Bruno Munari

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Bruno Munari

La scheda: Bruno Munari

Bruno Munari (Milano, 24 ottobre 1907 – Milano, 29 settembre 1998) è stato un artista, designer e scrittore italiano.
È stato "uno dei massimi protagonisti dell'arte, del design e della grafica del XX secolo", dando contributi fondamentali in diversi campi dell'espressione visiva (pittura, scultura, cinematografia, disegno industriale, grafica) e non visiva (scrittura, poesia, didattica) con una ricerca poliedrica sul tema del movimento, della luce e dello sviluppo della creatività e della fantasia nell'infanzia attraverso il gioco. Bruno Munari è figura leonardesca tra le più importanti del novecento italiano. Assieme allo spaziale Lucio Fontana, Bruno Munari il perfettissimo domina la scena milanese degli anni cinquanta-sessanta, sono gli anni del boom economico in cui nasce la figura dell'artista operatore-visivo che diventa consulente aziendale e che contribuisce attivamente alla rinascita industriale italiana del dopoguerra.
Munari partecipa giovanissimo al futurismo, dal quale si distacca con senso di levità ed umorismo, inventando la macchina aerea (1930), primo mobile nella storia dell'arte, e le macchine inutili (1933). Nel 1948 fonda il MAC (Movimento Arte Concreta) assieme a Gillo Dorfles, Gianni Monnet e Atanasio Soldati. Questo movimento funge da coalizzatore delle istanze astrattiste italiane prospettando una sintesi delle arti, in grado di affiancare alla pittura tradizionale nuovi strumenti di comunicazione ed in grado di dimostrare agli industriali e agli artisti-artisti la possibilità di una convergenza tra arte e tecnica. Nel 1947 realizza Concavo-convesso, una delle prime installazioni nella storia dell'arte, quasi coeva, benché precedente, all'ambiente nero che Lucio Fontana presenta nel 1949 alla Galleria Naviglio di Milano. È il segno evidente che è ormai matura la problematica di un'arte che si fa ambiente e in cui il fruitore è sollecitato, non solo mentalmente, ma in modo ormai multi-sensoriale. Nel 1950 realizza la pittura proiettata attraverso composizioni astratte racchiuse tra i vetrini delle diapositive e scompone la luce grazie all'uso del filtro Polaroid realizzando nel 1952 la pittura polarizzata, che presenta al MoMA nel 1954 con la mostra Munari's Slides. È considerato uno dei protagonisti dell'arte programmata e cinetica, ma sfugge per la molteplicità delle sue attività e per la sua grande ed intensa creatività ad ogni definizione, ad ogni catalogazione, con un'arte assai raffinata.


Tutto (o quasi) Munari, una creatività da smontare e rimontare

Tutto (o quasi) Munari, una creatività da smontare e rimontare

Mantova (askanews) - I diversi tasselli di un artista e creativo che, con discrezione e una eleganza che tuttora resta probabilmente ineguagliata, ha saputo affrontare moltissimi aspetti del mondo dell'arte. La Galleria Corraini di Mantova dedica una mostra a Bruno Munari, in occasione della ripubblicazione del libro "Codice ovvio", che nel 1971 aveva provato a fare una sintesi intorno al lavoro dell'artista. Pietro Corraini, graphic designer ed editore, ci ha [...]

L’arte del semplificare – Bruno Munari

L’arte del semplificare – Bruno Munari

Complicare è facile, semplificare è difficile ... Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare.   Indaga l'essenza delle cose. Rende essenziali le forme. (Re)Inventore di materiali.     Perché semplifica la realtà? Togliere invece che aggiungere vuol dire riconoscere l'essenza delle cose e comunicarle nella loro essenzialità. Eppure la gente quando si trova di fronte a certe espressioni di semplicità o di essenzialità dice [...]

