più inquisizione che Rousseau o Voltaire, è la Bastiglia del re Sole.

M5s, “Genova? Grillo ha violato il Regolamento. Che non prevede il garante”. Parla l’avvocato degli espulsi. Trattati come utili(?) idioti...Prima li fa votare,li fa "divertire","giocare",ce li fa credere che anche loro contino qualcosa...ma poi,terminato il gioco delle tre carte,sbrocca,butta tutto all'aria e azzera tutto!!.Il "garante" garantisce che le "primarie" grilline saranno sempre e solo uno scherzo... Grillo, esattamente come Berlusconi, ha [...]

Cos’è la Bastiglia

La Bastiglia. Se qualcuno si chiede cos’è la Bastiglia si può rispondere in diversi modi. Sì perché la Bastiglia fu, nel corso della storia, diverse cose. Iniziamo a dire, dando la prima risposta alla domanda, che la Bastiglia era un complesso fortificato costruito nella seconda metà del 1300 a Parigi. Ma cosa ha a che […]

La magistratura ha deciso di creare nuove leggi, non rispettare quelle esistenti: i nuovi giacobini

SECONDA PUNTATAIl risultato è che, per la prima volta a memoria d’uomo, almeno su un politico di peso, il conflitto d’interessi innesca un processo penaleIl peso della nostra denuncia, purtroppo, non è legato soltanto alla fattispecie del “conflitto d’interessi, ma a tutta una serie di reati che sono stati rilevati nei confronti di personaggi di rilievo del regime, ma che nessun magistrato, evidentemente iscritto a “nuova giurisprudenza”, obbediente [...]

La magistratura ha deciso di creare nuove leggi, non rispettare quelle esistenti: i nuovi giacobini

Si chiama “nuova giurisprudenza”, ed è la inedita piattaforma giudiziale inaugurata  da molte procure, e che prevede la “creatività” di nuove norme e articoli del codice, che non esistono, ma sarebbe meglio che esistessero, come ad esempio una legge sul conflitto d’interessi, o una sulla prescrizione. E dato che il Governo, consapevole di essere immerso fino al collo sia nell’una fattispecie che nell’altra non ha alcuna intenzione di [...]

FAMIGLIA, STASERA A PALAZZOLO LA RIVOLUZIONE DI PAPA FRANCESCO

In occasione dei due Sinodi voluti da Papa Francesco si è discusso molto di chiesa e famiglia (non solo in ambienti cattolici, ma anche - dopo tanto tempo - sulle pagine dei giornali, in TV e sulla rete internet...). L'8 aprile 2016 è stata presentata l'attesissima esortazione apostolica post-sinodale. Papa Francesco ha voluto intitolarla La gioia dell'amore, Amoris Laetitia. Stasera a Palazzolo un appuntamento a cui dare grande attenzione.  

FAMIGLIA, STASERA A PALAZZOLO LA RIVOLUZIONE DI PAPA FRANCESCO

In occasione dei due Sinodi voluti da Papa Francesco si è discusso molto di chiesa e famiglia (non solo in ambienti cattolici, ma anche - dopo tanto tempo - sulle pagine dei giornali, in TV e sulla rete internet...).L'8 aprile 2016 è stata presentata l'attesissima esortazione apostolica post-sinodale. Papa Francesco ha voluto intitolarla La gioia dell'amore, Amoris Laetitia.Stasera a Palazzolo un appuntamento a cui dare grande attenzione. 

LA RIVOLUZIONE NELLE CAMERE DI COMMERCIO

La scadenza è il 30 giugno 2017. Rimarranno soltanto 60 Camere di Commercio, ciascuna con più di 75.000 imprese iscritte. Oggi sono 96, molte quindi dovranno accorparsi (secondo la legge n. 124/2015) e avranno meno fondi a disposizione (tagliati dal D.lgs. n. 90/2014). Molte Camere di Commercio si stanno quindi riorganizzando e - in un certo senso - anche modernizzando. Per giustificare la loro presenza nel sistema economico devono dimostrare di fornire valore [...]

