Banca IMI

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Istituto Mobiliare Italiano

La scheda: Istituto Mobiliare Italiano

L'Istituto Mobiliare Italiano, comunemente abbreviato in IMI, è stato un istituto di credito a medio e lungo termine.



Istituto Mobiliare Italiano:
Stato:  Italia
Fondazione: 1931
Chiusura: 1998 fusione con Sanpaolo IMI
Sede principale: Milano
Persone chiave: Teodoro Mayer
Settore: Banchewww.bancaimi.com
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Istituto Mobiliare Italiano:
Stato:  Italia
Fondazione: 1931
Chiusura: 1998 fusione con Sanpaolo IMI
Sede principale: Milano
Persone chiave: Teodoro Mayer
Settore: Banchewww.bancaimi.com
Modifica dati su Wikidata · Manuale
1 Storia
2 Note
3 Bibliografia
4 Voci correlate
5 Collegamenti esterni

L'Istituto Mobiliare Italiano, comunemente abbreviato in IMI, è stato un istituto di credito a medio e lungo termine.


L'Istituto Mobiliare Italiano nacque il 13 novembre 1931 come ente di diritto pubblico con a capo il presidente Teodoro Mayer, in carica fino al 14 marzo 1936, alla sua organizzazione primigenia contribuiscono tra gli altri Alberto Beneduce e Felice Guarneri.
Accanto all'IRI, questo Istituto svolse un ruolo primario di sostegno dell'economia negli anni di crisi economica, bancaria e produttiva successivi al 1929.
La nascita dell'IMI va inquadrata nella crisi che nei primi anni '30 avevano attraversato le grandi “banche miste” (Banca Commerciale Italiana, Banco di Roma e Credito Italiano), che raccoglievano il risparmio privato in depositi a breve termine e lo utilizzavano per finanziare attività industriali su lungo e medio periodo. L'attività dell'IMI doveva essere invece specializzata nel credito per attività industriali su lungo e medio periodo, emettendo obbligazioni per finanziarsi.
Dal 1931 al 1936 presidente dell'IMI fu Teodoro Mayer. In questo periodo l'IMI concesse solo due mutui, uno alle Acciaierie di Terni e uno all'Italgas, mentre gli altri due istituti di credito a medio e lungo termine creati nello stesso periodo, il Crediop e l'ICIPU, sostituivano ampiamente le banche nei rispettivi settori di competenza, concedendo molti prestiti.
Nel 1947 l'Istituto fu una delle banche maggiormente impegnate nella ricostruzione del paese dopo la guerra, con la gestione delle risorse finanziarie derivate dai prestiti statunitensi concessi tramite la Eximbank. Infatti le autorità del Piano Marshall non si fidavano a far gestire i fondi direttamente dallo Stato italiano, temendo che potessero venire dirottati per fini politici. Allora il governatore della Banca d'Italia Donato Menichella, membro della delegazione che trattava con l'ERP, propose che i fondi fossero gestiti dall'IMI e la proposta fu accettata: l'IMI non solo riceveva e versava le somme, ma si occupava anche dell'istruttoria per scegliere a quali imprese erogare i finanziamenti e verificare le garanzie da esse prestate.
Nel 1969 iniziò l'attività di gestione dei fondi governativi dedicati allo sviluppo della ricerca industriale, creando con un team di ingegneri dedicati, un unicum nel panorama bancario italiano, circa la capacità di valutazione di progetti industriali sulla base dei contenuti scientifici e tecnologici sottostanti.
Nel 1982 partecipò alla fondazione del Nuovo Banco Ambrosiano, dal cui capitale uscì nel 1985.
Le maggiori partecipazioni nell'ente erano quelle della Cassa Depositi e Prestiti (49,88%), quella dell'INPS (10,43%) e quella dell'INA (9,27%).
Nel 1991 l'istituto si trasformò in società per azioni e nel gennaio 1994 si quotò alla Borsa di Milano e al New York Stock Exchange, advisor dell'operazione fu la banca S.G. Warburg. Il 31 luglio 1998 l'istituto si fuse con Sanpaolo di Torino, dando vita a Sanpaolo IMI.

