Canestrato

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

La scheda: Canestrato

Tipologia: Formaggio a pasta dura, semicotta. Finito Brevi cenni storici: il tipico formaggio canestrato detto anche "vacchino" viene citato in contratti di gabella sin dai 1400 come uno dei prodotti da consegnare annualmente al gabellotto come prezzo del Iatifondo. Anche questo formaggio compare nel 1407 nel calmiere dei latticini come "tumazza". Il Trasselli lo riscontra ancora in un calmiere del 1412 alla voce "cacio vacchino" da vendere ad una quotazione inferiore "4 vs 5 grani di rotolo" rispetto al caciocavallo palermitano. Viene ancora citato nella dieta delle monache del monastero di San Castrenze dal 1562. Riferimenti storici: - Omero: "Odissea" (Iibro 90), X-IX sec. a. C., Onorato Castellino - Vincenzo Peloso, Officine Grafiche 1950. - Virgilio, "Bucoliche e Georgiche" (Egloga V e libro 3°), 37-30 a. C, Lorenzo Giudice, 1954. - Notaio Guglielmo Mazzapiedi, 5 novembre XIV secolo, ind. 1421, archivio i Stato di Palermo, Vol. 839, f. 103. - Notaio Luca Cuccia, 25 agosto XIV secolo, ind. 1601, archivio di Stato di Palermo, V. st. vol. 1022, f. 485 V archivio comunale di Palermo, vol. 22 n. 44, Calmiere dei latticini - 5 dicembre 1407. - Archivio comunale di Palermo, vol, 23 n. 2, Calmiere imposto dai giurati e probiviri per la vendita al minuto nei mercati, 21 marzo 1412. - Carmelo Trasselli: "Calmiere dei viveri al minuto a Palermo", 1412-1440 da archivio comunale di Palermo. - Campisi Carmelo "Pecore e pecorino delia Sicilia", Francesco Battiato Editore, Catania, 1933. - Archivio arcivescovile di Monreale, Pitazzi e Visita del Monastero di Corleone, vol. 6, 1578. - Carmelo Trasselli: "Alcuni calmieri palermitani del '400", estratto da: Economia e storta, rivista italiana di storia economia sociale, anno 1968, fasc. 3. - Rilievo dell'università di Mezzojuso (appendice n. 5) Citato in Ignazio Gattuso, "Economia e società in un comune rurale della Sicilia, secolo XVI-XIX". Tumminelli Editore - Palermo. - Archivio delle collegiate di Monreale, vol. S.C.A. 1 bis. - Vizzardi-Maffeis "Formaggi italiani", Edizioni Agricole, Bologna,1990. - Istituto nazionale sociologia rurale: "Atlante dei prodotti tipici: "I formaggi", Franco Angeli, Milano,1990. - CNR: "I prodotti caseari del Mezzogiorno", 1992. - Ministero agricoltura e foreste: "I formaggi DOC italiani" edito da UNALAT in collaborazione con I'INSOR, Franco Angeli, Milano, 1992 Il Canestrato, o in siciliano Canistratu e più raramente Tumazzu o Picurinu, è un formaggio a pasta dura di latte vaccino misto a latte pecorino o anche caprino prodotto in tutta la Sicilia,dove assume anche nomi diversi legati a produzioni specifiche o locali d'eccellenza come ad esempio canestrato vacchino o canestrato dei Nebrodi.Il Canestrato rientra nell'elenco dei prodotti agroalimetari tradizionali (PAT) stilato dal ministero delle politiche agricole e forestali (Mipaaf).In Italia il termine canestrato si riferisce anche a diversi altri formaggi che nell'ambito della loro produzione prevedono l'uso di un canestro di giunco come ad esempio il canestrato pugliese o il canestrato di Moliterno. Citazioni del canestrato si trovano in alcuni contratti di gabella siciliani risalenti al 1400. Troviamo testimonianza del 1407 nel calmiere dei latticini dove è citato come tumazza e in un calmiere del 1412 citato come cacio vacchino. Un'ulteriore riscontro si ha in una citazione nella dieta del 1562 delle monache del monastero di San Castrenze a Monreale (Palermo). La particolarità della mistura di latte del canestrato si fa risalire alla necessità dei mandriani di bovini di utilizzare il latte in eccesso delle pecore al seguito della mandria durante il periodo primaverile. Il termine canestrato fa riferimento ai canestri di giunco utilizzati per produrre e conservare il formaggio. Vengono però localmente utilizzati anche altri nomi, come tumazzu o primosale, che fanno riferimento al grado di stagionatura. Il canestrato ha una forma cilindrica con facce piane e talvolta concave, derivata dal canestro in cui viene prodotto. La crosta esterna è di colore bianco-giallognolo e su di essa sono evidenti i solchi lasciati dai giunchi che formano il canestro. Il canestrato è prodotto in forme che pesano tra i 4 ed i 14 chilogrammi.L'altezza dello scalzo varia dagli 8 ai 45 centimetri. Il sapore e il colore della pasta dipendono dalla stagionatura del canestrato. Il Canestrato fresco è molto morbido e ha un gusto dolce con un colore molto chiaro tendente al giallo paglierino. Il Canestrato stagionato ha invece un sapore piccante e un profumo pungente, si presenta con una pasta più dura e compatta dal colore giallo più scuro tendente al marroncino. Si usa latte di vacca misto a latte intero crudo di pecora e (o in alternativa) di capra, microflora naturale e caglio in pasta di agnello o capretto. Il latte viene fatto coagulare in una tina di legno alla temperatura di 35° con caglio in pasta. La cagliata viene poi rotta e spurgata con le mani dopo essere stata adagiata sulle fascere, o in siciliano fascedde, nient'altro che i tradizionali canestri di giunco che danno al canestrato la sua tipica forma lasciando i solchi sui lati del formaggio. Nella seconda fase la cagliata viene cotta con la scotta calda a 80°. Le forme sono poi sistemate sul tavoliere di legno per la fase fase di spurgo e di acidificazione cui seguirà la salatura. Le forme destinate al consumo immediato, dopo la fase di spurgo e di acidificazione, non vengono salate. Queste forme sono chiamate tuma. Le forme da stagionare, invece, sono salate a secco per dieci giorni consecutivi e poi di nuovo, una volta alla settimana, per i successivi mesi necessari alla stagionatura. Il Canestrato ha tre tipi di stagionatura: da 8 a 10 giorni per il primosale, da 2 a 4 mesi per il secondosale (o semistagionato) e oltre i 4 mesi per lo stagionato. Il canestrato può prevedere o meno l'aggiunta di pepe nero in grani o peperoncino. La stagionatura avviene su ripiani di legno in locali freschi e ventilati. Talvolta avviene in cantine e grotte naturali con pareti geologicamente naturali.

