Brigitte Anne Marie

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

Brigitte Bardot

La scheda: Brigitte Bardot

Brigitte Anne Marie Bardot, anche conosciuta come B.B. ("Bri-Bri" da bambina) (Parigi, 28 settembre 1934), è un'attrice, ex modella, cantante, ballerina e attivista francese. Dopo gli esordi come danzatrice classica, diviene prima modella, posando per svariate copertine di riviste di moda, quindi attrice e infine, dal 1962, cantante. Negli anni del successo si consacrò come un'icona sexy. Dal 1962, inoltre, è un'attivista per i diritti degli animali, attività che l'ha assorbita completamente a partire dal suo abbandono del cinema avvenuto nel 1973.


Brigitte Bardot:
Brigitte Bardot nel 1962
Nazionalità:  Francia
Genere: Pop Chanson Adult contemporary music
Periodo di attività: 1952-1973
Etichetta: Philips, Fontana
Gruppi e artisti correlati: Serge Gainsbourgfondationbrigittebardot.fr
Brigitte Bardot:
Altezza: 170 cm
Occhi: castani
Capelli: biondi (castani ossigenati)
Le trou normand, regia di Jean Boyer (1952)
Manina ragazza senza veli (Manina, la fille sans voiles), regia di Willy Rozier (1952)
I denti lunghi (Les dents longues), regia di Daniel Gélin (1952)
Le portrait de son père, regia di André Berthomieu (1953)
Atto d'amore (Un acte d'amour), regia di Anatole Litvak (1953)
Tradita, regia di Mario Bonnard (1954)
Versailles (Si Versailles m'était conté), regia di Sacha Guitry (1954)
I tuoi occhi bruciano (La lumière d'en face), regia di Georges Lacombe (1955)
Ragazze folli (Futures vedettes), regia di Marc Allégret (1955)
Il figlio di Caroline chérie (Le fils de Caroline chérie), regia di Jean-Devaivre (1955)
Un dottore in alto mare (Doctor at Sea), regia di Ralph Thomas (1955)
Grandi manovre (Les grandes manoeuvres), regia di René Clair (1955)
La sposa troppo bella (La mariée est trop belle), regia di Pierre Gaspard-Huit (1956)
Elena di Troia (Helen of Troy), regia di Robert Wise (1956)
Mademoiselle Pigalle (Cette sacrée gamine), regia di Michel Boisrond (1956)
Mio figlio Nerone, regia di Steno (1956)
Miss spogliarello (En effeuillant la marguerite), regia di Marc Allégret (1956)
Piace a troppi (Et Dieu... créa la femme), regia di Roger Vadim (1956)
Una parigina (Une parisienne), regia di Michel Boisrond (1957)
Gli amanti del chiaro di luna (Les Bijoutiers du clair de lune), regia di Roger Vadim (1958)
La ragazza del peccato (En cas de malheur), regia di Claude Autant-Lara (1958)
Femmina (La Femme et le pantin), regia di Julien Duvivier (1959)
Babette va alla guerra (Babette s'en va-t-en guerre), regia di Christian-Jaque (1959)
Sexy Girl (Voulez vous danser avec moi?), regia di Michel Boisrond (1959)
L'affare di una notte (L'affaire d'une nuit), regia di Henri Verneuil (1960)
La verità (La verité), regia di Henri-Georges Clouzot (1960)
A briglia sciolta (La Bride sur le cou), regia di Roger Vadim (1961)
Amori celebri (Amours célèbres), regia di Michel Boisrond (1961)
Vita privata (Vie privée), regia di Louis Malle (1961)
Il riposo del guerriero (Le Repos du guerrier), regia di Roger Vadim (1962)
Il disprezzo (Le Mépris), regia di Jean-Luc Godard (1963)
Una adorabile idiota (Une ravissante idiote), regia di Édouard Molinaro (1964)
Erasmo il lentigginoso (Dear Brigitte), regia di Henry Koster (1965)
Viva Maria!, regia di Louis Malle (1965)
Marie Soleil, regia di Antoine Bourseiller (1966)
Il maschio e la femmina (Masculin féminin: 15 faits précis), regia di Jean-Luc Godard (1966)
Io, l'amore (À coeur joie), regia di Serge Bourguignon (1967)
Tre passi nel delirio (Histoires extraordinaires), regia di Federico Fellini, Louis Malle e Roger Vadim (1968)
Shalako, regia di Edward Dmytryk (1968)
L'orso e la bambola (L'Ours et la poupée), regia di Michel Deville (1969)
Les femmes, regia di Jean Aurel (1969)
Le novizie (Les novices), regia di Guy Casaril (1970)
La via del rum (Boulevard du rhum), regia di Robert Enrico (1971)
Le pistolere (Les Pétroleuses), regia di Christian-Jaque (1971)
Una donna come me (Don Juan ou Si Don Juan était une femme...), regia di Roger Vadim (1973)
Colinot l'alzasottane (L'histoire très bonne et très joyeuse de Colinot Trousse-Chemise), regia di Nina Companeez (1973)