Da Bozzola a Munari, Arte concreta

Da Bozzola a Munari, Arte concreta

(ANSA) - ROMA, 14 NOV - Con 75 opere, tra dipinti, sculture, grafiche e oggetti di design, realizzate da Angelo Bozzola e dagli altri protagonisti del Movimento dell'Arte Concreta, va in scena una grande rassegna, dal 28/11 al 21/2 a Legnano (Milano), a Palazzo Leone da Perego. Le astrazioni di Bruno Munari, Gianni Monnet, Gillo Dorfles, Atanasio Soldati, Augusto Garau raccontano 10 anni di sperimentazione e confronto tra anime diverse per cercare strade espressive [...]

EVENTI: Bruno Munari

Nel 1929 Munari aprì uno studio di grafica e pubblicità, di decorazione, fotografia e allestimenti insieme a Riccardo Castagnedi, un altro artista del gruppo futurista milanese, firmando i lavori con la sigla R + M almeno fino al 1937.

Nel 1933 proseguì la ricerca di opere d'arte in movimento con le macchine inutili, oggetti appesi, dove tutti gli elementi sono in rapporto armonico tra loro, per misure, forme, pesi.

Nel 1977, a coronamento dell'interesse costante verso il mondo dell'infanzia, crea il primo laboratorio per bambini in un museo, presso la Pinacoteca di Brera a Milano.

Nel 1954 utilizzando le lenti Polaroid costruisce oggetti d'arte cinetica noti come Polariscopi grazie ai quali è possibile utilizzare il fenomeno della scomposizione della luce a fini estetici.

Nel 1979 ricevette dal Teatro comunale di Firenze l'incarico di realizzare la partitura cromatica dell'opera sinfonica Prometheus di Aleksandr Nikolaevič Skrjabin.

Nel 1959 crea i fossili del 2000 che con vena umoristica fanno riflettere sull'obsolescenza della tecnologia moderna.

Nel 1958 modellando i rebbi delle forchette crea un linguaggio di segni per mezzo di forchette parlanti.

Nel 1958 presenta le sculture da viaggio che sono una rivisitazione rivoluzionaria del concetto di scultura, non più monumentale ma da viaggio, a disposizione dei nuovi nomadi del mondo globalizzato di oggi.

Dal 1939 al 1945 lavorò come grafico presso l'editore Mondadori, e come art director della rivista Tempo, cominciando contemporaneamente a scrivere libri per l'infanzia, inizialmente pensati per il figlio Alberto.

Nel 1951 presenta le macchine aritmiche in cui il movimento ripetitivo della macchina viene spezzato dalla casualità mediante interventi umoristici.

Nel 1950 realizza la pittura proiettata attraverso composizioni astratte racchiuse tra i vetrini delle diapositive e scompone la luce grazie all'uso del filtro Polaroid realizzando nel 1952 la pittura polarizzata, che presenta al MoMA nel 1954 con la mostra Munari's Slides.

Nel 1953 presenta la ricerca il mare come artigiano recuperando oggetti lavorati dal mare, mentre nel 1955 crea il museo immaginario delle isole Eolie dove nascono le ricostruzioni teoriche di oggetti immaginari, composizioni astratte al limite tra antropologia, humour e fantasia.

Nel 1930 realizzò quello che può essere considerato uno dei primi mobile della storia dell'arte, noto con il nome di macchina aerea e che Munari ripropose nel 1972 in un multiplo a tiratura 10 esemplari per le edizioni Danese di Milano.

Nel 1974 esplora le possibilità frattali della curva che prende il nome del matematico italiano Giuseppe Peano, curva che Munari riempie di colori a scopi puramente estetici.

Nel 1974, insieme a Bob Noorda, Pino Tovaglia e Roberto Sambonet ha progettato il marchio e l'immagine coordinata della Regione Lombardia.

Nel 1965 a Tokyo progetta una fontana a 5 gocce che cadono in modo casuale in punti prefissati, generando una intersezione di onde, i cui suoni, raccolti da microfoni posti sott'acqua, vengono riproposti amplificati nella piazza che ospita l'installazione.

