Scopri tutto su Borsa Italiana

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

Borsa valori di Milano

La scheda: Borsa valori di Milano

Tra i mercati di Borsa valori nazionali esistenti in passato, la Borsa di Milano ha sempre rappresentato la piazza più importante del Paese, anche quando erano presenti – in ordine cronologico – le borse di Venezia (1630), Trieste (1775) e la Borsa di Roma (1802). A seguito della privatizzazione dei mercati di borsa, avvenuta nel 1998, le dieci borse valori locali presenti in Italia - Milano, Roma, Trieste, Venezia, Napoli, Torino, Genova, Firenze, Bologna e Palermo- sono state chiuse ed accorpate in un unico soggetto: Borsa Italiana.
Con sede a Milano, Borsa Italiana è, oggi, la società che si occupa della gestione e funzionamento di tutto il mercato finanziario italiano.


Borsa di Milano:
Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano
Stato:  Italia
Forma societaria: Borsa valori
Fondazione: 1808 a Milano
Settore: Finanza
Modifica dati su Wikidata · Manuale
Con la nascita dell'Italia unita, sulla Borsa vennero quotate, con l'intermediazione di banche su base azionaria come il Credito Mobiliare e la Banca Generale e molte case bancarie private milanesi, come Achille Villa, Burocco Casanova, Giulio Belinzaghi, Zaccaria Pisa, Vonviller & C., Weill-Schott, ingenti quantità di titoli di debito statali, necessari a ripagare gli sforzi finanziari sostenuti per l'unificazione, a cui si aggiunsero titoli di poche grandi società private come banche, compagnie ferroviarie e assicurazioni.
Tra i maggiori titoli industriali tra il 1862 e il 1894 le azioni e le obbligazioni Società per le strade ferrate meridionali (oggi Bastogi, quotatasi nel 1863), Società ferrovie del mediterraneo, Navigazione generale italiana, Acciaierie e fonderie di Terni, Società generale immobiliare, cui si aggiungevano i titoli della Banca Nazionale nel Regno d'Italia e del Credito Mobiliare.
La seconda rivoluzione industriale in Italia si manifestò con un po' di ritardo anche a causa della mancanza di materie prime e della non facilità di capitali mobilitabili. Nonostante questo gli ultimi due decenni dell'Ottocento, in particolare dal 1895, furono caratterizzati da una crescita economica e industriale molto intensa, sospinta dal governo e coadiuvata da banche milanesi come la Banca Commerciale Italiana (1894-5), il Credito Italiano (1895) e altre banche e banchieri, la Borsa venne scelta quale via per il convogliamento di capitali nelle grandi imprese e alcune banche si specializzarono appunto in questa funzione di intermediazione e garanzia verso il pubblico. Così i titoli azionari quotati a Milano aumentarono da 23 del 1895 a 54 del 1900, per toccare i 160 titoli nel 1913.
La rapida crescita del mercato mobiliare già sul finire del XIX secolo, rese il Palazzo dei Giureconsulti non più sufficiente ad accogliere tutti gli operatori, così fu deciso di realizzare un nuovo edificio specificatamente destinato a questo in Piazza Cordusio. Palazzo Broggi (opera di Luigi Broggi, oggi sede centrale milanese delle Poste Italiane) venne inaugurato nel 1901.
Nel corso del XIX secolo si erano diffuse anche piazze di scambio minori e con funzione prettamente regionale come la Borsa Valori di Roma, la Borsa Valori di Torino, la Borsa Valori di Bologna, la Borsa Valori di Genova e la Borsa Valori di Firenze.
La Borsa di Milano emerse su tutte le altre poiché su di essa erano quotate le principali società industriali italiane, e per questo i volumi degli scambi aumentarono ancora considerevolmente.
Alla metà degli anni venti Palazzo Broggi si decise che non bastava più e nel 1928 venne assegnata a Paolo Mezzanotte la realizzazione della nuova (e ultima) sede: Palazzo Mezzanotte, in Piazza Affari, che fu inaugurato nel 1932.
La forte riduzione della liquidità, attuata dalla Banca d'Italia su ordine del governo, a partire dall'estate del 1927 tuttavia iniziò a riverberarsi sull'economia e sulla Borsa. La crisi finanziaria del 1929 e seguenti depresse fortemente i valori dei titoli industriali, rivalutando il reddito fisso. La volontà del governo di indirizzare il risparmio privato verso il titoli del debito pubblico si realizzò negli anni seguenti al 1929.
Con l'avvento dello stato imprenditore e banchiere (IRI e più tardi IMI) e con altri provvedimenti dirigistici, tra cui la chiusura dell'Italia nei confronti del mercato internazionale dei capitali, la funzione della Borsa quale intermediaria del capitale privato per le imprese perse di importanza, fatti salvi ancora alcuni titoli come Edison, Bastogi, Fiat, Pirelli, Ras, Assicurazioni generali.