Le dee dell'amore (The Love Goddesses) documentario di Saul J. Turell, filmati di repertorio (1965)
Brigitte contro BB regia di David Teboul (2013)

Auguri a B.B, che se n’è fregata del successo

Auguri a B.B, che se n’è fregata del successo

Tratto da: Youtube Ho dato la mia bellezza e la mia giovinezza agli uomini. Ho intenzione di dare la mia saggezza e la mia esperienza agli animali Bella, forse la più bella di sempre. Bastano due iniziali per cominciare a sognare: B.B., Brigitte Bardot. Icona sexy degli anni '50 e '60, anticonformista, ribelle, controversa. La più inseguita dagli uomini, dai registi, dai paparazzi. Eppure capace, nel pieno della carriera e dello [...]

Bardot scatenata, il ministro a casa?

Bardot scatenata, il ministro a casa?

La diva contro il ministro francese all'Ecologia: "è favorevole alla caccia, si dimetta".

EVENTI: Brigitte Bardot

Nel 2010 fu vicina alla candidatura alla Presidenza della Repubblica per il movimento Alliance écologiste.

Nel 1974, appena prima del suo quarantesimo compleanno, Brigitte Bardot annuncia il suo ritiro dalle scene, dopo aver girato più di cinquanta film e inciso diversi album discografici.

Dal 1962, inoltre, è un'attivista per i diritti degli animali, attività che l'ha assorbita completamente a partire dal suo abbandono del cinema avvenuto nel 1973.

Nel 1962 interviene in una trasmissione televisiva denunciando i maltrattamenti subiti dagli animali da macello e diviene vegetariana.

Il 10 giugno 2004 Brigitte Bardot viene condannata da una corte francese, per "incitamento all'odio razziale", al pagamento di una multa di €000.

Nel 2001 fu condannata ad una multa equivalente a 4000 euro per "istigazione all'odio e alla violenza razziale" quando in "Una lettera aperta alla mia Francia perduta" pubblicata nel libro Le carrè de Pluton (1999) aveva attaccato l'immigrazione islamica, lo sgozzamento dei montoni per l'Aid el Kebir, oltre al gran numero di moschee esistenti in Francia "mentre i campanili tacciono per mancanza di parroci".

Nel 1965 appare nel ruolo di sé stessa nel film Erasmo il lentigginoso (Dear Brigitte), a fianco di James Stewart.

Nel 2008 Bardot viene nuovamente condannata dal giudice Nicolas Bonnal (l'accusa aveva chiesto due mesi di carcere con la condizionale) al pagamento di una multa di 15.

Nel 2013 ha dichiarato di non essere contro i gay e di non voler essere confusa con un'attivista dal nome simile, Frigide Barjot, nota per gli attacchi contro il matrimonio omosessuale.

Nel 1966 si risposa con il ricchissimo playboy tedesco Gunter Sachs, matrimonio che avrà termine nel 1969.

Nel 1996 pubblica il libro autobiografico InitialesB.

Nel 1996 Bardot ha confessato di aver avuto lei stessa una relazione omosessuale in gioventù.

