Casi di omicidio irrisolti

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

In questa categoria: 2Pac

Tupac Shakur o Tupac Amaru Shakur, pseudonimo di Lesane Parish Crooks, conosciuto anche come 2Pac e Makaveli (New York, 16 giugno 1971 – Las Vegas, 13 settembre 1996), è stato un rapper, attivista e attore statunitense. Artista di grande successo,...

Business Instead of Game

Christopher George Latore Wallace III, meglio conosciuto con gli pseudonimi di The Notorious B.I.G. o più semplicemente Biggie o Biggie Smalls (New York, 21 maggio 1972 – West Hollywood, 9 marzo 1997), è stato un rapper statunitense. È considera...

Pasolini

Pier Paolo Pasolini (Bologna, 5 marzo 1922 – Lido di Ostia, 2 novembre 1975) è stato un poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo e giornalista italiano, considerato tra i maggiori artisti e intellettuali del XX secolo.
Culturalment...

Libri: il Mostro di Firenze, ultimo atto

Libri: il Mostro di Firenze, ultimo atto

(ANSA) – FIRENZE, 14 LUG – Era il 21 agosto 1968, a Castelletti di Signa, quando la famosa Beretta calibro 22, la mai ritrovata pistola del mostro di Firenze, sparò per la prima volta uccidendo Barbara Locci e Antonio Lo Bianco. Da allora è trascorso mezzo secolo ma il caso degli otto duplici delitti delle coppiette per mano del maniaco è ancora un mistero: l’ultima sentenza è del 2008 ma l’inchiesta è sempre aperta. Una storia senza fine [...]

Libri: il Mostro di Firenze, ultimo atto

Libri: il Mostro di Firenze, ultimo atto

(ANSA) – FIRENZE, 14 LUG – Era il 21 agosto 1968, a Castelletti di Signa, quando la famosa Beretta calibro 22, la mai ritrovata pistola del mostro di Firenze, sparò per la prima volta uccidendo Barbara Locci e Antonio Lo Bianco. Da allora è trascorso mezzo secolo ma il caso degli otto duplici delitti delle coppiette per mano del maniaco è ancora un mistero: l’ultima sentenza è del 2008 ma l’inchiesta è sempre aperta. Una storia senza fine [...]

Bossetti, la sorella gemella Letizia choc: «In carcere ha saputo chi ha ucciso Yara»

Bossetti, la sorella gemella Letizia choc: «In carcere ha saputo chi ha ucciso Yara»

La rivelazione pubblicata sul settimanale Oggi sconvolge il caso di Yara Gambirasio. Secondo la sorella gemella Letizia, suo fratello Massimo Bossetti in carcere «deve aver saputo chi uccise Yara». Un sospetto che risalirebbe alla lettera scritta dal muratore di Mapello alla trasmissione Quarto Grado. «Appena l’ho letta ho pensato che Massimo la verità l’abbia conosciuta in questi anni in carcere - dice la donna - Che qualcosa di importante stesse [...]

Bosetti, la sorella gemella: "in carcere ha saputo chi ha ucciso Yara"

Bosetti, la sorella gemella: "in carcere ha saputo chi ha ucciso Yara"

Secondo la sorella gemella di Massimo Bosetti , Letizia «deve aver saputo chi uccise Yara», rivelazione pubblicata sul settimanale "Oggi". I sospetti ci sono dalla lettera del muratore di Mapello a quarto grado, accusato dell'omicidio di Yara e condannato all'ergastolo. «Appena l’ho letta ho pensato che Massimo la verità l’abbia conosciuta in questi anni in carcere - dice la donna - Che qualcosa di importante stesse succedendo l’avevo intuito durante [...]

Strage di Ustica, dopo 38 anni ...

Strage di Ustica, dopo 38 anni ...