Nel 1948 fonda il MAC (Movimento Arte Concreta) assieme a Gillo Dorfles, Gianni Monnet e Atanasio Soldati.

Nel 1948, insieme a Gillo Dorfles, Gianni Monnet, Galliano Mazzon e Atanasio Soldati, fondò il Movimento Arte Concreta.

Nel 1925 tornò a Milano per lavorare in alcuni studi di grafica.

Nel 1947 realizza Concavo-convesso, una delle prime installazioni nella storia dell'arte, quasi coeva, benché precedente, all'ambiente nero che Lucio Fontana presenta nel 1949 alla Galleria Naviglio di Milano.

Nel 1969 Munari, preoccupato della errata considerazione critica del suo lavoro artistico, tuttora spesso confuso con altri generi (didattica, design, graphic design) ha scelto la storica d'arte Miroslava Hájek per curare una selezione delle sue opere d'arte più importanti.

Nel 1927 cominciò a frequentare Marinetti e il movimento futurista, esponendo con loro in varie mostre.

Nel 1949 iniziò a realizzare i "libri illeggibili", libri dove le parole spariscono per lasciare spazio alla fantasia di coloro che sapranno immaginare altri discorsi leggendo carte di colori diversi, strappi, fori e fili che attraversano le pagine.

Nel 1962 organizzò la prima esposizione di arte programmata, presso il negozio Olivetti di Milano.

Bruno Munari

è il protagonista di una personale nella galleria milanese Bonelli. Inizia fra pochi giorni.. l’esposizione presenta una selezione di lavori appartenenti a diversi periodi di attività dell’artista. Nel percorso un corpus importante di opere, tra loro anche molto eterogenee, che permette di cogliere un filo conduttore dell’attività dell’artista: il suo metodo progettuale. Si passa dai primi esiti di connotazione futurista alle Macchine aeree, dai [...]

Scultura di Bruno Munari (1907-1998)

Scultura di Bruno Munari (1907-1998)

      Offerta della settimana A partire da Sabato 24 Novembre 2012 presso il nostro mercatino dell'usato Milano Oltre l'offerta della settimana, come sempre, troverete presso i nostri punti vendita di Cambiago e Milano: usato, oggettistica, mobili d'epoca, modernariato, antiquariato, quadri e libri, tutto a prezzi mai visti. Bruno Munari (1907-1998)   Scultura in plexiglass. Esecuzione postuma su progetto di Bruno Munari. Artista: Bruno Munari (1907-1998)   [...]

MUNARI BRUNO

MUNARI BRUNO

"I bambini di oggi sono gli adulti di domani", ripeteva spesso Munari, affermando che la sua opera più importante sono i laboratori per bambini. Il suo sogno di artista e di educatore, più che di didatta, era quello di promuovere un futuro migliore in una società migliore, fatta di uomini creativi e non ripetitivi. "I bambini crescono male - diceva - perché si cerca di imporre loro il pensiero degli adulti". E citava Lao Tse. Azione senza imposizione di sé, [...]

Il futurismo multimediale dopo Bruno Munari... from Finanza Milano

Il futurismo multimediale dopo Bruno Munari... from Finanza Milano

Un audiovisivo fa da cornice a fotomontaggi, collage, disegni e dipinti di Elena Correggia Segno, visione, creatività. Sono questi gli ingredienti essenziali che Riccardo Ricas Castagnedi (1912-1999) riusciva a tradurre sapientemente in opera d'arte. Al versatile autore, che spaziò dal mondo della pittura a quello della grafica e della comunicazione pubblicitaria, è dedicata una mostra multimediale, allestita presso la sede del Touring Club italiano a Milano, in [...]