Canestrato di Moliterno, caratteristiche e ricette

Canestrato di Moliterno, caratteristiche e ricette

Il canestrato di Moliterno IGP è un formaggio prodotto da latte di pecora e di capra allevate allo stato brado in Basilicata. Processo produttivo: La cagliata, ottenuta dalla coagulazione del latte intero e crudo con l'aggiunta di caglio di agnello o capretto, viene rotta in grumi e, dopo qualche minuto di riposo, viene pressata in canestri di giunco (di qui il nome "Canestrato") che conferiscono le classiche striature che costituiranno la crosta. Dopo 30-40 [...]

La CENSURA sui nostri media: bambina muore dopo 24 ore dal vaccino, la notizia NON ESISTE - Ne parlano solo 2 giornali locali... Vi sembra normale?

La CENSURA sui nostri media: bambina muore dopo 24 ore dal vaccino, la notizia NON ESISTE - Ne parlano solo 2 giornali locali... Vi sembra normale?

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .     La CENSURA sui nostri media: bambina muore dopo 24 ore dal vaccino, la notizia NON ESISTE - Ne parlano solo 2 giornali locali... Vi sembra normale?     ATTENZIONE - Questo articolo è esclusivamente una critica alla stampa ed ai media in genere ed alla totale mancanza di informazione che ha accompagnato, e sta accompagnando tutt'ora, lintera vicenda dei vaccini. Capirete che sentire la [...]