... 38 anni fa,  il 27 giugno 1980 il volo di linea da Bologna Borgo Panigale a Palermo Punta Rasi perse il contatto radio con l’aeroporto di Roma-Ciampino e cadde nel Mar Tirreno. Tutti gli occupanti dell'aeromobile, 81 persone, morirono. Perché? Mah … L'aereo era un DC-9 della compagnia Itavia ed era sotto il controllo di Ciampino e sotto la sorveglianza dei radar militari di Licola (Napoli) e di Marsala (Sicilia). Tra queste tracce radar è stata [...]

Strage di Ustica: un mistero lungo 38 anni

Strage di Ustica: un mistero lungo 38 anni

(Teleborsa) - La tragedia di Ustica, sera del 27 giugno 1980. Sono le 20,59 quando il DC9 Itavia volo IH870 Bologna-Palermo cessa di dare notizie di se interrompendo i collegamenti radio. All'alba del 28, con il ritrovamento in mare di pochi rottami e di diversi corpi mutilati la conferma che il DC9 era caduto in mare.  Ma come, perché? Tante le ipotesi, nessuna certezza. Cedimento strutturale, bomba, missile, attentato, con numerose varianti sui temi. Un [...]

Alpi:no archiviazione,nuove indagini

Alpi:no archiviazione,nuove indagini

(ANSA) – ROMA, 26 GIU – Il gip di Roma ha disposto nuove indagini in relazione all’omicidio della giornalista Ilaria Alpi e del cameraman Miran Hrovatin, uccisi il 20 marzo 1994 a Mogadiscio. Il giudice, respingendo la richiesta di archiviazione avanzata dalla procura di Roma, ha concesso altri 180 giorni per la prosecuzione degli accertamenti. A determinare il no all’archiviazione anche la trascrizione di una intercettazione tra due cittadini somali.

Il mostro di Firenze

Il mostro di Firenze

Quarto Grado Files, un caso di cronaca in un minuto

Addio alla madre di Ilaria Alpi

Addio alla madre di Ilaria Alpi

La figlia, giornalista del Tg3, fu uccisa nel 1994 in Somalia

PASOLINI - LA TELEVISIONE

https://www.youtube.com/watch?v=4ZucVBLjA9Q

Mostro di Firenze: spunta l’ipotesi Zodiac

Mostro di Firenze: spunta l’ipotesi Zodiac

Il caso del mostro di Firenze, uno degli assassini seriali che ha più terrorizzato l'Italia tra gli anni '70 e '80, non ha mai avuto una conclusione certa e definitiva e, uno dei principali sospettati a riguardo, Pietro Pacciani, è deceduto nel 1998 dopo l'assoluzione in appello Il mostro è stato responsabile dell'uccisione di 14 giovani, quasi tutte coppie, e l'inchiesta a riguardo, datata 1981, non ha mai potuto contare su alcuna ammissione di colpevolezza. [...]

Izzo evoca il mostro di Firenze, nesso con scomparsa Corazzin

Izzo evoca il mostro di Firenze, nesso con scomparsa Corazzin

Il giallo sulla scomparsa di Rossella Corazzin, la 17enne Pordenonese sparita nel 1975 a Tai di Cadore (Belluno) potrebbe intrecciarsi con quello del mostro di Firenze. A unire le due vicende sarebbe la figura di Francesco Narducci, il medico morto nel 1985, legato ai misteri del mostro di Firenze. A chiamarlo in causa è ancora Angelo Izzo, secondo cui Rossella sarebbe stata tenuta prigioniera, violentata e uccisa nel settembre 1975 proprio nella villa sul [...]

Spoglie di Giovanni XXIII nel carcere, Bossetti in adorazione

Spoglie di Giovanni XXIII nel carcere, Bossetti in adorazione

C’era anche Massimo Giuseppe Bossetti, il carpentiere di Mapello condannato all’ergastolo in Appello per l’omicidio di Yara Gambirasio, ieri pomeriggio nel carcere di Bergamo, dov’è detenuto dal giugno 2014, tra i duecento detenuti che hanno accolto l’urna con la salma del Santo Papa Giovanni XXIII. Bossetti era presente nel cortile interno dove la salma, giunta questa mattina a Bergamo dalla Città del Vaticano, è rimasta per circa un’ora. [...]