Seravezza (LU): Bruno Munari

Seravezza (LU) - dal 23 aprile al 29 maggio 2011 Bruno Munari PALAZZO MEDICEO Via XXIV Maggio 22 (55047) +39 0584756100 , + 39 0584756100 (fax) palazzomediceo@comune.seravezza.lucca.it web.rete.toscana.it Nell'ambito della terza edizione del Festival di arti visive e musica contemporanea Galaxia Medicea, la Fondazione Terre Medicee e il Comune di Seravezza rendono omaggio a questo grande artista con una mostra organizzata con l'Associazione Todo Modo. orario: da [...]

Pisa: Bruno Munari

Pisa - dal primo ottobre al 15 novembre 2010 Bruno Munari - Abc e altri giochi CENTRO ESPOSITIVO MUSEALE SMS - SAN MICHELE DEGLI SCALZI Viale Delle Piagge (56124) Saranno esposte un centinaio di opere, provenienti dalle preziose fondazione Jacqueline Vodoz e Bruno Danese (alcune delle quali esposte per la prima volta), dallo CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione Parma, dalla Collezione Lucini e da altre collezioni private. orario: Martedì - Giovedi: [...]

Bruno Munari - semplificare

Bruno Munari - semplificare

Semplificare è più difficile. Complicare è facile,semplificare è difficile. Per complicare basta aggiungere, tutto quello che si vuole: colori, forme, azioni, decorazioni, personaggi, ambienti pieni di cose. Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare. Piero Angela ha detto un giorno è difficile essere facili. Per semplificare bisogna togliere, e per togliere bisogna sapere cosa togliere, come fa lo scultore quando a colpi di scalpello [...]

.........e ri-Livorno: Bruno Munari

Massimo Masiero per costaovest   Bruno Munari, un artista milanese che ha cavalcato il secolo scorso abbandonandosi alle più diverse esperienze (vissuto dal 1907 al 1998), diventando uno dei maggiori protagonisti del design e della grafica del Novecento. Sarà ricordato, con conferenza ed esposizione di alcune opere, a Villa Mimbelli, via San Jacopo in Acquaviva, per il percorso “Scopri l’arte”, promosso dal Comune di Livorno e dedicato all’arte [...]

BRUNO MUNARI: DA COSA NASCE COSA

BRUNO MUNARI: DA COSA NASCE COSA

...CREATIVA_MENTE!!Prima che Bruno Munari morisse guardò alcuni miei fogli colorati.. esclamò con la sua consueta ironia: tu hai una creativa.mente!! dalla tua testa sembra uscire un esce un fumo colorato!!un mio omaggio ironicamente commosso..l'ex libris sta sul testo: DA COSA NASCE COSA, pubblicato da laterza di bari.roberto

Berlusconi:  Nel primo cdm soldi e assunzioni forze ordine

Berlusconi: Nel primo cdm soldi e assunzioni forze ordine

“Abbiamo finito stamattina i conti e posso annunciare una buona notizia per i 400 mila militari e personale delle forze dell’ordine. Nel primo consiglio dei ministri daremo il via al completamento degli organici e provvederemo ad espanderli, a dare un consistente aumento degli stipendi e a dare il via alle promozioni”. Lo ha annunciato il leader di Fi Silvio Berlusconi a Che Tempo che fa aggiungendo che si tratta di una buona notizia per “queste persone che [...]

Papa: Paolo VI sarà santo quest'anno

Papa: Paolo VI sarà santo quest'anno

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 17 FEB – “Paolo VI sarà santo quest’anno”: lo ha detto Papa Francesco parlando con i sacerdoti romani. L’incontro a porte chiuse si era svolto giovedì scorso ma oggi è stato diffuso il testo. Parlando del libretto con le frasi dei Papi distribuito in Laterano Francesco ha detto: “Io l’ho visto e mi è piaciuto tanto. Ci sono due Vescovi di Roma (recenti) già Santi (Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II). Paolo [...]