LA FIMP: “SUI VACCINI TROPPE DIFFICOLTÀ ORGANIZZATIVE”

LA FIMP: “SUI VACCINI TROPPE DIFFICOLTÀ ORGANIZZATIVE”

Riva del Garda (TN), 12 ottobre 2018 – Il Presidente Paolo Biasci: “Per garantire a tutti i bambini gli stessi diritti va uniformata l’organizzazione sanitaria e rilanciati gli investimenti nella medicina del territorio. Così potremo rispondere alle sfide del futuro come i disturbi del neurosviluppo e l’inquinamento ambientale” “Per assicurare a bambini e adolescenti italiani una migliore assistenza bisogna uniformare l’organizzazione sanitaria del [...]

Per Procura di Roma nessuna prova su nesso vaccini-autismo

Per Procura di Roma nessuna prova su nesso vaccini-autismo

“Sul piano giuridico non vi è alcuna prova scientifica in grado di dimostrare il nesso tra vaccino, sindrome dello spettro autistico, malattie autoimmuni”.     E’ quanto scrive la Procura di Roma, citando pronunce della Cassazione, nella richiesta di archiviazione di una indagine che raccoglieva una serie di esposti con i quali si chiedeva di verificare “l’eventuale tossicità dei vaccini” e il “loro collegamento con lo sviluppo di patologie [...]

Cancro all'utero: il vaccino per tenere sotto controllo il Papilloma virus

Cancro all'utero: il vaccino per tenere sotto controllo il Papilloma virus

Il vaccino per tenere sotto controllo il Papilloma virus è diventato l'arma più potente per dire addio al cancro all'utero. Lo dimostra l'esperienza dell'Australia, un paese dove entro vent'anni, svelano gli esperti, non esisterà più il tumore alla cervice. Questo grazie ad un alto tasso di screening e vaccinazioni che hanno permesso di risolvere un problema che interessa moltissime donne in tutto il mondo. Entro il 2022, secondo le prime stime, ci saranno [...]

Vaccino antinfluenzale: chi dovrebbe farlo (quando e perché)

Vaccino antinfluenzale: chi dovrebbe farlo (quando e perché)

Con l'arrivo dell'autunno e dei primi malanni di stagione, in molti casi, è opportuni sottoporsi a un vaccino antinfluenzale.  Che cos'è e chi dovrebbe farlo? Andiamo con ordine. Quando la temperatura cambia repentinamente, moltissime persone, soprattutto bambini e anziani, si ammalano. L'influenza è spesso causata da virus che colpiscono le vie aeree, infettando gola, polmoni e naso. Si manifesta senza preavviso e in modo [...]

Tutto sul vaccino antinfluenzale: chi deve vaccinarsi e perché

Tutto sul vaccino antinfluenzale: chi deve vaccinarsi e perché

Il vaccino antinfluenzale va fatto da ottobre a dicembre ed è obbligatorio per alcune categorie

Il formaggio Bagòss

Il formaggio Bagòss

Scopriamo come nasce il formaggio Bagoss.

Le doti benefiche dei fichi d'India

Le doti benefiche dei fichi d'India

Scopriamo le proprietà di questo frutto.

Orecchiette con pomodorini, zucchine e speck

Orecchiette con pomodorini, zucchine e speck

ORECCHIETTE CON POMODORINI, ZUCCHINE E SPECK Questa è una  variante a base di orecchiette pescata tra le ricette salentine più gustose. Fate soffriggere della cipolla tagliata sottilmente nell’olio ed unite poi 2 zucchine lavate e tagliate a listarelle e lo speck, circa 150 gr. Fate cuocere il tutto ed aggiungete qualche pomodorino tagliato a metà. Cuocete le orecchiette in acqua salata e versatele poi nel condimento, aggiungendo pepe, sale e basilico. [...]

Mozzarella impanata

Mozzarella impanata

La mozzarella impanata si prepara tagliando la mozzarella a fette spesse che verranno passate prima nella farina e successivamente nell'uovo e nel pangrattato, si riscalderà l'olio in una padella e si friggeranno le fette da ambedue i lati servendole poi subito in tavola.

Il pistacchio, lo snack ricco di proprietà benefiche

Il pistacchio, lo snack ricco di proprietà benefiche

A chiunque è capitato di sgranocchiare qualcosa, che siano patatine o altri snack, mentre si guarda la televisione. Però tra questi snack da consumare ce n’è uno che riesce ad aiutare l’organismo, parliamo del pistacchio. Oltre ad un essere un  piacere per il nostro palato, questa frutta secca presenta un buon valore nutritivo. In primis troviamo dei composti importanti che combattono la pressione alta e lo stress. Secondo vari studi è emerso che il [...]