LA RIVOLUZIONE NELLE CAMERE DI COMMERCIO

La scadenza è il 30 giugno 2017. Rimarranno soltanto 60 Camere di Commercio, ciascuna con più di 75.000 imprese iscritte. Oggi sono 96, molte quindi dovranno accorparsi (secondo la legge n. 124/2015) e avranno meno fondi a disposizione (tagliati dal D.lgs. n. 90/2014).Molte Camere di Commercio si stanno quindi riorganizzando e - in un certo senso - anche modernizzando. Per giustificare la loro presenza nel sistema economico devono dimostrare di fornire valore [...]

LA RIVOLUZIONE CULTURALE OVVERO DEL CUORE E DELLA MENTE (4)

LA RIVOLUZIONE CULTURALE ovvero DEL CUORE E DELLA MENTE       (4)      C’è una sola strada da percorrere ed è quella della Scuola. Abbiamo bisogno di una Scuola seria, che s’impegni in una palingenesi delle future generazioni, nella radicalizzazione di un clima culturale e morale che si nutra quotidianamente dei contenuti educativi, sopra ricordati, e che spazzi via come monnezza le superficialità, i convincimenti sbagliati dei facili guadagni, le [...]

LA RIVOLUZIONE CULTURALE OVVERO DEL CUORE E DELLA MENTE (4)

LA RIVOLUZIONE CULTURALE ovvero DEL CUORE E DELLA MENTE       (4)      C’è una sola strada da percorrere ed è quella della Scuola. Abbiamo bisogno di una Scuola seria, che s’impegni in una palingenesi delle future generazioni, nella radicalizzazione di un clima culturale e morale che si nutra quotidianamente dei contenuti educativi, sopra ricordati, e che spazzi via come monnezza le superficialità, i convincimenti sbagliati dei facili guadagni, le [...]

LA RIVOLUZIONE CULTURALE OVVERO DEL CUORE E DELLA MENTE (4)

LA RIVOLUZIONE CULTURALE ovvero DEL CUORE E DELLA MENTE       (4)    C’è una sola strada da percorrere ed è quella della Scuola. Abbiamo bisogno di una Scuola seria, che s’impegni in una palingenesi delle future generazioni, nella radicalizzazione di un clima culturale e morale che si nutra quotidianamente dei contenuti educativi, sopra ricordati, e che spazzi via come monnezza le superficialità, i convincimenti sbagliati dei facili guadagni, le [...]

Pugliapromozione/ Rivoluzione del commissario, anche un ufficio studi.

Pugliapromozione/ Rivoluzione del commissario, anche un ufficio studi.

Pugliapromozione/ Rivoluzione del commissario, anche un ufficio studi. Business plan, spuntano 3 milioni. Da assumere un numero imprecisato di dipendenti. Il bilancio dopo un anno di attività.  Stampa Email    La «nuova» Pugliapromozione? Funzionerà con più personale assunto, una struttura incentrata sul ruolo del presidente e con costi complessivi destinati a salire. Perché l?obiettivo è ottenere un?autonomia d?azione rispetto all?andamento dei progetti [...]

Rivoluzione a Chioggia: distrutto tumore in dieci minuti tramite ago a microonde, scoppiano ...

Un'operazione durata solo dieci minuti ha permesso di distruggere, con successo, il tumore presente nel corpo di un signore di 75 anni, affetto da una grave lesione metastatica epatica. La rivoluzionaria operazione è avvenuta in Italia, precisamente nella Chirurgia e Medicina dell'Ospedale di Chioggia. La tecnica è chiamata "termoablazione mediante microonde" che consiste in un terminale chiamatoantenna, che, attraverso un aumento di temperatura rapido, [...]

Rivoluzione a Chioggia: distrutto tumore in dieci minuti tramite ago a microonde, scoppiano ...