Nel 1996 Brigitte Bardot è stata citata in tribunale dall'ex marito Jacques Charrier e dal figlio Nicolas-Jacques a causa di quanto afferma nel libro autobiografico InitialesB.

Nel 1986 istituisce la Fondazione Brigitte Bardot per il Benessere e la Protezione degli Animali che finanzia con 3 milioni di franchi raccolti vendendo all'asta i suoi gioielli e altri oggetti personali.

Nel 1967 collabora con Serge Gainsbourg il quale scrive per lei alcune canzoni, comprese Bonnie and Clyde, Comic Strip e Je t'aime moi non plus.

Molestie, Brigitte Bardot contro lʼipocrisia delle denunce: "Le attrici fanno le civette per una parte"

Molestie, Brigitte Bardot contro lʼipocrisia delle denunce: "Le attrici fanno le civette per una parte"

Un uno-due ben assestato al movimento #MeToo arriva diretto dalla Francia. Dopo che Catherine Deneuve ha dichiarato che corteggiamento e seduzione non sono molestie, Brigitte Bardot si scaglia contro il fenomeno del dissenso definendolo "una campagna ipocrita, ridicola e senza interesse". A Paris Match spiega: "Numerose attrici giocano a fare le civette con i produttori per ottenere un ruolo. Poi, quando ne parlano, dicono di essere state molestate". Intervistata [...]

Molestie, Brigitte Bardot contro l?ipocrisia delle denunce: "Le attrici fanno le civette per una parte"

Molestie, Brigitte Bardot contro l?ipocrisia delle denunce: "Le attrici fanno le civette per una parte"

Un uno-due ben assestato al movimento #MeToo arriva diretto dalla Francia. Dopo che Catherine Deneuve ha dichiarato che corteggiamento e seduzione non sono molestie, Brigitte Bardot si scaglia contro il fenomeno del dissenso definendolo "una campagna ipocrita, ridicola e senza interesse". A Paris Match spiega: "Numerose attrici giocano a fare le civette con i produttori per ottenere un ruolo. Poi, quando ne parlano, dicono di essere state molestate". Intervistata [...]

Brigitte Bardot: 'Molte attrici fanno le civette per un ruolo'

Brigitte Bardot: 'Molte attrici fanno le civette per un ruolo'

   Brigitte Bardot si scaglia contro la polemica suscitata dal caso Weinstein e critica violentemente l’ondata di denunce “ipocrita, ridicola e senza interesse”.     Secondo l’ex attrice simbolo degli anni Cinquanta e Sessanta, “ci sono molte attrici che fanno le civette con i produttori per strappare un ruolo”.     Intervistata dalla rivista Paris Match, in edicola oggi, B.B., 83 anni, afferma: “per quanto riguarda le attrici, e non le donne [...]

Saint-Tropez, nuovo simbolo la statua di Brigitte Bardot

Saint-Tropez, nuovo simbolo la statua di Brigitte Bardot

Roma, (askanews) - Saint-Tropez e Brigitte Bardot. B.B. e Saint-Tropez. Bellezza e bellezza, intramontabile, inconfondibile, per molti irraggiungibile. Così la place Blanqui, protagonista della storia anche cinematografica della famosa destinazione francese, può diventare meta di pellegrinaggio per i fan dell'attrice grazie alla statua con cui Saint-Tropez ha voluto ulteriormente sancire il legame indissolubile con B.B. nel giorno del suo 83esimo compleanno. [...]

Saint-Tropez dedica una statua a Brigitte Bardot

Saint-Tropez dedica una statua a Brigitte Bardot

Roma, 26 set. (askanews) – Inaugurata oggi a St Tropez, sulla Costa Azzurra, una statua dedicata a Brigitte Bardot in occasione dei suoi 83 anni, che compierà il 28 settembre. A St Tropez Brigitte Bardot recitò in uno dei film che la consacrarono, “E Dio creò la donna”, girato appunto nella cittadina nel 1956, La stessa Bardot acquistò una casa nei dintorni di St Tropez nel 1958 e dal 1973, abbandonate le scene, ci vive in stato di grande isolamento. [...]