Michelle Carpente dopo le foto con Max Biagi: "Tra noi stima e affetto". Poi parla di Bianca Atzei

Michelle Carpente dopo le foto con Max Biagi: "Tra noi stima e affetto". Poi parla di Bianca Atzei

Michelle Carpente parla per la prima volta dopo le foto che la ritraggono insieme a Max Biagi. Tra loro si è parlato subito di amore: dopo la fine della storia tra Max e Bianca Atzei, in questi giorni all'Isola dei famosi proprio per dimenticare l'ex pilota, sembra che Biagi abbia trovato l'amore con Michelle. L'attrice però chiarisce a Diva e Donna: «E’ un bel ragazzo, una persona stupenda… simpaticissimo! Tra noi ci sono stima e affetto». I due si [...]

Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli, incontro in famiglia con Melissa Satta, Kevin Boateng e il piccolo Maddox

Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli, incontro in famiglia con Melissa Satta, Kevin Boateng e il piccolo Maddox

Un incontro fra famiglie vip a Milano. Eros Ramazzotti è stato sorpreso da “Vero” mentre passeggia assieme alla moglie Marcia Pellegrinelli e ai figli Raffaella Maria e Gabrio Tullio: il nutrito gruppo all’improvviso incontra Melissa Satta, Kevin Boateng accompagnati dal figlio Maddox. Le allegre famigliole decidono di trascorrere un po’ ti tempo insieme e a raggiungerli arrivano anche Aurora Ramazzotti, figlia di Eros e Michelle Hunziker e il fidanzato [...]

Berlusconi: priorità il lavoro dei giovani

Berlusconi: priorità il lavoro dei giovani

Berlusconi: con la rivoluzione della Flat tax puntiamo al 3% di crescita.

Icardi e Perisic fuori

Icardi e Perisic fuori

Nulla da fare per i due interisti

Salvini, mai più secessione

Salvini, mai più secessione

(ANSA) – Campobasso, 16 FEB – “Mai più secessione, specie nel 2018”. Lo ha affermato il segretario della Lega Matteo Salvini nel suo tour elettorale in Molise, tappa nel capoluogo. “Noi siamo autonomisti e federalisti – ha spiegato ai presenti in piazza Pepe – Nel mio giro vedo sempre piazze piene e sono convinto che anche al sud ci saranno urne piene per la Lega. Prima di me la Lega guardava solo ad una parte del paese, ora abbiamo fatto scelte [...]

Salvini, dopo 4/3 Renzi cerchi lavoro

Salvini, dopo 4/3 Renzi cerchi lavoro

(ANSA) – Campobasso, 16 FEB – “Renzi il 4 marzo si cerca un altro lavoro, ha finito”. Lo ha detto oggi a Campobasso Matteo Salvini nel suo tour elettorale. Per il segretario della Lega “ci sarà tanta gente che sceglierà Lega al Sud, perchè non vede l’ora di cambiare: se anche qui c’è tanta gente vuol dire che il centrosinistra ha fallito”. Ad accogliere Salvini a piazza Pepe circa una cinquantina di supporters e molti semplici curiosi. [...]

L'Isola dei famosi: Bianca piange sull'isola

L'Isola dei famosi: Bianca piange sull'isola

Bianca Atzei piange distrutta mentre Max Biaggi inizia una nuova storia d'amore.

Bianca Atzei e Filippo Nardi

Bianca Atzei e Filippo Nardi

Si è creata una certa sintonia tra i due naufraghi, sarà solo simpatia o qualcosa di più?

Valeria Marini superstar, spesa al supermercato con look da vamp

Valeria Marini superstar, spesa al supermercato con look da vamp

Anche quando va a fare compere Valeria Marini ama distinguersi. La showgirl, rinchiusa nella casa di Cinecittà nella scorsa edizione del Grande Fratello vip, è stata sorpresa da “Nuovo” mentre fa spese in un noto supermercato della Capitale. L’abbigliamento naturalmente è curatissimo e Valeria si aggira per gli scaffali con passo sensuale e un look da vera vamp. Ultimante Valeria è tornata in tv a fianco di Costantino della Ghrardesca in una delle puntate [...]

