Carlo Calenda

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Carlo Calenda

La scheda: Carlo Calenda

Carlo Calenda (Roma, 9 aprile 1973) è un dirigente d'azienda e politico italiano, Ministro dello Sviluppo economico dal 10 maggio 2016 al 1º giugno 2018, prima nel Governo Renzi e poi riconfermato in carica nel Governo Gentiloni.
Dal 2 maggio 2013 al 21 marzo 2016 è stato Vice-ministro dello Sviluppo economico prima nel Governo Letta e poi nel Governo Renzi e in seguito Rappresentante permanente dell'Italia presso l'Unione europea.


Carlo Calenda:
Ministro dello sviluppo economico:
Durata mandato: 10 maggio 2016 – 1º giugno 2018
Presidente: Matteo Renzi Paolo Gentiloni
Predecessore: Matteo Renzi (ad interim)
Successore: Luigi Di Maio
Rappresentante permanente dell'Italia presso l'UE:
Durata mandato: 21 marzo 2016 – 10 maggio 2016
Predecessore: Stefano Sannino
Successore: Maurizio Massari
Viceministro dello sviluppo economico con delega al commercio estero:
Durata mandato: 3 maggio 2013 – 20 marzo 2016
Presidente: Enrico Letta Matteo Renzi
Successore: Ivan Scalfarotto
Dati generali:
Partito politico: Partito Democratico (dal 2018) In precedenza: Scelta Civica (2013-2015) Indipendente (2015-2018)
Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Professione: Dirigente d'azienda

Calenda: governo finirà male, la cosa peggiore è caos sul debito

Calenda: governo finirà male, la cosa peggiore è caos sul debito

Roma, (askanews) - Il governo "finirà male, e sta già finendo male, perché lo spread è comunque aumentato, e perché la cosa più pericolosa per un paese ad alto debito è il caos, cioè la non chiarezza". Ne è convinto Carlo Calenda, che un'intervista-incontro alla Stamnpa Estera ha spiegato i rischi dei tentennamenti della maggioranza sulla direzione da imprimere alla legge di bilancio. "Tu puoi anche decidere di fare più deficit, ne devi spiegare [...]

EVENTI: Carlo Calenda

Il 2 maggio 2013 viene nominato Vice ministro dello Sviluppo Economico nel Governo Letta, e viene confermato in tale incarico nel Governo Renzi, con delega al commercio estero.

Il 5 febbraio 2015 lascia Scelta Civica e comunica la sua intenzione di iscriversi al Partito Democratico.

Nel 1984, all'età di 11 anni, lavora nello sceneggiato televisivo Cuore, diretto dal nonno Luigi Comencini, dove interpreta lo scolaro protagonista Enrico Bottini, nell'unico suo ruolo come attore bambino.

Il 20 gennaio 2016 è nominato dal governo Renzi come Rappresentante permanente dell'Italia presso l'Unione europea, incarico che ha assunto il 21 marzo.

Il 6 marzo 2018 annuncia la sua adesione al Partito Democratico.

Pd, Calenda: "Mai trattato così male per invitare persone a cena"

Pd, Calenda: "Mai trattato così male per invitare persone a cena"

Roma, (askanews) - "Della cena mi deprime solo il parlarne: non mi è mai capitato di invitare persone a cena ed esser trattato così male. Il mio obiettivo era far parlare Gentiloni, Renzi e Minniti non far la guerra a Zingaretti. Gentiloni sostiene Zingaretti? Non me ne frega niente di questo. Non ci sono riuscito, errore mio". Così Carlo Calenda, in un incontro-intervista alla Stampa estera a Roma, a proposito dell'invito a cena che aveva rivolto a Matteo [...]

Calenda: Di Maio al governo? Solo spot, su Ilva doveva dimettersi

Calenda: Di Maio al governo? Solo spot, su Ilva doveva dimettersi

Roma, (askanews) - Una valutazione sul proprio successore "è sempre molto spiacevole da darsi e poco rilevante perché c'è sempre una certa partigianeria". È la premessa formale con cui l'ex ministro Carlo Calenda ha risposto, durante un incontro alla Stampa Estera, alle domande sul suo giudizio che dà dell'operato di Luigi Di Maio. Ma entrando nel merito, Calenda ha espresso pesanti critiche: "Quando Di Maio ha fatto delle cose giuste l'ho detto: penso [...]

Calenda: "Nel Pd come segretario servirebbe uno psichiatra!"

Calenda: "Nel Pd come segretario servirebbe uno psichiatra!"