I tagli di capelli che sono entrati nella storia

I tagli di capelli che sono entrati nella storia

82 anni di sex appeal, fascino e trasgressione: il mito Brigitte Bardot

82 anni di sex appeal, fascino e trasgressione: il mito Brigitte Bardot

82 anni di sex appeal, fascino e trasgressione: il mito Brigitte Bardot

82 anni di sex appeal, fascino e trasgressione: il mito Brigitte Bardot

FOTO: Brigitte Bardot

Brigitte Bardot nel film Erasmo il lentigginoso (1965)

Brigitte Bardot nel film Erasmo il lentigginoso (1965)

Brigitte Bardot nel 1968

Brigitte Bardot nel 1968

Brigitte Bardot nel 1962

Brigitte Bardot nel 1962

Brigitte Bardot con Sami Frey, a Saint-Tropez, nel 1963

Brigitte Bardot con Sami Frey, a Saint-Tropez, nel 1963

Brigitte Bardot nel 2002.

Brigitte Bardot nel 2002.

Statua di Brigitte Bardot di Christina Motta a Buzios

Statua di Brigitte Bardot di Christina Motta a Buzios

Dipinto di Brigitte Bardot

Dipinto di Brigitte Bardot

Gigi Hadid, la nuova Bardot?

Gigi Hadid, la nuova Bardot?

Bellissima e sexy ha posato da "semi-sconosciuta" per il celebre calendario Pirelli nell'edizione 2015

"Brigitte Bardot" - Dario Moreno

"Brigitte Bardot" - Dario Moreno

Gemma e Laura danzano sulle note della canzone di Dario Moreno

Brigitte Bardot in difesa dei cavallini sardi

Brigitte Bardot in difesa dei cavallini sardi

Brigitte Bardot e la vita privata

Brigitte Bardot e la vita privata

Abbandona il cinema al culmine del sucesso e da attrice diviene paladina dell'impegno animalista ed esempio di libertà.

Brigitte Bardot, copia il look

Brigitte Bardot, copia il look

 

Tanti auguri per gli 80anni di Brigitte Bardot

Tanti auguri per gli 80anni di Brigitte Bardot

di Federico Pini

Gwyneth Paltrow è la nuova Brigitte Bardot

Gwyneth Paltrow è la nuova Brigitte Bardot

Camaleontica e bellissima, la 41enne premio Oscar ha posato trasformandosi nelle grandi celebrità del passato, vestendo i panni di icone cinematografiche e musicali. Le immagini.

Sofia Loren e Brigitte Bardot, gli 80 anni delle "gemelle diverse" del cinema

Sofia Loren e Brigitte Bardot, gli 80 anni delle "gemelle diverse" del cinema

In questo 2014, a distanza di poco più di una settimana, Sofia Loren (il 20 settembre) e Brigitte Bardot (il 28) compiranno ottant’anni. Anniversario “tondo” e parallelo per due icone del cinema, due espressioni potenti di femminilità e sex appeal, due miti saldamente radicati nell’immaginario collettivo.

Sofia Loren e Brigitte Bardot, gli 80 anni delle “gemelle diverse” del cinema

Sofia Loren e Brigitte Bardot, gli 80 anni delle “gemelle diverse” del cinema

In questo 2014, a distanza di poco più di una settimana, Sofia Loren (il 20 settembre) e Brigitte Bardot (il 28) compiranno ottant’anni. Anniversario “tondo” e parallelo per due icone del cinema, due espressioni potenti di femminilità e sex appeal, due miti saldamente radicati nell’immaginario collettivo.

Sofia Loren e Brigitte Bardot, gli 80 anni delle "gemelle diverse" del cinema

Sofia Loren e Brigitte Bardot, gli 80 anni delle "gemelle diverse" del cinema

In questo 2014, a distanza di poco più di una settimana, Sofia Loren (il 20 settembre) e Brigitte Bardot (il 28) compiranno ottant’anni. Anniversario “tondo” e parallelo per due icone del cinema, due espressioni potenti di femminilità e sex appeal, due miti saldamente radicati nell’immaginario collettivo.