Elica festeggia il "buy" di Banca IMI

Elica festeggia il "buy" di Banca IMI

(Teleborsa) - Grande giornata per Elica, che sta mettendo a segno un rialzo del 3,34%. A fare da assist alle titolo contribuisce la valutazione positiva giunta dagli analisti di Banca IMI che hanno alzato il giudizio sul titolo con raccomandazione "buy". Rivisto al ribasso, invece, il target price a 3,10 euro che si confronta con i 2,33 euro delle attuali quotazioni. Se si analizza l'andamento del titolo con il FTSE Italia Star su base settimanale, si scopre [...]

Banca IMI, cresce l'utile nel primo trimestre +46,3%

Banca IMI, cresce l'utile nel primo trimestre +46,3%

(Teleborsa) - Banca IMI, la banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo, ha chiuso il primo trimestre con un utile netto consolidato di 188 milioni di euro. Il risultato si mostra in aumento del 46,3% rispetto ai 129 milioni del 31 marzo 2017 grazie all’andamento dei ricavi (+26,5%), sostenuti da robusti profitti da trading e da utili da cessione dei titoli per investimento, oltre che da interessi netti in crescita sia rispetto al trimestre di [...]

Marr, Banca IMI alza il target price

Marr, Banca IMI alza il target price

(Teleborsa) - Rialzo marcato per MARR, che tratta in utile dell'1,93% sui valori precedenti. Gli analisti di Banca IMI hanno confermato il giudizio a "Add" sul titolo Marr alzando il prezzo obiettivo a 27,8 euro rispetto ai 24,24 euro delle attuali quotazioni.  A livello comparativo su base settimanale, il trend della società alimentare evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del FTSE Italia Star. Ciò dimostra la maggiore propensione [...]

Prima Industrie, Banca IMI consiglia "buy"

Prima Industrie, Banca IMI consiglia "buy"

(Teleborsa) - Brilla Prima Industrie, che passa di mano con un aumento del 2,81%. A dare linfa al titolo, contribuisce l'indicazione "buy" fornita dagli analisti di Banca IMI che hanno anche ritoccato all'insù il target price a 44,5 euro, prezzo che si confronta con i 40,25 delle attuali quotazioni. A inizio mese, Prima Industrie ha annunciato una crescita a doppia cifra dei risultati nel 2017.  Su base settimanale, il trend del titolo è più solido [...]

Alkemy, Banca IMI avvia copertura con giudizio "Add"

Alkemy, Banca IMI avvia copertura con giudizio "Add"

(Teleborsa) - Ribasso scomposto per Alkemy, che esibisce una perdita secca del 2,50% sui valori precedenti, allineandosi alla debolezza dell'intero listino, colpito da vendite generalizzate. Gli analisti di Banca IMI hanno avviato la copertura sul titolo con raccomandazione "Add", ovvero aggiungere in portafoglio, con target price a 14,6 euro rispetto ai 12,5 euro delle attuali quotazioni.  Il movimento di Alkemy, nella settimana, segue nel bene e nel male [...]

Banca IMI, Massimo Mocio nuovo Direttore Generale

Banca IMI, Massimo Mocio nuovo Direttore Generale

(Teleborsa) - Massimo Mocio è il nuovo Direttore Generale di Banca IMI. Lo ha deciso il Consiglio di Amministrazione della banca d'investimento del Gruppo Intesa San Paolo. Mocio mantiene ad interim anche la carica di Responsabile della Business Unit Global Markets.

Orsero in evidenza sul listino. Premiata da Banca Imi

Orsero in evidenza sul listino. Premiata da Banca Imi

(Teleborsa) - Vigoroso rialzo a Piazza Affari per Orsero, che passa di mano in forte guadagno, sopravanzando i valori precedenti del 2,37%. Banca Imi ha avviato la copertura sul titolo con il giudizio add e target price a 12,3 euro. Tecnicamente la situazione di medio periodo è negativa, mentre segnali rialzisti si intravedono nel breve periodo, grazie alla tenuta dell'area di supporto individuata a quota 10,71 Euro. Lo spunto positivo di breve è indicativo di [...]