Carlo Calenda ex ministro dello sviluppo della attività produttive, è molto amareggiato per come sono andate le cose, la cena per accordarsi e ritrovare una strategia di opposizione per il Pd è saltata: E in diretta in collegamento con il Circo Massimo a radio Capital ha detto che hai dirigenti del Pd non interessa perdere le elezioni alle europee e regionali: «Quello che importa a loro è il congresso. Sta diventando un posto in cui l'unico segretario che [...]

Pd: Calenda, segretario? Uno psichiatra

Pd: Calenda, segretario? Uno psichiatra

(ANSA) – ROMA, 18 SET – La cena per ritrovarsi e accordare una strategia di opposizione è saltata. E l’organizzatore, Carlo Calenda, non nasconde l’amarezza per come sono andate le cose. Fino a dire, in diretta a Circo Massimo, su Radio Capital, che ai dirigenti del PD “non importerà” di perdere le prossime elezioni europee e regionali. “Quello che importa a loro è il congresso. Sta diventando un posto in cui l’unico segretario che si dovrebbe [...]

Calenda: al Pd serve un segretario psichiatra

Calenda: al Pd serve un segretario psichiatra

La cena per ritrovarsi e accordare una strategia di opposizione è saltata. E l’organizzatore, Carlo Calenda, non nasconde l’amarezza. Fino a dire, in diretta a Circo Massimo, su Radio Capital, che ai dirigenti del PD importa solo del congresso. “Sta diventando – dice Calenda – un posto in cui l’unico segretario che si dovrebbe candidare è il presidente dell’associazione di psichiatria”.  “Sono convinto – osserva l’ex ministro – che alle [...]

Pd: Calenda, quadro è drammatico

Pd: Calenda, quadro è drammatico

(ANSA) – ROMA, 18 SET – Il quadro è drammatico, ed è drammatico perché nessuno parla con nessuno, non ci si fida di nessuno, qualunque iniziativa viene presa come un’aggressione contro altri. Basti pensare che Gentiloni e Renzi non si parlano dal 4 marzo. Ma se rispetto alla situazione generale la reazione del partito di opposizione è questa come facciamo a stupirci che stiamo al 16%?”. Lo ha detto Carlo Calenda al “Circo Massimo” su Radio [...]

Calenda: 'Dopo le polemiche ho cancellato la cena'

Calenda: 'Dopo le polemiche ho cancellato la cena'

“Dopo 24 ore di polemiche interne e amenità varie, a partire dalla disfida delle cene, ho cancellato l’incontro. Lo spirito era quello di riprendere un dialogo tra persone che hanno lavorato insieme per il paese e aiutare il Pd. In questo contesto è inutile e dannoso”. Lo scrive su Twitter l’ex ministro Pd Carlo Calenda, con riferimento alla cena alla quale aveva invitato Matteo Renzi, Paolo Gentiloni e Marco Minniti.

Calenda: 'Mia moglie è malata  e non vado a incontri politici'

Calenda: 'Mia moglie è malata e non vado a incontri politici'

“Devo una spiegazione, ora che Ilva è chiusa, ai tanti che chiedono perché non vado alle feste dell’Unità o a incontri sul territorio. Mia moglie ha avuto una recidiva della Leucemia ed è in ospedale per trapianto. Seguo i tre bimbi e lei e non posso allontanarmi da Roma”. Così l’ex ministro Carlo Calenda su twitter spiega la ragione per cui quest’estate ha “dato tante ‘buche’ senza spiegazioni”. “Avevo promesso di iniziare un giro di [...]

FOTO: Carlo Calenda

Calenda con Pier Carlo Padoan e Sergio Mattarella

Calenda con Pier Carlo Padoan e Sergio Mattarella

Ilva:Calenda, Di Maio distorce parere

Ilva:Calenda, Di Maio distorce parere

(ANSA) – ROMA, 8 SET – “Chiaro ora perché Di Maio ha tenuto segreto il parere! L’Avvocatura conferma in pieno parere precedente su rilanci. Eccesso di potere ci sarebbe stato se non si fosse tenuto in conto interesse pubblico”. Così l’ex ministro dello Sviluppo Carlo Calenda su twitter in merito al parere dell’Avvocatura di Stato su Ilva pubblicato sul sito del Mise. “In un paese serio un Ministro che distorce un parere istituzionale si [...]

Calenda (Pd), Borghi va fermato

Calenda (Pd), Borghi va fermato

(ANSA) – ROMA, 1 SET – “Questo irresponsabile va fermato rapidamente. Ma proprio rapidamente”. Così Carlo Calenda (Pd), commenta la posizione del presidente della commissione Bilancio della Camera Claudio BOrghi (Lega) a proposito dei conti pubblici e dei rapporti con l’Unione Europea.

