Austerity

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

La scheda: Austerity

Il termine austerity indica un periodo della storia a cavallo tra il 1973 ed il 1974, durante il quale molti governi dei Paesi occidentali, compreso quello italiano, furono costretti ad emanare disposizioni volte al drastico contenimento del consumo energetico, in seguito alla crisi petrolifera del 1973.



Dal 2 dicembre del 1973 fu imposto il divieto assoluto di circolazione nei giorni festivi dei mezzi privati, pena pesanti sanzioni amministrative fino ad un milione di lire. Fece scalpore l'attrice sex symbol Sylva Koscina, passeggera di un'automobile che aveva tentato di violare il divieto. Per gli spostamenti domenicali i cittadini ripiegarono sul trasporto pubblico, bus turistici e sull'uso della bicicletta. Erano bandite le insegne luminose animate e di grandi dimensioni. Le trasmissioni televisive RAI, terminavano alle 22.45. Il telegiornale serale del Programma Nazionale, dal 1977 chiamato TG1, fu anticipato dalle 20.30 alle 20, orario che conserva tutt'oggi. I cinema chiudevano alle 22.
Il programma di austerità fu discusso e approvato durante il Consiglio dei ministri convocato il 22 novembre 1973, che si protrasse fino a tarda notte.
Le misure varate, immediatamente esecutive, ebbero un impatto tangibile sul modo di vita degli italiani. Esse comprendevano un forte aumento del prezzo dei carburanti, l'obbligo di ridurre la pubblica illuminazione del 40% e di tenere spente insegne e scritte pubblicitarie. Bar e ristoranti dovevano chiudere entro la mezzanotte, mentre ai locali di pubblico spettacolo veniva imposta la chiusura entro le ore 23. Allo stesso orario dovevano essere conclusi anche i programmi televisivi. La velocità sulle strade veniva limitata a 50 km/h nei centri urbani, 100 kmh sulle strade extraurbane e 120 km/h sulle autostrade.
La disposizione di maggior impatto fu il divieto di circolazione nei giorni festivi dei mezzi motorizzati, velivoli e natanti compresi. Erano escluse dal divieto le automobili del corpo diplomatico e i mezzi di trasporto pubblico. Altre deroghe previste riguardavano i veicoli del soccorso sanitario, delle forze armate e di polizia, dei pompieri, dei medici e veterinari, dei servizi postali, dei distributori di stampa quotidiana e dei sacerdoti, questi ultimi solo all'interno del territorio comunale di residenza. All'uopo, fu istituita una speciale contravvenzione per i trasgressori al divieto di circolazione festivo che prevedeva la multa da Lire 100.000 a 1.000.000, cifra assai ingente per l'epoca, oltre all'immediato sequestro del veicolo.
Per sottolineare la severità della norma, il 23 novembre venne diramata una circolare del ministero dei Trasporti a tutti i corpi di polizia che precisava fossero assoggettate al divieto anche le automobili delle massime autorità, comprese quelle dei ministri e persino del Presidente della Repubblica. Tali autorità, in caso di indifferibili necessità di servizio nei giorni festivi, potevano muoversi solo su mezzi del trasporto pubblico o dotati di targa militare.
Dall'aprile del 1974 si allentano le misure con l'autorizzazione domenicale del traffico privato a targhe alterne, pari e dispari. Il provvedimento ebbe efficacia ridotta rispetto alle previsioni, anche perché molte famiglie disponevano di una seconda vettura. Le misure di restrizione del traffico privato furono abolite di fatto nel giugno 1974, e formalmente abrogate dal Codice della strada del 1992.
Fu varata una campagna per la sensibilizzazione dei cittadini all'impiego di isolanti per coibentare le abitazioni e di termostati, con limiti di temperatura e di periodi di accensione degli impianti di riscaldamento.
La crisi sensibilizzò il pubblico sull'eventualità non troppo remota dell'esaurimento delle risorse energetiche, al punto da paventare un ritorno alla civiltà preindustriale, stimolando la fantasia di scrittori e cineasti come testimoniato dalla commedia fantasy Conviene far bene l'amore, di Pasquale Festa Campanile, interpretata da Gigi Proietti e Christian De Sica.

Brexit, ok di Bruxelles ai negoziati sulle norme transitorie

Brexit, ok di Bruxelles ai negoziati sulle norme transitorie

(Teleborsa) - La Brexit fa un altro passo avanti. Il Consiglio "Affari generali" ha autorizzato l'avvio dei negoziati sulle eventuali disposizioni transitorie da applicare dopo il "recesso ordinato del Regno Unito dall'Unione europea". Le direttive di negoziato, si legge in una nota della Commissione Europea, contengono precisazioni sulle eventuali modalità transitorie. In particolare, "non saranno ammissibili scelte di comodo". Il Regno Unito continuerà a [...]