Un'operazione durata solo dieci minuti ha permesso di distruggere, con successo, il tumore presente nel corpo di un signore di 75 anni, affetto da una grave lesione metastatica epatica. La rivoluzionaria operazione è avvenuta in Italia, precisamente nella Chirurgia e Medicina dell'Ospedale di Chioggia. La tecnica è chiamata "termoablazione mediante microonde" che consiste in un terminale chiamatoantenna, che, attraverso un aumento di temperatura rapido, [...]

Rivoluzione a Chioggia: distrutto tumore in dieci minuti tramite ago a microonde, scoppiano ...

Un'operazione durata solo dieci minuti ha permesso di distruggere, con successo, il tumore presente nel corpo di un signore di 75 anni, affetto da una grave lesione metastatica epatica. La rivoluzionaria operazione è avvenuta in Italia, precisamente nella Chirurgia e Medicina dell'Ospedale di Chioggia. La tecnica è chiamata "termoablazione mediante microonde" che consiste in un terminale chiamatoantenna, che, attraverso un aumento di temperatura rapido, [...]

TRUMP, MASSETTI E LA RIVOLUZIONE

TRUMP, MASSETTI E LA RIVOLUZIONE

  Sul blog Qui Paderno Dugnano Gianfranco Massetti (dal 2004 al 2009 Sindaco della nostra città) propone una lettura sintetica del voto americano con rimandi alla situazione italiana: La loro Rivoluzione. E la nostra? Il riferimento primo è ovviamente al Partito Democratico che negli ultimi anni ha subito una mutazione genetica, ma il ragionamento si estende a tutte le forze che si riconoscono in qualche modo nella sinistra. Come ha scritto stamattina Mario [...]

La Grande Nazione: modelli costituzionali nella Rivoluzione francese

ANNO ACCADEMICO 2015/16 CONSORZIO INTERNAZIONALE EUROPEO INTERUNIVERSITARIO: Università di Roma “La Sapienza”- Bournemouth Polytechnic (UK) Università degli Studi di Udine – Università degli Studi di Foggia Università degli Studi del Molise – Università degli Studi di Torino Università degli Studi di Cassino - Università degli Studi di Camerino Università degli Studi di Sassari - University of Chester (UK) Università degli Studi “Guglielmo [...]

14 luglio 1789: presa della Bastiglia

14 luglio 1789: presa della Bastiglia

Il 14 luglio del 1789, presa della Bastiglia a Parigi: inizia la Rivoluzione Francese. La Presa della Bastiglia è considerata l'evento simbolo della Rivoluzione Francese, celebrata dai francesi come il trionfo degli ideali di libertà, uguaglianza, fratellanza, e la fine dell'assolutismo monarchico. Anche google France festeggia con uno stupendo doodle  

Fascismo tra rivoluzione e regime

  Strano ma vero: la DEMOCRAZIA DIRETTA era uno dei principi del primo Fascismo. Un principio ben presto abbandonato da Mussolini a cui piaceva più la figura di Duce che quella di leader democratico. Si chiamava DEMOCRAZIA ORGANICA. Non prevedeva né Parlamento, né Referendum, ma solo elezioni per ogni “segmento” di società: condominio, quartiere, comune, provincia… Stato. In questa dinamica sarebbero dovuti entrare anche dei soggetti collettivi, quali [...]

Fascismo tra rivoluzione e regime

  Strano ma vero: la DEMOCRAZIA DIRETTA era uno dei principi del primo Fascismo. Un principio ben presto abbandonato da Mussolini a cui piaceva più la figura di Duce che quella di leader democratico. Si chiamava DEMOCRAZIA ORGANICA. Non prevedeva né Parlamento, né Referendum, ma solo elezioni per ogni “segmento” di società: condominio, quartiere, comune, provincia… Stato. In questa dinamica sarebbero dovuti entrare anche dei soggetti collettivi, quali [...]