IDeaMI, nasce la prima SPAC istituzionale promossa da Banca Imi e DeA Capital

IDeaMI, nasce la prima SPAC istituzionale promossa da Banca Imi e DeA Capital

(Teleborsa) - IDeaMI, una SPAC (Special Purpose Acquisition Company) istituzionale che nasce dal progetto comune di Banca Imi, la banca di investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo, e DeA Capital, piattaforma che opera in Italia nell'alternative asset management controllata dal gruppo De Agostini. La SPAC denominata IDeaMI appunto vedrà i propri titoli quotati sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana. IDeaMI, la cui quotazione è prevista entro metà dicembre, è [...]

Yoox in denaro dopo promozione Banca IMI

Yoox in denaro dopo promozione Banca IMI

(Teleborsa) - Positiva Yoox, che a Piazza Affari scambia con una variazione percentuale dello 0,97%. Oggi, 24 novembre, gli analisti di Banca IMI hanno alzato la raccomandazione a Add da Hold. Tagliato invece il prezzo obiettivo, a 32,3 euro da 35,20 euro. L'andamento dell'Internet retailer nella settimana, rispetto al FTSE MIB, rileva una minore forza relativa del titolo, che potrebbe diventare preda dei venditori pronti ad approfittare di potenziali debolezze. [...]

Banca IMI riduce l'utile nei nove mesi

Banca IMI riduce l'utile nei nove mesi

(Teleborsa) - Banca IMI, la banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo guidata dall'Amministratore delegato e direttore generale Mauro Micillo, ha chiuso i primi nove mesi del 2017 con un utile netto consolidato di 422 milioni di euro. Il risultato si mostra in flessione del 25,5% rispetto ai 566 milioni del 30 settembre 2016, essenzialmente per l’evoluzione nel margine di intermediazione, che ha scontato le minori opportunità offerte dai mercati nei [...]

Enel promossa da Banca IMI

Enel promossa da Banca IMI

(Teleborsa) - Si muove in cauto rialzo il titolo del gruppo energetico, che passa di mano con un +0,1%. Gli analisti di Banca IMI hanno rivisto al rialzo il giudizio sul titolo Enel portandolo a "add" dal precedente "hold". Ritoccato all'insù anche il prezzo obiettivo a 5,7 euro da 4,5 euro.  L'analisi di medio periodo conferma la tendenza positiva di Enel. Sebbene il breve periodo mette in risalto un allentamento della linea rialzista al test del top 5,053 [...]

Dada brilla a Piazza Affari grazie al "buy" di Banca IMI

Dada brilla a Piazza Affari grazie al "buy" di Banca IMI

(Teleborsa) - Brillante rialzo per il leader europeo nell'offerta di servizi digitali per la presenza e la visibilità in rete, che lievita in modo prepotente, con un guadagno del 19,80%. A fare da assist al titolo è la promozione a "buy" del giudizio da parte di Banca IMI dal precedente "hold". Rivisto al rialzo anche il prezzo obiettivo da 4,4 e 4,8 euro.  Le implicazioni di breve periodo di Dada sottolineano l'evoluzione della fase positiva al test dell'area [...]

Banca IMI, utile netto 1° semestre a 290 milioni

Banca IMI, utile netto 1° semestre a 290 milioni

(Teleborsa) - Banca IMI, la banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo, ha chiuso il primo semestre con un utile netto consolidato di 290 milioni di euro. Si tratta di un calo del 34,1% rispetto ai 441 milioni del 30 giugno 2016, essenzialmente per "l’evoluzione nel margine di intermediazione" che nei primi sei mesi si è attestato a 764 milioni di euro (-17,9% sul 30 giugno 2016). Il risultato della gestione operativa, a 539 milioni di euro (-24% [...]