Urna Giovanni XXIII, c'è anche Bossetti

Urna Giovanni XXIII, c'è anche Bossetti

(ANSA) – BERGAMO, 24 MAG – C’era anche Massimo Giuseppe Bossetti, il carpentiere di Mapello condannato all’ergastolo in Appello per l’omicidio di Yara Gambirasio, oggi pomeriggio nel carcere di Bergamo, dov’è detenuto dal giugno 2014, tra i duecento detenuti che hanno accolto l’urna con la salma del Santo Papa Giovanni XXIII. Bossetti era presente nel cortile interno dove la salma, giunta questa mattina a Bergamo dalla Città del Vaticano, è [...]

Strage di Ustica, Cassazione: "Ministeri dovranno risarcire Itavia"

Strage di Ustica, Cassazione: "Ministeri dovranno risarcire Itavia"

(Teleborsa) - Lo Stato dovrà risarcire Itavia a seguito della strage di Ustica. La Corte di Cassazione ha stabilito infatti che il Ministero della Difesa e quello delle Infrastrutture dovranno indennizzare la compagnia aerea fallita dopo l’abbattimento del Dc9 sopra i cieli del nel mare di Ustica il 27 giugno 1980. Il Tribunale di ultima istanza ha dichiarato inammissibile il ricorso dei Dicasteri contro la sentenza della Corte d'Appello di Roma nel [...]

Jack lo squartatore: caso chiuso ritratto di un assassino (biografia) voto 9/10

Jack lo squartatore: caso chiuso ritratto di un assassino (biografia) voto 9/10

                                                                                                        questo libro è tagliente come un coltello, il coltello di Jack lo squartatore che oggi a un nome grazie alle indagini di Patricia Cornwell, da sempre interessata al caso di Jack lo Squartatore, il serial killer che nel 1888 uccise brutalmente cinque donne(e forse come scritto nel libro e dalle prove di [...]

Jack lo squartatore ...... il caso e chiuso ritratto di un assassino(biografia) voto 9/10

Jack lo squartatore ...... il caso e chiuso ritratto di un assassino(biografia) voto 9/10

    Jack lo squartatore ...... il caso e chiuso Comincio subito a dire che questo libro è tagliente come un coltello, il coltello di Jack lo squartatore che oggi a un nome grazie alle indagini di Patricia Cornwell, da sempre interessata al caso di Jack lo Squartatore, il serial killer che nel 1888 uccise brutalmente cinque donne(e forse come scritto nel libro e dalle prove di Patricia C. molte di più anche bambini e bambine non erano risparmiate dalla sua [...]

Il caso Yara Gambirasio

Il caso Yara Gambirasio

Quarto Grado Files, un fatto di cronaca in un minuto

Yara, Bossetti unico colpevole

Yara, Bossetti unico colpevole

L'avvocato Salvagni: "Sentenza completamente fuori strada" e ha presentato il ricorso in Cassazione contro la sentenza all'ergastolo.

Yara Gambirasio, condannare un uomo fa sempre comodo

Yara Gambirasio, condannare un uomo fa sempre comodo

Forse non tutti sanno che sulla giacca di Yara Gambirasio, la ragazza violentata e uccisa nel bergamasco nel 2010, è stato trovato il dna anche della sua allenatrice, Silvia Brena. Stranamente però nessuno ne ha parlato e nessuno lo ha mai preso in considerazione. Giornali, telegiornali, programmi di approfondimento giornalistico si sono accaniti contro un uomo, Massimo Bossetti, condannato all'ergastolo per l'omicidio della ragazza, e mai, nemmeno una volta, [...]