Con la legge 2 gennaio 1991 n.1, venne approvata la riforma dei mercati mobiliari. Questa portò all'istituzione del Consiglio di Borsa, con sede a Milano, che raccoglieva tutte le funzioni di organizzazione del mercato precedentemente gestite dai vari organi locali.
Nel 1996, con il decreto legislativo 23 luglio n.415, venne definitivamente sancito il completo passaggio di tutte le attività di organizzazione e gestione dei mercati regolamentati dall’autorità pubblica all’impresa privata.
A seguito di queste introduzioni, il 7 febbraio 1997 nacque la società privata Borsa Italiana S.p.A., con sede a Milano, che accorpò definitivamente tutte le borse valori locali presenti in Italia e alla quale venne affidata l'organizzazione e la gestione di tutti i mercati regolamentati allora presenti. La società è operativa dal 2 gennaio 1998.

Borsa: Milano gira in positivo (+0,1%)

Borsa: Milano gira in positivo (+0,1%)

(ANSA) – MILANO, 17 GEN – La Borsa di Milano gira in positivo con il Ftse Mib in rialzo dello 0,12% a 23.522 punti. Svetta Leonardo che guadagna il 3,2%. In ordine sparso le banche con Carige in rialzo del 3,3%. Bene anche Unicredit (+1%), Fineco (+1,2%) e Mps (+0,81%) e Intesa (+0,46%). In calo Bper (-1,55%), Ubi (-1,09%), Banco Bpm (-0,82%). Torna in negativo Fca (-0,37%) a 18,66 euro, dopo un avvio in calo e una successiva rimonta poco dopo i dati positivi [...]

Borsa:Europa apre in calo, Parigi -0,32%

Borsa:Europa apre in calo, Parigi -0,32%

(ANSA) – MILANO, 17 GEN – Le Borse europee aprono in calo. L’indice Stoxx 600 cede lo 0,22%. In terreno negativo Francoforte (-0,34%), Parigi (-0,32%) e Londra (-0,11%).

Borsa: Asia in calo, Tokyo (-0,35%)

Borsa: Asia in calo, Tokyo (-0,35%)

(ANSA) – MILANO, 17 GEN – Borse asiatiche in terreno negativo, con gli investitori che fanno scattare le prese di profitto dopo i recenti rialzi. A guidare il calo i settori dell’energia e dei materiali. I mercati asiatici risentono anche del crollo delle criptovalute dopo l’offensiva avviata contro le speculazioni. Tokyo cede lo 0,35%. Sul mercato dei cambi il dollaro si assesta a un valore di 110,70 sullo yen, mentre sull’euro la divisa nipponica è [...]

Borsa Italiana, in forte aumento il controvalore degli scambi del 16/01/2018

Borsa Italiana, in forte aumento il controvalore degli scambi del 16/01/2018

(Teleborsa) - Dai dati ufficiali di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,75 miliardi di euro, con un incremento di ben 471,5 milioni, pari al 20,66% rispetto ai precedenti 2,28 miliardi. I volumi scambiati sono passati da 2,68 miliardi azioni della seduta precedente agli odierni 2,19 miliardi. Su 226 titoli trattati in Borsa di Milano, 129 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i [...]