Antonella Clerici: "Cambio vita per amore di Vittorio, non ha più senso stare lontani"

Antonella Clerici: "Cambio vita per amore di Vittorio, non ha più senso stare lontani"

“Io e Vittorio stiamo valutando il progetto di vivere insieme, Vittorio si muove tra Milano, Genova e il Piemonte, io sto a Roma”. Antonella Clerici conferma le voci che voleva un suo trasferimento al nord, a fianco del fidanzato Vittorio Garrone. “Riusciamo a vederci soprattutto nei weekend ma, alla nostra età, non ha senso stare così lontani – ha fatto sapere a “Oggi” - Per riprogrammarmi, devo considerare molte variabili: il lavoro, gli impegni, [...]

Il meglio della Gialappa's

Il meglio della Gialappa's

I miglioti sketch della Gialappa's Band segnalati dagli utenti della rete.

Le vittime della Gialappa's

Le vittime della Gialappa's

Cari giornalisti, la Gialappa's Band vi osserva!

Gli esordi della Gialappa's Band

Gli esordi della Gialappa's Band

Negli anni 90 muovevano i primi passi le voci più caustiche della TV!

Bianca e Filippo battibeccano

Bianca e Filippo battibeccano

Filippo Nardi e Bianca Atzei si scontrano per la gestione del fuoco.

Prorogata 'Gianfranco Ferrè' al 2 aprile

Prorogata 'Gianfranco Ferrè' al 2 aprile

(ANSA) – TORINO, 15 FEB – E’ stata prorogata al 2 aprile, giorno di Pasquetta, la mostra ‘Gianfranco Ferré’ Sotto un’altra luce: Gioielli e Ornamenti”, in corso a Palazzo Madama, a Torino, nella Sala del Senato, inaugurata lo scorso 12 ottobre, prodotta dalla Fondazione Gianfranco Ferré con la Fondazione Torino Musei, e già visitata da 60.000 persone. La mostra è dedicata ai gioielli e agli abiti-gioiello creati da Ferré in 30 anni di [...]

Salvini, per italiani darò dispiaceri Ue

Salvini, per italiani darò dispiaceri Ue

(ANSA) – MATERA, 15 FEB – “Se ci sarà, per difendere l’interesse delle nostre famiglie, da dare qualche dispiacere in Europa, sarò il primo farlo: non sarà mio diritto, sarà mio dovere portare la nostra voce”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, durante un’iniziativa elettorale a Matera, facendo riferimento anche a una dichiarazione fatta stamani da Berlusconi a Unomattina. “Noi – ha sottolineato – abbiamo firmato un [...]

Salvini: 'Io premier se prendo un voto in più di Fi'

Salvini: 'Io premier se prendo un voto in più di Fi'

Ancora duello nel centrodestra sulla leadership. Mentre Silvio Berlusconi interviene con Antonio Tajani alla Coldiretti, rilanciando sul ponte sullo Stretto, parla Matteo Salvini. “Se il centrodestra – ha detto – vince, e vincerà, e la Lega prede un voto in più il candidato premier è Salvini. Se i siciliani o gli italiani preferiscono Antonio Tajani votino Forza Italia. Chi prende un voto in più tra Lega e Forza Italia in democrazia ha ragione”. [...]

Dell'Utri trasferito in ospedale per controlli medici

Dell'Utri trasferito in ospedale per controlli medici

L’ex senatore Marcello Dell’Utri, detenuto nel carcere di Rebibbia, è stato trasferito questa mattina nel Campus Biomedico di Roma per essere sottoposto a controlli medici. L’ex parlamentare, che sta scontando una condanna a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, resta detenuto ma il trasferimento nella struttura sanitaria è stato disposto dal direttore del carcere in base alle norme dell’ordinamento penitenziario. Per Dell’Utri è [...]