Pd: Calenda, basta rinvii su congresso

Pd: Calenda, basta rinvii su congresso

(ANSA) – ROMA, 30 AGO – “Nel Pd si continua a ritardare la riflessione non solo sulla sconfitta, ma sulla crisi della famiglia progressista internazionale, credo che il terreno del confronto debba essere primariamente questo ed invece ci si continua ad occupare di altro e a rimandare un congresso che doveva svolgersi ieri e che invece non si vede ancora all’orizzonte”. Così Carlo Calenda in un’intervista a Radio radicale parla del dibattito [...]

Calenda, da Veltroni ottimo contributo

Calenda, da Veltroni ottimo contributo

(ANSA) – ROMA, 29 AGO – “Ottimo e interessante. Uno dei primi veri contributi di pensiero alla discussione sul futuro dei progressisti”. Così Carlo Calenda commenta su twitter l’intervento di Walter Veltroni in cui evidenzia la necessità per il Pd di aprirsi a un progetto unitario.

"Il suo è un circo, alla fine Di Maio firmerà con Mittal". Intervista a Carlo Calenda sul caso Ilva

"Il suo è un circo, alla fine Di Maio firmerà con Mittal". Intervista a Carlo Calenda sul caso Ilva L'ex ministro: "Se la gara è viziata deve annullarla. A me l'Avvocatura diede tre pareri positivi, a differenza sua li ho resi pubblici". Critiche alla Fiom By Giuseppe Colombo "Di Maio ha messo su un circo, non un'azione di governo. Alla fine di questa sceneggiata si siederà al tavolo per firmare l'accordo con Mittal". Carlo Calenda, ex [...]

Pd: Calenda, congresso costituente

Pd: Calenda, congresso costituente

(ANSA) – ROMA, 13 LUG – Congresso del Pd subito, ma costituente, con una candidatura collettiva di una squadra, con Gentiloni presidente di garanzia, e formazione di un governo ombra per incalzare il governo gialloverde. Lo propone su Facebook Carlo Calenda, secondo il quale “il percorso deciso nell’Assemblea del 7 luglio porterà il PD alla paralisi per i prossimi 7/12 mesi” e “la Segreteria che verrà varata è frutto di un compromesso tra anime in [...]

Calenda: credito a pmi si stabilizza, bene lavoro Industria 4.0

Calenda: credito a pmi si stabilizza, bene lavoro Industria 4.0

Roma, (askanews) - "La situazione del credito alle piccole e medie imprese si sta stabilizzando e, oggi, non è lontana da quelli che sono i parametri europei, con un punto però che non è chiaro fino in fondo, cioè se questo corrisponde ad una minore propensione all'investimento delle imprese o ad una maggiore propensione. Non era un dato presente nell'indagine. In generale è molto importante il riconoscimento del lavoro fatto da Industria 4.0 che ha un [...]

Calenda: meglio una fine spaventosa di uno spavento senza fine

Calenda: meglio una fine spaventosa di uno spavento senza fine

  Sette buoni motivi per uccidere il Partito Democratico È il grande alibi di Lega e Cinque Stelle, è a vocazione maggioritaria in un mondo proporzionale, è nato per mediare, quando oggi servono visioni forti. Cari Dem, ecco perché hanno ragione Prodi e Calenda: meglio una fine spaventosa di uno spavento senza fine Sciogliere il Partito Democratico, dice il pragmatico Carlo Calenda. Andare oltre, ribadisce più etereo Romano Prodi. Sia quel che sia, [...]

Martina a Calenda, no a superamento Pd

Martina a Calenda, no a superamento Pd

(ANSA) – ROMA, 25 GIU – “Sono d’accordo sul ripensamento complessivo, abbiamo tanto da cambiare nei linguaggi e nelle idee ma non sono d’accordo sul superamento del Pd. Credo nella ricostruzione di un campo progressista, democratico di centrosinistra con un Partito democratico rinnovato al centro”. Così Maurizio Martina risponde a Carlo Calenda, parlando a “Circo Massimo”, sul futuro del Pd.

Calenda, andare subito oltre il Pd

Calenda, andare subito oltre il Pd

(ANSA) – ROMA, 25 GIU – “Navigazione a vista sta portando il centro sinistra all’irrilevanza proprio quando l’Italia ne avrebbe più bisogno. Ripensare tutto: linguaggio, idee, persone, organizzazione. Allargare e coinvolgere su un nuovo manifesto. Andare oltre il Pd. Subito! #fronterepubblicano”. Lo scrive su Twitter Carlo Calenda, ex ministro ed esponente Pd, all’indomani dei ballottaggi per le comunali.