Borsa: Milano chiude in calo con Fca

Borsa: Milano chiude in calo con Fca

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Seduta in calo per Piazza Affari (Ftse Mib -0,21% a 23.495 punti) indebolita nel finale di seduta dalle vendite su Fca. Il titolo del gruppo automobilistico lascia sul terreno il 4,15% a 18,73 euro, con un minimo in corso di seduta a 18,57 euro. A prevalere le prese di beneficio dopo che Sergio Marchionne ieri da Detroit ha frenato su future alleanze. Sotto scacco anche Azimut (-2,39%) dopo la corsa della vigilia in scia all’annuncio [...]

Borsa: Milano chiude in calo, -0,21%

Borsa: Milano chiude in calo, -0,21%

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Piazza Affari chiude in calo con il Ftse Mib che cede lo 0,21% a 23.495 punti.

Borsa: Milano -0,09% con calo Fca

Borsa: Milano -0,09% con calo Fca

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Piazza Affari azzera il rialzo con il Ftse Mib che si porta sotto la parità (-0,09% a 23.530 punti). A pesare sugli indici sono le vendite su Fca che lascia sul terreno il 4,9%, ritoccando i minimi di giornata a 18,59 euro. Cede poi Azimut (-1,38%) dopo la corsa della vigilia in scia all’annuncio del maxidividendo. Vendite poi su Tenaris (-1,33%), Exor (-1,555) e Unicredit (-1,03%). Di contro restano gli acquisti su Carige (+5,68%) [...]

Borsa: Europa in rialzo, Milano +0,40%

Borsa: Europa in rialzo, Milano +0,40%

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Le Borse europee, con l’ennesimo record di Wall Street, confermano l’intonazione positiva della prima parte di seduta. L’indice d’area Stoxx 600 sale di oltre un quarto di punto con i finanziari e gli industriali in evidenza. Tra le singole Piazze, Parigi sale dello 0,32% mentre Londra prosegue in flessione (-0,22%) con le vendite sulle materie prime. In testa resta sempre Francoforte (+0,84%) con la crescita dell’inflazione [...]

Gamenet brilla a Piazza Affari, promossa da più broker

Gamenet brilla a Piazza Affari, promossa da più broker

(Teleborsa) - Brillante rialzo per Gamenet, che lievita in modo prepotente, con un guadagno del 9,35%. A fare da assist alle azioni contribuiscono più promozioni giunte da vari broker. Gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno iniziato la copertura sul titolo, sbarcato in Borsa lo scorso dicembre, con giudizio "buy" e un target price di 10 euro. Per gli esperti di Credit Suisse la raccomandazione è "outperform" e il prezzo obiettivo è 10,8 euro. "Buy" è la [...]

FOTO: Borsa valori di Milano

L'ingresso di Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano dal 1932

L'ingresso di Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano dal 1932

Foto di Paolo Monti, 1968

Foto di Paolo Monti, 1968

Foto di Paolo Monti, 1968

Foto di Paolo Monti, 1968

Foto di Paolo Monti, 1968

Foto di Paolo Monti, 1968

Francoforte svetta sugli eurolistini. Piazza Affari in frazionale rialzo

Francoforte svetta sugli eurolistini. Piazza Affari in frazionale rialzo

(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei con la borsa di Francoforte che svetta sugli eurolistini. Piazza Affari da parte sua rimane in lieve rialzo. Dal fronte macro, l'inflazione in Germania è stata confermata al rialzo, mentre calano i prezzi all'ingrosso. In Italia, prezzi al consumo confermati in salita come nella prima lettura, mentre nel 2017 aumentano dell'1,2%. La bilancia commerciale di novembre è ancora in surplus. Lieve calo [...]

Borsa Italiana, a Londra la prima tappa dell'Italian Equity Roadshow 2018

Borsa Italiana, a Londra la prima tappa dell'Italian Equity Roadshow 2018

(Teleborsa) - A Londra la prima tappa dell'Italian Equity Roadshow 2018 di Borsa Italiana. Una selezione di società mid e large cap quotate sul mercato italiano incontrano gli investitori inglesi e internazionali nella sede del London Stock Exchange Group. Dodici le società presenti, per 7 macro-settori rappresentati: A2A, Anima Holding, Autogrill, Banca Generali, Ei Towers, Fincantieri , Finecobank , Generali , Interpump Group , Inwit , Reply e [...]