AUSTERITA' & DEFLAZIONE

Per risparmiare occorre spendere; come si dice nel gergo degli economisti, “l’investimento genera il risparmio”Durante una crisi, quando l’investimento privato e i consumi delle famiglie diminuiscono, lo Stato deve colmare il gap incrementando le sue spese in deficit (deficit spending), evitando di aumentare le imposte. Non facendolo, la situazione generale peggiorerà, perché la minore domanda indurrà le imprese a produrre di meno e quindi tagliare posti di [...]

Le richieste del Regno Unito minacciano le trattative sulla Brexit

Le richieste del Regno Unito minacciano le trattative sulla Brexit

(Teleborsa) - La transizione accende lo scontro tra Gran Bretagna e UE.  Il primo ministro inglese Theresa May sta combattendo su più fronti, con i critici all'interno del suo partito conservatore che minacciano di rimettere in discussione i suoi piani di uscita del Regno Unito dall'UE e persino la sua premiership. La battaglia sull'applicazione delle leggi UE sta mettendo a rischio i progressi sulla Brexit, con i Tories che vogliono poter vagliare le [...]

processo trattativa

12.01.2018Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)Giustizia 11.01.2018Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)GiustiziaPalermo - 9:41Durata: 6:02:53

Scuola: via a trattativa rinnovo contratto a 1 mln unita'

Scuola: via a trattativa rinnovo contratto a 1 mln unita'

La ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, assicura che "stiamo accelerando"

Scuola, al via trattative tra Ministero e sindacati sul rinnovo del contratto

Scuola, al via trattative tra Ministero e sindacati sul rinnovo del contratto

(Teleborsa) - Con il nuovo anno hanno preso il via le trattative tra il Ministero dell'Istruzione e i sindacati rappresentativi per il rinnovo contrattuale della Scuola e di tutto il comparto della Conoscenza dopo quasi un decennio di fermo. Non tutti i sindacati, però, sono favorevoli a quanti vogliono chiudere nel volgere di pochissimi giorni. Secondo Anief, per esempio, "non ci sono le basi per chiudere l’accordo in così poco tempo: non si può partire dagli [...]

processo trattativa

21.12.2017Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)Giustizia 20.12.2017Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)GiustiziaPalermo - 9:20Durata: 4:26:46 15.12.2017Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)GiustiziaPalermo - 9:55Durata: 4:14:44audio14.12.2017Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)Giustizia

Boeing in trattative per acquisire la brasiliana Embraer

Boeing in trattative per acquisire la brasiliana Embraer

(Teleborsa) - Il gigante aeronautico americano Boeing è in trattative per una potenziale acquisizione della brasiliana Embraer, terzo maggiore produttore mondiale di aeromobili per il trasporto passeggeri. Lo hanno annunciato le due società confermando l'indiscrezione stampa anticipata dal Financial Times. Se dovesse perfezionarsi, tale mossa consoliderebbe un duopolio globale nel settore dei jet per passeggeri.

Autogrill avvia trattative esclusive per acquisire attività Le CroBag in Germania

Autogrill avvia trattative esclusive per acquisire attività Le CroBag in Germania

(Teleborsa) - Autogrill, tramite la propria controllata tedesca Autogrill Deutschland Gmbh, e Boulangerie Neuhauser, società del gruppo Soufflet, annunciano di aver intrapreso trattative esclusive per la compravendita dell’intero capitale sociale delle società Le CroBag Gmbh & Co. KG e F.F.N. GmbH, che gestiscono le attività di ristorazione a marchio Le CroBag in Germania, Austria e Polonia. La rete di Le CroBag conta a oggi 124 locali a insegna propria, parte [...]

Anima, ok soci aumento fino a max 300 milioni per deal Aletti

Anima, ok soci aumento fino a max 300 milioni per deal Aletti

(Teleborsa) - L'assemblea di Anima Holding ha conferito delega al CdA, in sede straordinaria, di aumentare il capitale anche in una o più tranche fino a un massimo di 300 milioni, mediante emissione di azioni da offrirsi in opzione agli azionisti nell'ambito del finanziamento dell'acquisizione di Aletti Gestielle attualmente detenuta da Banco BPM. La delega - precisa una nota - è da esercitarsi entro il 30 giugno 2018. Lo scorso agosto Banco BPM ha raggiunto [...]