Geox, Banca IMI alza il target price

Geox, Banca IMI alza il target price

(Teleborsa) - Seduta fiacca per l'azienda delle scarpe che respirano, che passa di mano con un -0,13%, allineandosi alla debolezza mostrata dal listino milanese. Gli analisti Banca IMI hanno confermato la raccomandazione sul titolo "hold" mentre il target price è stato oggetto di revisione al rialzo. Il prezzo obiettivo è salito così da 2,5 a 2,9 euro.    L'esame di breve periodo di Geox classifica un rafforzamento della fase rialzista con immediata [...]

Il Sole 24 Ore, accordo di pre-garanzia con banca IMI su aumento capitale

Il Sole 24 Ore, accordo di pre-garanzia con banca IMI su aumento capitale

(Teleborsa) - Il Sole 24 Ore ha sottoscritto con Banca IMI (Gruppo Intesa Sanpaolo) un accordo di pre-garanzia per la "costituzione di un consorzio di garanzia nell'ambito dell'aumento di capitale, per la sottoscrizione delle azioni eventualmente rimaste non sottoscritte ad esito dell'offerta in borsa dei diritti inoptati, fino ad un importo massimo di 20 milioni di euro". Lo fa sapere lo stesso gruppo editoriale annunciando che "è stato pubblicato l'avviso [...]

Banca IMI chiude il trimestre con un calo dell'utile

Banca IMI chiude il trimestre con un calo dell'utile

(Teleborsa) - Banca IMI (Gruppo Intesa Sanpaolo) ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 129 milioni di euro, in flessione del 37,6% rispetto ai 206 milioni del 31 marzo 2016. A pesare ha contribuito la  riduzione del margine di intermediazione, che si posiziona a 344 milioni di euro, in flessione del 22,1% sul 2016.  Alla formazione dei ricavi consolidati hanno contribuito l’area Global Markets, guidata da Massimo Mocio, per 250 milioni di [...]

Banca IMI, assemblea approva bilancio 2016

Banca IMI, assemblea approva bilancio 2016

(Teleborsa) - Via libera al bilancio 2016 di Banca IMI. Lo hanno deciso i soci della banca d'investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo che si sono riuniti in assemblea. Vengono confermati i dati già divulgati. In particolare il risultato netto consolidato di 742 milioni di euro (+39% rispetto ai 534 milioni del 31 dicembre 2015) e il dividendo di 654,5 milioni di euro a favore della controllante Intesa Sanpaolo.

Recordati ignora la promozione di Banca Imi

Recordati ignora la promozione di Banca Imi

(Teleborsa) - Lieve ribasso per il gruppo farmaceutico, che presenta una flessione dello 0,59% nonostante il "buy" di Banca Imi. Gli analisti della banca d'affari hanno alzato la raccomandazione a "buy" (comprare) dalla precedente "hold" (mantenere), portando il target price a 31,5 euro da 27,1 euro. Le implicazioni di breve periodo di Recordati sottolineano l'evoluzione della fase positiva al test dell'area di resistenza 28,94 Euro. Possibile una discesa fino al [...]

Saipem, per Banca IMI il titolo è da "tenere"

Saipem, per Banca IMI il titolo è da "tenere"

(Teleborsa) - Andamento piatto per la controllata di Eni, che mostra una variazione percentuale pari a +0,07%. Gli analisti Banca IMI ritengono che il titolo Saipem sia da tenere. Il loro giudizio, infatti, è stato confermato a "hold" mentre il target price è fissato a 0,36 euro. Prezzo che si confronta con i 0,4545 euro delle attuali quotazioni.   Allo stato attuale lo scenario di breve di Saipem rileva una decisa salita con obiettivo individuato a 0,4614 [...]

Elica, Banca IMI lima il target price

Elica, Banca IMI lima il target price

(Teleborsa) - Ribasso per Elica, che presenta una flessione dell'1,75%. Gli analisti di Banca Imi hanno rivisto al ribasso il giudizio sul titolo Elica portandolo a "Hold" dal precedente "Buy". Limato anche il target price a 1,72 euro dal precedente 2,60 euro e contro gli 1,62 euro delle attuali quotazioni.  Lo scenario di breve periodo di Elica evidenzia un declino dei corsi verso area 1,612 Euro con prima area di resistenza vista a 1,662. Le attese sono per un [...]