Filetto di pesce zucchine e mandorle

Filetto di pesce zucchine e mandorle

Davvero semplice, davvero gustosa... in perfetto stile "Cotto e Mangiato"!

Week end alla scoperta del Parmigiano Reggiano

Week end alla scoperta del Parmigiano Reggiano

ROMA – Week end alla scoperta del Parmigiano Reggiano sabato 29 e domenica 30 settembre con l’apertura di cinquanta caseifici. L’iniziativa, promossa e organizzata dal Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano con il nome di “Caseifici Aperti”, consente ai foodie e a famiglie di assistere alla lavorazione del Parmigiano Reggiano, visitare i magazzini di stagionatura e acquistare il formaggio direttamente dalle mani di chi lo produce. All’iniziativa si [...]

Spaghetti agli aromi

Spaghetti agli aromi

Saporiti, profumati, semplici: grazie a Lucia da Ostra per questa gustosa ricetta!

La Mozzarella di bufala campana Dop vola a Tokyo

La Mozzarella di bufala campana Dop vola a Tokyo

CASERTA – È l’unico formaggio del Sud nell’elenco dei prodotti tutelati dall’accordo di partenariato economico (APE) Ue-Giappone firmato a luglio scorso. Per questo motivo la mozzarella di bufala campana Dop, con il Consorzio di Tutela che la rappresenta, dal 27 al 29 settembre prossimi sarà a Tokyo per partecipare a un importante summit internazionale: è infatti in programma la consultazione preliminare per l’implementazione dell’accordo nella [...]

Grillo: obbligatorio il vaccino antimorbillo, non l'esavalente

Grillo: obbligatorio il vaccino antimorbillo, non l'esavalente

 “Noi non siamo contro i vaccini” ma per “utilizzare lo strumento dell’obbligo in maniera intelligente, obbligando i cittadini laddove è necessario, sicuramente per il morbillo. A differenza di altre patologie, dove è sufficiente la raccomandazione, come fanno altri Paesi, ad esempio “per l’esavalente”. Lo ha detto, intervenendo a L’Aria che Tira su La7, il ministro della Salute, Giulia Grillo. “Noi ci siamo opposti al decreto Lorenzin, non [...]

Vaccini: certificati falsi, 7 denunce

Vaccini: certificati falsi, 7 denunce

(ANSA) – CAGLIARI, 24 SET – Si sono concluse con sette denunce le verifiche effettuate dai carabinieri del Nas di Cagliari sulle autocertificazioni e sui documenti relativi alle vaccinazioni per le iscrizioni degli alunni a scuola. In particolare sono state denunciate tre persone in provincia di Cagliari e quattro nell’Oristanese. Tutti devono rispondere di falso ideologico. Si tratta dei genitori degli alunni che hanno dichiarato falsamente nelle [...]

Le etichette che nascondono gli ingredienti di origine animale... Gelati fatti con insetti e caramelle di suino, ecco quello che non ti fanno sapere...

Le etichette che nascondono gli ingredienti di origine animale... Gelati fatti con insetti e caramelle di suino, ecco quello che non ti fanno sapere...

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .     Le etichette che nascondono gli ingredienti di origine animale... Gelati fatti con insetti e caramelle di suino, ecco quello che non ti fanno sapere...   L’ong Foodwatch ha lanciato una petizione per chiedere alle aziende alimentari di essere più chiare nell’indicazione in etichetta delle sostanze di origine animale. Qualche esempio? Tra gli ingredienti dello yogurt Yoplait appare [...]

Crepes di ricotta e spinaci

Crepes di ricotta e spinaci

Così leggere e morbide da essere perfette in qualsiasi momento. Le crepes di ricotta e spinaci sono cremose dentro e fuori, hanno una struttura fine, ma sono anche soffici, tenere e molto gustose. Inoltre possono essere la base per qualsiasi altro tipo di ripieno che si desidera aggiungere. Light, gustose e nutrienti: non è forse vero che gli spinaci sono la “benzina” per i muscoli di Braccio di Ferro? Scopri come preparare delle crepes di ricotta e spinaci [...]

Caponata con alici

Caponata con alici

Approfittiamo delle ultime melanzane di stagione per preparare questa particolare e gustosa versione della classica caponata