Vernissage della Mostra collettiva  "Sei artisti a Palazzo"

Vernissage della Mostra collettiva "Sei artisti a Palazzo"

Vernissage della Mostra collettiva  "Sei artisti a Palazzo" Giovedì 14/12 | Vernissage | 6 Artisti a Palazzo del Carretto Art Apartments | 18h00 / 22h00 | RSVP Giovedì 14 dicembre dalle ore 18.00 alle 22.00 Vernissage della Mostra collettiva  "Sei artisti a Palazzo" Opere di Bruna Biamino, Paolo e Mariagrazia Albertelli, David Bowes, Daniele Galliano, Massimo Kaufmann, Pierluigi Pusole. dj set Let's Combo RSVP entro mercoledì 13/12 alle 14.00: [...]

Vernissage della Mostra collettiva  "Sei artisti a Palazzo"

Vernissage della Mostra collettiva "Sei artisti a Palazzo"

Vernissage della Mostra collettiva "Sei artisti a Palazzo" Giovedì 14/12 | Vernissage | 6 Artisti a Palazzo del Carretto Art Apartments | 18h00 / 22h00 | RSVP Giovedì 14 dicembre dalle ore 18.00 alle 22.00 Vernissage della Mostra collettiva "Sei artisti a Palazzo" Opere di Bruna Biamino, Paolo e Mariagrazia Albertelli, David Bowes, Daniele Galliano, Massimo Kaufmann, Pierluigi Pusole. dj set Let's Combo RSVP entro mercoledì 13/12 alle 14.00: [...]

Media, TF1 in trattative per rilevare quota in Aufeminin

Media, TF1 in trattative per rilevare quota in Aufeminin

(Teleborsa) - Possibili novità in arrivo nel settore europeo dei media. L'emittente francese TF1, controllata da Bouygues, è in trattativa con l'editore tedesco Axel Springer per rilevarne il 78,4% di Aufeminin, digital media group che si occupa di moda, bellezza, cucina, stile di vita e salute. Axel Springer ha spiegato che le trattative sono ancora in fase iniziale.

processo trattativa

26.10.2017Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)Giustizia

Il ruolo del consulente psicologico nella negoziazione assistita in tema di famiglia

Il ruolo del consulente psicologico nella negoziazione assistita in tema di famiglia

       Pubblico oggi l'intervento da me presentato venerdì 17 novembre 2017 al III Convegno Nazionale di Psicologia Giuridica (Milano - 17-19 novembre) organizzato dalla Fondazione Guglielmo Gulotta: La presente comunicazione nasce dal lavoro svolto da un gruppo interdisciplinare  composto dagli avvocati Daniela Baggi e Francesco Castelli del foro di Pavia, dai neuropsichiatri infantili Luigi De Agostini, Giulia Castellani e Laura Farinotti, dagli psicologi [...]

Associazione Arte Comelico - Mostra Collettiva

Pagina 1 di 2

Mostra Collettiva

Pagina 2 di 2

Associazione Arte Comelico - Mostra Collettiva

Pagina 1 di 2

Vieste/ IL SOGNO fino al 27 dicembre la collettiva di arti visive è aperta a Palazzo Bellusci

Vieste/ IL SOGNO fino al 27 dicembre la collettiva di arti visive è aperta a Palazzo Bellusci

Vieste/ IL SOGNO fino al 27 dicembre la collettiva di arti visive è aperta a Palazzo Bellusci Stampa Email Aperta nel Palazzo Bellusci la mostra a tema “Il Sogno” a cura di Stefania Maggiulli Alfieri sociologa dell’arte e critica per Nikephoros Arte e Cultura. In esposizione trenta artisti provenienti da tutta Italia e dall’estero che hanno interpretato una tematica che da sempre ha affascinato e caratterizzato molta della produzione artistica [...]

Brexit sul tavolo di Bruxelles per sbloccare i negoziati

Brexit sul tavolo di Bruxelles per sbloccare i negoziati

(Teleborsa) - Il premier britannico Theresa May sempre più sotto pressione per il negoziato sulla Brexit, incontrerà oggi il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk. L'incontro, propedeutico allo sblocco dei negoziati, è previsto durante il summit sul Partenariato orientale, giunto alla sua quinta edizione e, che per la prima volta si tiene a Bruxelles.  Per prepararsi al confronto con May, Tusk si è prima visto con il capo negoziatore della UE, [...]