1 minuto in Borsa 16 gennaio 2018

1 minuto in Borsa 16 gennaio 2018

(Teleborsa) - Si muovono in territorio positivo i principali mercati di Eurolandia. Sulla stessa scia rialzista il FTSE MIB. Buona la performance a Milano del comparto Utility (+1,00%). Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo il comparto Materie prime (-1,61%). Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota 138 punti, mostrando un piccolo calo di 3 punti, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all'1,94%. Tra gli appuntamenti macroeconomici [...]

Borsa Milano sale, ma Fca è in perdita

Borsa Milano sale, ma Fca è in perdita

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Piazza Affari sale dello 0,47% spinta da A2a (+2,8%), Leonardo (+2,18%), Atlantia (+1,76%) ed Enel (+1,3%). Continua a crescere Azimut (+0,4%), dopo l’annuncio di maxidividendo. Bene anche Tim (+0,8%), alla vigilia del cda sulla joint venture con Canal+, e Mediaset (+0,8%). Dopo otto giorni consecutivi in crescita, Fca è in rosso (-1,4%). Giù anche Poste, che ieri sono state multate dall’Autorità Garante della Concorrenza e del [...]

Piazza Affari in lieve rialzo insieme alle borse europee

Piazza Affari in lieve rialzo insieme alle borse europee

(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente. Le borse europee seguono la scia positiva lasciata da Tokyo.  Dal fronte macro, l'inflazione in Germania è stata confermata al rialzo, mentre calano i prezzi all'ingrosso. L'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,11%, dopo che si è portato ai massimi [...]

Borsa: Milano apre sulla parità

Borsa: Milano apre sulla parità

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Apertura sulla parità per Piazza Affari (-0,03), con il Ftse Mib che ha avviato le contrattazioni a 23.537 punti.

Borsa: Asia cresce, attende trimestrali

Borsa: Asia cresce, attende trimestrali

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Borse asiatiche in crescita, con Tokyo che ha chiuso guadagnando l’1% a quota 23.951 punti. I mercati internazionali hanno operato in assenza di indicazioni da Wall Street, che ieri è rimasta chiusa per festeggiare Martin Luther King, e sono in attesa dei risultati delle trimestrali delle società americane, che entreranno nel vivo nei prossimi giorni. Sul mercato valutario, il dollaro continua a perdere terreno sullo yen, ai minimi [...]

Borsa, sostanzioso decremento per il controvalore degli scambi del 15/01/2018

Borsa, sostanzioso decremento per il controvalore degli scambi del 15/01/2018

(Teleborsa) - Dai dati ufficiali di chiusura, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,28 miliardi di euro, in calo del 18,58%, rispetto ai 2,8 miliardi della vigilia. I contratti si sono attestati a 246.164, rispetto ai 279.341 precedenti. Tra i 224 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 118, mentre 92 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 14 azioni.

Piazza Affari si mette in mostra in un'Europa cauta

Piazza Affari si mette in mostra in un'Europa cauta

(Teleborsa) - Si chiude all'insegna della prudenza il bilancio delle borse del Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata da Piazza Affari. A Milano domina la scena FCA, volata sui massimi storici. Il numero uno del Gruppo, Sergio Marchionne, crede nella possibilità di raddoppiare gli utili entro il 2022, grazie soprattutto a contributo di Jeep. L'Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno dello 0,52%. Lieve aumento dell'oro, che [...]

Borsa Milano chiude in rialzo con Azimut

Borsa Milano chiude in rialzo con Azimut

(ANSA) – MILANO, 15 GEN – Piazza Affari maglia rosa in un’Europa debole, anche per l’apprezzamento dell’euro sul dollaro. La Borsa peggiore è stata Francoforte (-0,34%), che paga le lentezze nella formazione di una coalizione di governo. I mercati hanno fatto a meno delle indicazioni di Wall Street, chiusa per il Martin Luther King Day. Milano ha guadato lo 0,49% a 23.543 punti, come a novembre 2015, confermando la serie di sedute in crescita iniziata il [...]